Virgilio Banner, guadagno a impression per blogger

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

L’annuncio ufficiale della nascita di Virgilio Banner risale a 2 settimane fa, ma solo da poche ore se ne è iniziato a discutere online.

Il nuovo servizio di Virgilio (attualmente in Beta) mi ha ricordato un pochino Simply ma soprattutto sembra la copia speculare di Liquida Network, lanciato da Banzai a inizio 2010; analizziamo comunque le caratteristiche più rilevanti.

Come deve essere il blog: inutile dire che per essere accettati in Virgilio Banner bisogna possedere un blog “di buona qualità”. Non è indicato però un numero minimo di pageview/mese, cosa che fa presupporre che anche blog a bassissimo traffico possano entrare a far parte del network.

Formato del banner: l’unico formato utilizzabile è il medium rectangle da 300×250 pixel, da posizionare “above the fold” nella spalla del blog.

Esclusive: non mi sembra di aver letto di limitazioni e/o esclusive, quindi puoi utilizzare il 300×250 di Virgilio Banner insieme ad annunci pubblicitari di altri network.

Canali & RPM: l’RPM (=Revenue per Mille pagine visitate) varia a dipendenza dei contenuti trattati dal blog, in base a questa tabella:

RPM in base ai Canali di Virgilio Banner

Pare comunque che l’RPM non sia fisso ma variabile, in quanto sul sito leggo la frase “Registrati per ricevere settimanalmente le quotazioni dei singoli canali tramite posta elettronica.”

Pagamenti: si viene pagati, via PayPal, al raggiungimento dei 50 euro di revenue. Visto l’RPM medio, significa che il tuo blog deve fare dalle 40.000 alle 60.000 pageview/mese per ricevere mensilmente l’accredito, altrimenti l’importo guadagnato andrà a sommarsi a quello del mese successivo.

Conclusione: forse fra gli obiettivi di Virgilio Banner c’è quello di aumentare gli iscritti alla Community di Virgilio (per aderire al servizio devi infatti passare da una registrazione su MyVirgilio), oppure di far crescere il numero di impression globalmente erogate dal dominio (e quindi spuntare migliori condizioni con gli inserzionisti).

Mi piacerebbe comunque sentire il parere di qualcuno che sta provando il servizio, o anche dello stesso staff di Virgilio Banner (se mi sta leggendo 🙂 ).

Wordlift

P.S.: ho appena ricevuto una email che mi dice stiamo individuando una serie di blogger a cui far provare il sistema in “anteprima”, e mi invita quindi a testare il servizio. A questo punto non so se esistano già dei betatester attivi… se ci sono, possono battere un colpo nei commenti.

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

52 Comments

  • salve
    ho trovato questo interessante post per caso proprio mentre cercavo soluzioni per vbanner, io ho 3 blog su virgilio e 1 su blogger già approvati e devo dire che mi sono sempre trovata benissimo il mio traffico non è molto alto ma associato a adsens sono già contenta del risultato visto che sono semplicemente una blogger creativa, non avuto mai problemi di pagamenti sono molto puntuali e arriva l’intera somma nonostante paypal, il mio problema inizia con un nuovo blog creativo che già in 1 mese di vita ha generato molto più traffico degli altri ma nonostante che ho già inserito il codice di vbanner ormai da circa 3 mesi è sempre in attesa di approvazione ho già mandato 2 email senza risposta a me dispiace perchè con questo blog potrei avere maggior entrate ma niente
    a me piacerebbe sapere se negli ultimi 2 mesi a qualcuno è stato attivato vbanner o è solo un mio problema

    Reply
  • Dico anch’io mha… Mi sono iscritto diverso tempo fa e sono ancora in attesa… Gli ho scritto e mi hanno risposto (quasi subito a dire il vero) che bisogna aspettare dato che sono ancora in beta (ma non lo sono da anni?)

    Reply
  • Personalmente devo confessarvi che i “signori” dell’assistenza di vbanner c’han messo più di un mese per accettare la mia iscrizione.. Adesso è da quasi un altro mesetto che attendo l’approvazione del mio sito (lo stesso ch ho indicato in fase di registrazione) e la beffa è che non posso togliere il loro banner finchè non approvano anche se non genera alcun guadagno. Rimane una sorta di auto-pubblicità gratuita che impongono per un non brevissimo periodo a quanto pare.
    L’assistenza NON ha mai risposto nonostante le 4 email che ho inviato nel corso di questi mesi. Assurdo.
    Google Adsense banna senza logica (parlo per me, in quanto credo di aver capito che se disgraziatamente qualcuno clicca su tutti i tuoi banner un giorno..a quel punto google ti fa fuori..wow..), Virgilio Banner ha tempi geologici per la gestione (figuriamo ci per i pagamenti).
    Mhà.

    Reply
  • @Andrea si, veniamo pagati. O, perlomeno, a me pagano regolarmente.
    Questo servizio ha sicuramente i suoi difetti ma almeno i pagamenti avvengono con regolarità. 🙂

    Reply
  • Ma tanto per sapere… venite pagati o no?
    Tanto per farmi una risata mi sono iscritto oggi, ma ancora non ho sentito niente, però tutti questi commenti dubbiosi mi hanno messo la pulce nell’orecchio.

    Reply
  • Ma che dici Giulio?!
    L’ho proprio attivato da una decina di giorni e funziona alla grande!

    Reply
  • Virgilio Banner è morto. L’assistenza non c’è più e i siti non vengono approvati. Il servizio non funziona mai ed è sempre in manutenzione. Totalmente da evitare.

    Reply
  • mah mah mah l idea mi ha incuriosito guadagnare cn visite e pagine e ho aderito a virgilio b visto che si conta sulle dita delle mani la gente che clicca sui banner ..aspettiamo l approvazione del sito 🙂

    Reply
  • Per Emanuel 83,
    Fai come ho fatto io:non ho inserito i loro banner fino a quando non mi hanno accettato il sito!
    Ciao

    Reply
  • @ciro: si, loro ti danno un codice da inserire sul tuo blog, questo codice genera in automatico i banner da visualizzare. 🙂

    Reply
  • se ti iscrivi a virgilio banner loro ti danno i banner in automatico
    o non è cosi??

    Reply
  • A quanto pare non sono l’unico ad aspettare invano l’attivazione. Questo banner di virgilio mi comincia a seccare, devo tenerlo e aspettare che loro mi attivano e nel frattempo loro hanno tutta bubblicità gratis …molto furbi direi 😉

    Reply
  • Comincio a pensare di avere troppo traffico per loro.. oppure il fatto che ho già Liquida mi preclude in qualche modo.. bah.

    Certo che una risposta “non ti abbiamo accettato perché…” la potrebbero dare. 🙁

    Reply
  • a me l’hanno rifiutato.. ma nn m hanno detto il profilo..
    e quando gli ho mandato una email chiedendo il motivo..
    mi hanno detto d guardare le linee guida…
    m sembrava tutto apposto.. e quindi gliel’ho ridomandato..
    vediamo che dicono

    Reply
  • Bah aspetto da mesi di essere ricontattato e ho un blog con un milione di pv al mese.. c’é qualcuno che lo usa e ha ricevuto dei pagamenti o è tutta una immensa bufala?!? quando può durare una beta?? BAH

    Reply
  • E’ da 5 giorni che ho ricevuto la email, ma il sito è ancora in fase di approvazione… e intanto devo tenermi questo grosso banner con la loro scritta VIRGILIO… mi sembra un attesa ben calcolata da loro…

    Reply
  • Alla luce del nuovo regolamento e del calcolo delle impression, posso dirvi che ho rivalutato Liquida.

    I guadagni risultano maggiori nonostante paghi di meno, per 2 motivi:

    1. Liquida prende in considerazione TUTTE le impression, VBanner invece fa una sorta di calcolo e risultano sempre molte meno rispetto a quelle che vi verrebbero accreditate con Liquida.

    2. Liquida non da limitazioni per quanto riguarda l’inserimento di annunci nel post, come ad esempio nello spazio tra il titolo e il post stesso. Questo ha fatto letteralmente CROLLARE i ricavi che avevo dal PPC.

    A conti fatti VBanner sarebbe migliore di Liquida se non avesse cambiato il regolamento, ma dal cambiamento dello stesso il MIO riscontro è che ora con Liquida (anche se paga meno ad impression) ci guadagno molto di più.

    P.S. ho scritto MIO in maiuscolo perchè capisco che la cosa potrebbe variare da sito a sito, magari per siti che col PPC ci fanno veramente poco VBanner è l’ideale.

    Reply
  • Mi sono iscritto da circa una settimana, mi hanno approvato nel giro di un paio di giorni. L’RPM di 1,10 euro (per la categoria tecnologia) non è affatto male, considerato anche che Liquida Network per lo stesso formato banner paga 0,40 euro.

    Altro punto a favore di Virgilio Banner è che, a differenza di Liquida Network, non richiede un minimo di impression mensili.

    Confermo che può coesistere con altre forme pubblicitarie tipo AdSense, con 2 limitazioni: 1. un massimo di 3 banner oltre quello di VBanner; 2. questi banner non devono trovarsi nel contenuto della pagina, ma solo nella sidebar o nel footer.

    Personalmente mi ha fatto una buona impressione iniziale, vedremo più avanti come si evolve.

    Reply
  • secondo me non è male per integrare e diversificare le entrate…l’unica cosa è che ci vogliono molte visite ma…d’altronde anche con adsense se hai poche visite è difficile monetizzare…

    Reply
  • Sono stata contatta proprio in questo momento come beta tester…..provare non ha mai fatto male a nessuno, quindi ho deciso d’inserirlo nel sito. Vi terrò aggiornati 🙂

    Reply
  • Io non ho capito però quando finalmente finirà questa fase beta.
    Per ora i siti approvati arrivano, da quel che ho capito, a circa mille visite giornaliere, non di più.

    Speriamo si evolva in fretta la situazione!

    Reply
  • Ciao,
    Mi sono registrato i primi di agosto,ma per ora ho ricevuto solo un ’email dove mi si diceva che mi avrebbero contattato il più presto possibile.
    Peccato visto che il mio sito ha dalle 800/1000 visite giornaliere.

    Reply
    • Per qualche strano motivo che non ho ben capito, oggi il nome del servizio è stato cambiato in VBanner, ed è stato ufficialmente lanciato con questo comunicato stampa:

      Milano, 24 settembre 2010 – Virgilio, il portale di Telecom Italia, presenta VBanner (http://vbanner.it/), un servizio che consente a tutti i produttori di contenuti sul web di monetizzare il proprio lavoro semplicemente inserendo banner pubblicitari nei propri blog o siti. Questa iniziativa fornisce un’ulteriore linfa e spinta al fenomeno del “crowdsourcing”, la pratica sempre più diffusa con la quale viene coinvolta la comunità virtuale per la ricerca di contenuti, soluzioni e idee.

      Il funzionamento di VBanner è molto semplice. Per poter iniziare a guadagnare con il proprio blog o sito, è sufficiente registrarsi gratuitamente al servizio attraverso il form disponibile all’indirizzo http://banner.virgilio.it/via/ssosignup/new_guest. Il servizio è aperto a tutti i blog o siti che possono quindi risiedere su qualsiasi piattaforma o circuito.

      Una volta effettuata la registrazione lo staff di VBanner controllerà che il blog risponda a tutti i requisiti necessari. Per iscriversi, infatti, il blog deve avere determinate caratteristiche: i contenuti devono essere originali e di assoluta qualità, deve essere aggiornato almeno due volte alla settimana e deve poter ospitare un banner delle dimensioni di 300×250 pixel nella parte superiore del blog.

      Anche il sistema di remunerazione di VBanner è semplice: si basa sulle pagine viste dagli utenti, e garantisce un RPM- Revenue per Mille impression – certo e predefinito. La quotazione degli RPM varia in base al canale tematico al quale ci si iscrive. Allo scopo di erogare banner il più possibile a target con i contenuti del blog, infatti, è possibile scegliere un particolare argomento (Cinema, Donne, Giochi, Motori, Musica, Notizie, Sport, Tecnologia, Viaggi) ognuno dei quali ha un diverso valore in RPM. Il meccanismo premia la qualità dei blog o siti e la capacità degli editor di intrattenere i loro utenti.

      “VBanner è un servizio che rientra a pieno nella strategia del nostro portale” ha dichiarato Gianfranco Baldinotti, Responsabile Marketing e Contenuti di Virgilio. “Siamo stati, infatti, tra i primi in Italia a dedicare ampio spazio ai contenuti generati dagli utenti, riservandogli anche un’apposita sezione all’interno dell’home page di Virgilio. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di sviluppare un servizio che potesse gratificarli anche da un punto di vista economico. Questo, inoltre, costituirà un notevole vantaggio anche per tutti i nostri investitori i cui banner, grazie alla presenza di opportuni canali tematici, troveranno visibilità all’interno di nuovi e altrimenti difficilmente raggiungibili bacini di utenti”.

      La remunerazione avviene su base mensile al superamento della soglia di 50 euro e, in ogni momento, è possibile accedere al pannello di controllo del proprio account e consultare il totale dei propri guadagni. Per il pagamento, infine, è possibile utilizzare PayPal. Sarà sufficiente specificare l’account PayPal che si intende utilizzare e seguirne la procedura di verifica.

      VBanner verrà presentato ai blogger di tutta Italia a Rocca di Riva del Garda in occasione della BlogFest, evento di cui il portale Virgilio è media partner. In questa occasione, inoltre, verranno presentati i risultati di un’indagine realizzata dal portale per approfondire gli orientamenti dei blogger (sulla piattaforma MyBlog) sul tema “remunerazione”.

      Da questa indagine emerge che per il 29% degli intervistati il blog può concretamente diventare una significativa fonte di guadagno, anche se non la principale, un altro 24% crede in un guadagno ma non a breve termine, mentre l’11% lo ritiene un vero e proprio lavoro, il restante non ha ancora un’idea chiara in merito.

      Significativo rilevare che sempre dall’indagine emerge che la motivazione che aveva spinto i blogger a creare un blog era per il 35% degli intervistati il divertimento, mentre lo scopo del 27% era quello di diventare popolare nella blogosfera. A questi si aggiungono un altro 20% che intendeva semplicemente generare discussioni ed infine solo il 19% degli intervistati ha dichiarato di cercare fin dalle origini un ritorno economico. In pratica la maggior parte apre un blog per divertimento e passione e solo in seguito si realizza che la propria passione può trasformarsi in fonte di guadagno.

      Ma qual è, infine, il fattore di successo per un blog secondo gli stessi blogger? Per il 40% degli intervistati le caratteristiche fondamentali sono qualità e stile dei contenuti mentre, per il 24%, ciò che fa realmente la differenza è l’argomento trattato. Un altro aspetto importante, almeno per il 17% dei blogger italiani, è la frequenza con cui un blog viene aggiornato. Meno rilevanti, invece, l’interazione tra blogger e lettore, 15%, e aspetto grafico e usabilità, 3%.

      Reply
  • Sono in attesa di attivazione da una vita e ho presentato un sito con 600k pageviews/mese.. non so esattamente che stanno aspettando.. probabilmente non gli piace molto il fatto che ho già Liquida in rotazione.. mah.

    Reply
  • Finalmente sono stato approvato, compaiono le pubblicità, però nel pannello utente per ora non visualizzo alcun dato sulle impression. Però è meglio aspettare, magari si aggiornano che so ogni 24 ore. Vediamo và.

    Reply
  • A me l’avrebbero approvato se non fosse che ho un problemino con la visualizzazione con IE7 di cui stupidamente non mi ero mai preoccupato. Sistemerò tutto e poi spero di essere approvato e vi farò sapere.

    Comunque secondo me è un ottimo servizio, dato che è “sommabile” ad Adsense.

    @Marco: forse ho capito male io, ma fai davvero 1,5 milioni di pagine viste al giorno? O__o

    Reply
  • Si ma a qualcuno hanno risposto?? A me nulla di nulla…però che serietà!

    Reply
  • Per me sarebbe vantaggiosissimo, con 1,5milioni di pagine viste al giorno sarebbero ben 1200€ al mese mentre con adsense ne faccio una decina al giorno :S

    Reply
  • Scrivono che i costi su paypal vengono assorbiti direttamente da Virgilio Banner…

    Reply
  • Meglio Liquida o Virgilio secondo voi? Sito con circa 400.000 pagine al mese.

    Reply
  • Se ci fosse stata una modalità di pagamento alternativa a paypal lo avrei provato ma la percentuale delle trattenute mi sembra un tantino eccessiva 😐

    [quote]Dal sito di paypal
    La tariffa standard per la ricezione di pagamenti per beni e servizi è pari al 3,4%.[/quote]

    Io ho un banner di adsense molto simile che però raramente viene cliccata, il banner di virgilio sarebbe stato un ottimo sostituto 😉

    Invece le preselezioni di liquida sono troppo eccessive per un blog come il mio ._.

    Ciao
    Luigi » LuVi Weblog
    La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre

    Reply
  • Per un Pay per View fidatevi che e’ molto alto, specialmente per quella tipologia di banner (il quadrato) che se posizionato in sidebar si sa che rende molto meno di quelle cifre promesse da Virgilio.

    In più hanno detto che può coesistere con Adsense, quindi metti i testuali di Google ed il quadrato ad immagine di Virgilio.

    Chiaramente a meno di blog in nicchie particolarmente remunerative.

    Reply
  • Come ho già scritto, questo non-troppo-originale PAY PER VIEW è molto simile al circuito di Liquida, già partendo dai termini (RPM -_-).
    Magari può funzionare per i forum, ma per i blog è davvero poco per uno spazio così grande e così in vista!

    Reply
  • a colpo d’occhio sembra una soluzione per coloro che :
    sono poco appetibili da ad sense
    fanno molte visite ma come detto sopra non hanno altre richieste per spazi pubblicitari
    intendono diversificare

    Reply
  • mi sembrano buoni gli rpm. anche secondo me da usare come forma integrativa. questo programma paga molto di più di quanto faccia google con il display

    Reply
  • tolto liquida mi sembra l’unica vera alternativa agli adsense di google. il vantaggio è che sai quanto guadagni e rispetto a liquida non metti nessun headerboard e guadagni molto di più. i guadagni che puoi fare da qui sono in aggiunta a quelli di google. mi sembra molto buono!

    Reply
  • Su un blog come il mio (con poche visite) un singolo spazio adsense below the fold rende molto di più.

    In ogni caso non rientro in nessuna delle categorie, quindi passo.

    Reply
  • Voglio provare..bè l’RPM a 1 euro di questi tempi lo considerate indecente? Non direi!
    Il fatto che ad alcuni non ha risposto non mi piace

    Reply
  • Il CPM non è alto ma il target sono comunque siti con volumi medio bassi, ovvero i servizi che alle concessionarie non interessano e che quindi difficilmente in questo momento guadagnano con il CPM. Inoltre mi sembra che vi siano pochissimi vincoli (solo il formato del banner e probabilmente un minimo di pageviews). Il successo per loro è assicurato, se riusciranno ad automatizzare per bene il tutto. Virgilio sui siti medio piccoli secondo me ha una posizione dominante rispetto a Banzai o Dada, vedremo. 🙂

    Reply
  • Ho fatto l’iscrizione 3 settimane fa.
    Dopo che mi hanno risposto “valuteremo il suo sito” buio assoluto.
    Già qui molta serietà…

    Reply
  • Sono stata invitata anche io, e il CPM mi pare bassino.
    Certo, e’ vero che di pay per impression se ne vedono pochini, pero’ per 30 Euro al mese evito, e non mi sono iscritta alla beta.
    Soprattutto il fatto che il CPM sia variabile mi “spaventa”, potrebbe calare ulteriormente.
    Boh, per ora lascio.

    Reply
  • Taglia dai anche un’occhiata a iAd per Iphone, secondo me facendo un’app del tagliablog hai altre possibilità di monetizzare anche se sei limitato al mercato italiano. (inoltre l’app del tagliablog per iphone sarebbe utilissima)

    Reply
  • Con un RPM (eCPM) di 1 euro dove vogliono andare??? Per ottenere 50 euro si dovrebbe avere un traffico di almeno 1500 pagine al giorno, ovvero più di 1000 visitatori unici.
    Un traffico tale monetizzato con 50 euro è ridicolo.. decisamente meglio proseguire con altri circuiti.. (adsense ecc…)

    Reply
  • Secondo voi è possibile affiancarlo ad adsense? O si rischia di andare contro al regolamento di BigG?

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Virgilio Banner, guadagno a impression per blogger
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi