Web co-marketing: uno strano caso

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Cosa ci fanno un milanese, un pugliese ed un friulano all’interno dello stesso stand dello IAB Forum? Non è l’inizio di una barzelletta, ma un piccolo caso di studio che mi permette di parlare di co-marketing.

Il co-marketing è un’alleanza tra aziende/persone/enti/professionisti che decidono di sviluppare un’azione di marketing congiunta finalizzata ad ottenere dei risultati che sarebbero difficili da raggiungere dalle singole aziende separatamente.

Il co-marketing risulta inoltre essere particolarmente efficace quando gli attori che ne prendon parte vantano differenti competenze, ognuno per il proprio specifico ambito di attività e, come accade per qualunque attività economica, l’unione delle risorse produce “valore aggiunto”.

Il co-marketing online non è solo “brand”: pensiamo agli accordi di distribuzione di risorse (anche gratuite). Se, ad esempio, hai scritto un ottimo ebook sei a metà dell’opera.

Se vuoi che il tuo ebook si diffonda velocemente, ma non possiedi una folta rete di conoscenze o una lista di indirizzi email ben assortita, puoi stringere un accordo di co-marketing con chi già possiede ciò che a te manca. Ricorda però che anche il tuo partner ne dovrà ottenere un beneficio.

A volte 1+1+1 fa 4!

Le risorse messe in campo dagli attori possono essere di diversa natura ed in qualche modo riconducibili alle 4 P del marketing: Product, Price, Place, Promotion.

E’ possibile ad esempio che tu produca una prodotto/servizio di qualità e per la vendita ti avvalga del potere comunicativo, o della rete di clienti acquisiti, di un’altra azienda che ne otterrà a sua volta dei benefici economici o di altra natura.

Riprendo la barzelletta, ops il caso di studio. Un paio di mesi fa, Marco Massara pensò di promuovere la presenza dell’azienda per cui lavora (BusinessFinder.it) allo IAB Forum coinvolgendo Alessandro Sportelli di WebMarketingForum.it e Paolo Moro di alVerde.net. L’accordo era questo: BusinessFinder ospiterà e sponsorizzerà le community di Paolo e Alessandro, ed all’interno dello stand 10 verranno distribuite le T-shirt con i loghi dei tre siti e tutti assieme promuoveranno l’iniziativa sul web utilizzando le proprie risorse.

In tal senso è stato delineato un piano di azione con tempistiche alternate fra i 3 attori allo scopo di “coprire” la rete per il mese precedente allo IAB Forum. Circa 15 messaggi e post intrecciati su Facebook, Twitter e sui rispettivi blog e siti sono stati lo scheletro della comunicazione che ha poi lasciato spazio a singole iniziative e contatti personali, apparentemente estemporanei.

Prova Seozoom

Parallelamente è stato creato un mini-sito con delle semplici landing pages dedicate alla prenotazione delle T-shirt con un ottimo successo. Se si tien conto che lo IAB si svolgerà a Milano, e non tutti siamo cosi’ vicini, il tasso di conversione (prenotazioni/visitatori) ad oggi ha infatti superato abbondantemente il 20% (probabilmente incrementerà con l’avvicinarsi dell’evento per via dell’effetto “scarsità”).

Il co-marketing in questo caso è servito proprio a condividere e potenziare le risorse destinate alla promozione dell’evento. Unendo le risorse di tre realtà diverse del web, ognuna ha beneficiato della forza comunicativa delle altre due per migliorare la popolarità del proprio brand ed attrarre amici, clienti e fornitori allo IAB Forum 2009. Non ci resta che attendere l’evento per misurarne anche i risultati in termini di “traffico offline” 🙂

P.S.: nel co-marketing può esserci spazio anche per la “componente hype”: Massara e l’allegra compagnia non mi hanno infatti voluto parlare di un aspetto, che hanno definito “top secret”. Ho notato che oltre a loro esiste un 4° elemento che sembra essere parte di questa iniziativa: tale @misterXL. Se ne sai o scopri qualcosa sarebbe bello rovinargli la sorpresa 😉

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

16 Comments

  • Oh Oh che grave errore, mi adopererò al più presto per inviare le mie scuse a tutti 🙂

    Reply
  • @ Alessandro Sportelli

    Cina, non Giappone.

    Non farti sentire, altrimenti si arrabbiano moltissimo.

    Una volta ho chiesto a dei filippini, se erano cinesi.

    Mi stavano “mangiando”,

    e considera che i filippini sono persone calme,

    ma giustamente non vogliono essere scambiate per un altro popolo.

    Anche questo è marketing,

    marketing diplomatico, ma sempre marketing.

    Reply
  • L’UNIONE FA LA FORZA.

    L’importante è non far naufragare l’iniziativa.

    ps Questo cinese non è spam? Esce un sito che somiglia d un’altra marca.

    Reply
  • Credo che non ci sia modo migliore per interpretare questo periodo storico e quello che dovrebbe essere da sempre, il mercato. E’ ora di finirla con il concetto logoro della concorenza, che secondo taluni migliorerebbe il prodotto. In realtà le cose migliori, quelle che riescono meglio, sono quelle fatte da tanti per il bene e l’interesse di tutti. Ben venga il co-marketing, a disposizione…

    Reply
  • Non mi sono ancora ripreso pienamente dalla vista di Alex con i capelli lunghi 🙂
    Sono certo che questa sarà l’immagine Web del 2009.

    PS Anche gli altri non scherzano comunque…

    Reply
  • Sono proprio contento di aver indovinato i nomi dei tre web marketers presenti nella foto. Ora attendo mercoledì prossimo ancora di più! 🙂

    Reply
  • La risposta italiana alle “charlie’s angels” 😀

    Ci vediamo allo IAB 🙂

    Reply
  • Mi sto già schiarendo la voce…. le parrucche le porti tu? 🙂

    Reply
  • A questo punto sarà inevitabile un’esibizione della band allo IAB forum… cantando in falsetto ovviamente 😀

    Reply
  • Posso astenermi? SI mi astengo che è meglio 🙂
    p.s. Massara sei sicuro che Sara non stesse ridendo per quello scimmione del marito? ahahha

    Reply
  • Mia moglie è per terra dal ridere.. Devo preoccuparmi?? Alex sei bellissimo!!!!

    MM

    Reply
  • La famosa foto… 🙂

    A parte tutto, l’idea alla base mi sembra interessante! 😉 Mi auguro che alla fine ci sarà un post riepilogativo dei risultati di questo co-marketing. 😉

    Ci vediamo presto.

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Web co-marketing: uno strano caso
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi