Wikia Search delude le aspettative… ma anche no

Come certamente saprete, il 7 gennaio ha debuttato la versione alpha di Wikia Search, il motore di ricerca targato Wikipedia.
Avrei voluto scrivere subito un post “a caldo”, ma ho pensato che prendermi un paio di giorni di riflessione sarebbe stato meglio, un pò per fare altri test, un pò per lasciar “sedimentare” le idee (ed evitare di scrivere cose spigolose/colorite, tipo quelle qui sotto).

Cosa avrei scritto ieri

Wikia Search fa schifo.
Forse ci ha abituato troppo bene Google (motore che, fra le altre cose, ultimamente non mi esalta più di tanto…), fattostà che una qualsiasi query in Wikia Search mi porta sempre ad una misera lista di risultati, spesso esclusivamente anglofoni e quindi completamente useless.
Non potevano aspettare ancora qualche settimana/mese, per sistemare ed affinare un pò le cose? altrochè rivale di Google, questi son pure peggio di MSN… tempo qualche giorno, e di Wikia Search ce ne saremo scordati.

Cosa penso oggi

“We are aware that the quality of the search results is low” (riporta l’About di Wikia Search).
Insomma, sono ben consapevoli che la qualità dei risultati delle loro SERP è scarsa.
Scarsa perchè, oltre ad essere una versione alpha, è necessario un notevole contribuito e feedback da parte degli utenti (cose che, ad oggi, non sono ancora a regime).
Wikia Search, infatti, non è (solo) un motore di ricerca, ma è (anche) un social network: direi che si tratta di un motore di ricerca sociale, che punta soprattutto sull’aspetto “umano” per migliorare e differenziarsi dai concorrenti.
Gli utenti, oltre ad un dettagliato profilo (con descrizione personale, album fotografico, possibilità di aggiungere amici, white board e tutti le altre funzioni tipiche di un social network), possono (anzi dovrebbero…) contribuire a:

  • scrivere “Mini Articoli” (in stile Wikipedia) in relazione alla query inserita;
  • discutere sui risultati (con la funzione “Mini Talk”);
  • votare (con la tipica stellina da 1 a 5) le singole risposte delle SERP.

Inoltre Wikia Search è 3 motori in 1: sul lato destro, sotto Try another index, sono infatti disponibili gli indici denominati Whitelist, Smaller test e Visvo, ognuno dei quali porta a risultati diversi.
Concludendo, si intravedono alcune buone idee e qualche interessante spunto: temo solo ci vorrà parecchio tempo per far emergere qualcosa di davvero competitivo (nei confronti di Google, ovviamente).
Che dite, Wikia Search merita un’altra possibilità?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

13 Comments

  • Condivido il tuo sentore, soprattutto quello iniziale (se proprio devo essere sincero).

    Certo non si può giudicarlo ancora del tutto si tratta appunto di un’alpha, forse però ci si aspettava qualcosa di più per una release pubblica, o almeno qualcosa di più completo anche a livello di indicazioni informative interne, che ahimè risultano carenti (anche nella lingua inglese).

    Probabilmente si stanno affidando al Social anche per la loro compilazione, ma io sinceramente in quel frangente avrei preferito ricevere informazioni certe dagli sviluppatori…

    Ad oggi il sentore è più di un progetto totalmente in divenire, guidato totalmente dai feedback degli utenti, da un lato la reputo molto importante la customer satisfaction, ma credo debbano trovare il limite fra porgere la mano e non farsi strappare tutto il braccio.

    Questo vale tanto per la questione dello sviluppo, tanto per quando il progetto sarà a regime e il rischio di perturbazioni ad hoc delle serp da parte di seo molto interessati secondo me è un rischio molto incombente…

  • diamogliela un altra possibilità…non fosse altro perchè mi mette ai primi posti tra i risultati LOL.

    Buona Giornata!

  • Essendo una Alpha gli possiamo dare tranquillamente un’altra chance, anche se a mio avviso il problema di Wiki Search è insito nel suo modo di essere. Come ci sono i furbetti che sfruttano i trucchetti per essere ai primi posti nei motori di ricerca, figuriamoci in un motore come questo, dove ci vorrebbe un controllo costante e preciso, elemento che risulta essere uno dei punti deboli della stessa Wikipedia.

  • Il problema a mio parere è nel modo stesso in cui è strutturato. Un sito di social network ha senso nel momento in cui si condividono interessi (anche semplicemente la socializzazione fine a se stessa) con lo scopo di approfondirli, ampliarli e perchè no cambiarli in presenza di nuove scoperte.
    Da un motore di ricerca le persone richiedono una cosa diversa: una risposta! Google è un enorme portone di accesso al mondo ma la sua utilità sta proprio in questo: nell’organizzare l’informazione e nel fornirla nell’ordine migliore.
    Per quale motivo io dovrei cercare una cosa in un posto che mi da dei risultati sbagliati e poi dovermi sbattere a cercare quello giusto e scriverci vicino “questo è giusto!!”… mi sembra una cosa molto da geek, e proprio per questo non avendo la forza di coinvolgere la massa non avrà successo. IMHO.

    Al contrario un esempio efficace di “social network” applicato alla “ricerca di informazioni” è Yahoo Answer che non a caso è strutturato in maniera profondamente diversa fin dall’interfaccia, che evita di scimmiottare Google.

  • Sinceramente non mi sembra un granché. Non mi riferisco tanto a come è attualmente (è evidente che restituisce SERP assolutamente insignificanti) quanto alla meccanica con la quale intende svilupparsi. Secondo me quanto più l’algoritmo che restituisce i risultati è manipolabile, tanto più i risultati saranno falsati. Per questa ragione, tra l’altro, credo che l’unica alternativa a google sia yahoo.

  • Wikia mi sta sulle balle per tutta la hype che c’è stata attorno e poi?
    Poi se scrivo wikipedia su wikia come primo risultato non mi restituisce manco wikipedia.com??

    Banned senza appello.

    Mahalo.com non ha avuto tutta la pubblicità di wikia e forse è stato meglio cosi’visti i risultati di questo social search.

  • aspettiamo aspettiamo…

    E’ ancora un bambino in fasce ed ha bisogno di essere nutrito da tutti quanti noi stufi della pessima qualita’ delle SERP di Google. O no?

    Sarebbe stato stupefacente trovarsi delle pagine buone gia’ da adesso.

    Occorre pero’, a questo punto, contribuire…

    P.S. @Gianni Abbate
    Sei davvero sicuro che Google organizzi l’informazione e la fornisca fornirla nell’ordine migliore?

  • Mi volevo astenere dal commentare, ma poi non ho resistito ad esprimere il mio consenso e condivisione di fronte al commento di Gianni Abate:

    “Per quale motivo io dovrei cercare una cosa in un posto che mi da dei risultati sbagliati e poi dovermi sbattere a cercare quello giusto e scriverci vicino “questo è giusto!!”… mi sembra una cosa molto da geek, e proprio per questo non avendo la forza di coinvolgere la massa non avrà successo. ”

    Sinceramente tra i commenti che ho letto in giro lo trovo il più interessante, ultimativo e conclusivo su Wiki.

    ps. per TagliaBlog

    non ho messo link, perchè le ultime volte che ho commentato mi sono ritrovato con centinaia di backlink da questo sito, cosa di cui ringrazio, ma non vorrei venisse vista come spam dai mdr. Se ti può essere utile ti informo che la cosa mi accade solo con questo ed un’altro sito, sarà la struttura dei siti ?

  • @Sandrino: grazie della segnalazione, è la prima che ricevo in tal senso… dubito sia colpa di un plugin…

  • @Marco del Pozzo: il punto sta proprio nel fatto che non conta ciò che penso io o ciò che pensi tu su quale sia l’ordine migliore da attribuire alle informazioni, abbiamo entrambi un punto di vista limitato e oltretutto di per sè l’ordine migliore non esiste in quanto dipende da cosa sta cercando chi usa il motore (pur con la stessa chiave due persone potrebbero attendersi risultati molto diversi) e proprio per questo deve poggiarsi su criteri oggettivi o quantomeno oggettivabili.
    Google è al momento riconosciuto (leggi utilizzato) da così tanta gente perchè dà evidentemente le risposte migliori.
    Mi ricordo ancora di quando sono passato da Altavista a Google…perchè l’ho fatto? perchè le risposte erano migliori…
    Come ho detto prima non ti nascondo che molte volte in questo periodo utilizzo Yahoo Answers che trovo un approccio intelligente al problema…ma non sostitutivo nella sua interezza di Google. Ciao! 😀

  • @Gianni Abbate
    Che Google sia migliore di Altavista puo’ anche essere vero. Ma questo non significa che sia IL migliore, o (forse meglio) che non si possa fare di piu’ 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy