Vendere il proprio blog e calcolarne il valore

C’è chi cerca di far soldi vendendo annunci pubblicitari sul proprio blog.
E c’è invece chi li fa vendendo tutta la baracca: nome a dominio, post, commenti e database completo.
Fra i recenti blog di un certo spessore battuti all’asta, NxE (a 8.200 dollari) e Blogging Fingers (a 6.000 dollari).

Dove vendere il proprio blog

Uno dei più noti siti per la compra-vendita di blog è SitePoint MarketPlace.
Nella categoria Established Sites For Sale, è possibile mettere all’asta il proprio sito per la modica cifra di 20 dollari.
Oppure potete cercare di venderlo direttamente tramite un post sul blog stesso, come stanno provando a fare BlogsForMoney e BlogAdv.it (a proposito: in bocca al lupo!).

Calcolare il valore di un blog

Su SitePoint si possono ricavare i 5 parametri principali tramite i quali determinare il prezzo del blog:

  1. Revenue mensili che il blog genera
  2. Data di creazione del sito
  3. Numero di utenti unici al mese
  4. Numero di pagine visitate al mese
  5. Google PageRank

Chi mette in vendita il proprio blog, spesso aggiunge questi altri dati:

  • Numero di post/commenti
  • Numero dei lettori del feed
  • Numero di backlink
  • Alexa Rank
  • Technorati Rank
  • Technorati Authority

Ovviamente non vi consiglio di utilizzare tool come How Much Is Your Blog Worth?, che restituisce dati assolutamente irreali e gonfiati (tipo questi 😀 ):

Quanto vale il TagliaBlog?

Conclusioni

E’ francamente impossibile dare un peso (e quindi un valore economico) alla dozzina di parametri qui sopra: spesso si tratta di blog troppo giovani, con pochissimi mesi di vita, ed è quindi estremamente difficile fare una proiezione della crescita delle singole voci.
Una valutazione importante è quella relativa all’autore: se si tratta di blog legati a doppio filo ad un unico autore (come il TagliaBlog 🙂 ), difficilmente potranno avere un valore (e una vita) eliminando il suo creatore.
Il metro principale rimane comunque quello dei soldi che il blog è in grado di generare nell’arco di un certo periodo (generalmente, almeno un anno).
Su questo numero si applica il cosiddetto moltiplicatore, e quindi si ricava il valore del blog.
Per esempio, se col mio blog ricavo 1.000 euro all’anno e il moltiplicatore è 5, significa che mi verranno offerti 5.000 euro.
Facendo un rapido calcolo, il moltiplicatore applicato a NxE è stato 3,9 , mentre quello di Blogging Fingers circa 1,4.
Almeno in questo ristretto ambito, sono lontani i bei tempi della prima new economy, con i moltiplicatori a 2 (grasse) cifre… 🙂

Approfondimenti:

  • Nella blogosfera cresce la moda di mettere in vendita i blogs
  • How to Sell Your Blog
  • How To Sell Your Blog in 3 Easy Steps
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

14 Comments

  • Interessante, se poi pensi che dal mio blog non voglio guadagnarci e chiedo solo una cifra simbolica … giusto per non regalarlo …

    Alternativa? Certo, lo lascio scadere, ma a quel punto deciderò se lasciare online o meno i contenuti fino a tale data.

    Mi dispiace ma non potendolo più gestire, detesto vederlo statico e in stato di totale abbandono!

  • Interessante…ma non so se Blogger sarebbe daccordo se vendessi il mio… 🙂 Comunque il mio blog nun se tocca!

  • io valuterei un’attività nell’arco di 2 anni non di più, 5 mi sembra davvero troppo.

    ma poi vale la pena vendere un blog per 4 lire dopo che si è fatto uno sforzo immane per tenerlo in piedi e farlo girare un po’?

  • Io non lo venderei mai!
    Ci ho messo tutta l’anima per farlo, e non sopporterei vedere che è usato da qualcun altro, magari con idee diverse dalle mie…
    Comunque se proprio si vogliono fare due soldi si possono inserire degli annunci a pagamento o Google Adsense…non si guadagnerà tanto, ma è meglio che niente 🙂

  • Nell’analisi fatta mancano a mio parere delle voci per la valutazione:

    1) Il settore (fondamentale)
    un blog generico a livello di target sara’ certamente molto meno appetibile a parita’ di visite.

    2) La permanenza dei visitatori e la percentulae di pagine viste in funzione delle visite.

    3) Il numero delle provenienze da bookmark (i feed vengono utilizzati da una piccola cerchia di persone.

    3) Il possibile sviluppo in settore diverso ma comunque competitivo e remunerativo.

    Si puo’ acquistare un blog che monetizza ma se si sceglie di cambiare totalmente il settore di riferimento tutti i risultati e l’eventuale Trust,ranking,link popularity verranno persi.

    4) Il blog deve essere concentrato sul settore e non su una figura di spicco (come nel caso del tagliablog) perche’ come affermava il curatore di questo sito, perso l’autore,persa l’identita’ del sito,esso stessa non varra’ piu’ nulla o quasi.

    Bisogna inoltre prendere in considerazione i famosi fattori on page,la possibilita’ di customizzare l’adv,un eventuale sistema di rotazione banner etc..

    Un blog che e’ gia’ predisposto per monetizzare e diverso da uno che non lo e’.
    (e richiede anche meno tempo per la gestione,gli aggornamenti,il settaggio della pubblicita’ etc..)

    Insomma,blog vendibili a mio parere ad un prezzo interessante ce ne sono veramente pochi.

  • Ciao a tutti.

    Volevo solo segnalare che per blog italiani di livello secondo me si possono raggiungere le cifre citate nel presente post.

    Certo è che è più facile che un blog italiano di medio-alto livello venga venduto sui 1.000 euro, ma si può anche salire di molto in funzione del valore.

    Venendo però al dunque, vorrei sottolineare che non parlo a livello teorico, se volete vendere il vostro blog (ed è un minimo decente) VE LO COMPRO IO!!

    Contattatemi qui:
    info[CHIOCCIOLA]ufficioopen.it

    Scrivete anche la cifra che desiderate. Ciao!!

  • Volevo chiedere ma è possibile vendere un blog anche se si ha un dominio gratuito tipo blogspot??

  • @G3nN4r0: parrebbe di no… come indicato al punto 7 dei Termini di servizio di Blogger (http://www.blogger.com/terms.g): Impossibile rivendere il servizio. Salvo ove espressamente autorizzato per iscritto da Google, l’utente non può riprodurre, duplicare, copiare, vendere, negoziare, rivendere o utilizzare a fini commerciali (a) qualsiasi porzione del Servizio, (b) l’uso del Servizio o (c) l’accesso al Servizio.

  • @G3nN4r0: Sì, confermo, non si può vendere.
    Confermo anche che vengono venduti tranquillamente lo stesso (giusto o sbagliato che sia). Vengono ceduti username e password che chi compra provvederà a modificare.

    Ciao!!

  • E come fanno gli username e password non sono gli stessi per adsense e poi se vogliono crearsi un nuovo blog devono creare un nuovo account?

  • @G3nN4r0: Penso che gli username per adsense e per blogspot sono indipendenti (come per quasi tutti i servizi google). Ad esempio io ho un account google adwords, uno google adsense, uno google groups, uno google tool per webmaster, ecc.

    Poi spesso la gente ci mette stesso username e stessa password, ma rimangono indipendenti, se ne modifichi uno solo non dovrebbe avere effetti sull’altro.

  • Ma se uno vendesse un blog su piattaforma blogspot, come fa con l’account?

  • sinceramente un blog che genera 1000 euro all’anno venduto a 50000 mi pare una follia pura. nemmeno fosse un’attività coi muri. stiamo parlando di guadagni fittizi, magari ricavati da adsense. in genere se un blog vale 1000 viene venduto a 1000, ovvero il ricavo di un anno. il resto è aria fritta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy