La velocità (anzi, la lentezza) come fattore di posizionamento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

“La velocità di caricamento è un fattore importante per il mobile? E’ qualcosa che può davvero influire sul posizionamento, a parità di fattori?”

Questa è la domanda posta da Christian Oliveira a Google, e questa la risposta di Matt Cutts pubblicata pochi giorni fa su YouTube, che aggiunge l’ennesimo tassello al tormentone “velocità e posizionamento sui motori di ricerca”:



Qui sotto la mia traduzione delle parti salienti:

A parità di fattori, se il tuo sito è molto, molto lento, Google può considerare la velocità di caricamento della pagina ai fini del ranking. Se tutte le altre cose sono uguali, il sito può posizionarsi peggio.

Tendiamo a non parlare in termini di numeri assoluti di secondi, perché i siti sono diversi a seconda del luogo dove si trovano, e c’è differenza di banda e velocità nelle diverse parti del mondo.

Tuttavia, un buon modo di procedere è quello di dire “OK, guardiamo agli altri siti simili al mio. Guardiamo ai siti che vengono mostrati nelle stesse SERP del mio, e se il mio sito è molto distante da tutti gli altri.” Se il tuo sito è posizionato molto male, ed è davvero molto, molto lento, allora potrebbe essere in quella posizione proprio a causa della velocità di caricamento delle sue pagine.

Questo fattore si applica su tutta la linea, non è specifico per il mobile: non è che nel mobile Google applica regole diverse dal desktop […]”.

Riassumendo

Matt Cutts ribadisce quanto esposto da Enrico Altavilla – con dovizia di particolari – più di un mesetto fa: non c’è un vantaggio per i siti veloci, c’è solo una svalutazione dei siti eccessivamente lenti.”

In onestà dobbiamo comunque dire che la cosa non è del tutto nuova: nel 2009 Cutts affermò “quindi è piuttosto corretto dire che se hai un sito veloce otterrai un piccolo bonus, e se hai un sito terribilmente lento, magari gli utenti non lo gradiranno molto”, e nel 2010“se hai due siti ugualmente rilevanti (con gli stessi backlink e tutto il resto uguale), probabilmente verrà preferito quello più veloce”.

Prova Seozoom

Ma se solo 3 anni fa la velocità di un sito aveva un impatto minimo (meno dell’1% delle query era influenzato dal fattore site speed), possiamo oggi affermare con certezza la stessa cosa?

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

8 Comments

  • Matt Cutts is exceeded every time, he always manages to give non-answers
    However I think that sometimes you have to go beyond SEO and the statements of a Google spokesperson or whoever for it. If a site is slow to load, there is no doubt that we are potentially losing visitors.

    Reply
  • @Fabio
    Bisogna sempre considerare la cosa in relazione agli altri N fattori. Il punto è che migliorare la velocità di caricamento di un sito è sempre cosa consigliabile, che sia o no un fattore di posizionamento dichiarato da Google. Un esempio come il tuo, a sfatare il mito di questo fattore di ranking, andrebbe fatto su 2 o più siti che, a parità degli altri fattori, si distinguano per la velocità di caricamento. Nell’ottica che Google vuole proporre ai suoi utenti i migliori risultati e la migliore esperienza di navigazione… Secondo te quale verrà prima in SERP?

    Reply
  • Dato che mi piacciono i test…Google.com in english e cerchiamo: games. Testiamo i primi 5 siti con PageSpeed Insights di google.

    Al primo posto abbiamo http://www.addictinggames.com con errore per la versione mobile e 56/100 per la versione desktop.
    Secondo posto, http://www.games.com, mobile 63/100, desktop 78/100
    Terzo posto, http://www.miniclip.com/games/en/, mobile 61/100, desktop 52/100
    Quarto posto, http://www.nick.com/games/, mobile 50/100, desktop 39/100
    Quinto posto, http://www.primarygames.com/, mobile 39/100, desktop 71/100

    In seconda pagina http://www.popcap.com/ con un bel 74/100 mobile e 88/100 desktop

    Se fosse così importante la velocità, la serp non sarebbe così

    Reply
  • Si guarda dal lato sbagliato. Un utente preferisce un sito lento o uno veloce? Ovviamente, essendo razionale, la seconda quindi a parità degli altri fattori preferirà SICURAMENTE il sito più veloce.

    Il resto è noia.

    Reply
  • Quoto Marco!Il vero problema non è tanto di posizionamento (come conferma Cutts), ma è la user-experience negativa che offriamo ai visitatori del nostro sito. Uno studio ha dimostrato come la velocità di caricamento delle pagine di un sito web induca nell’utente una sensazione fisica (!) di benessere. Questo, forse, vale più del SEO!

    Reply
  • Matt Cutts si supera ogni volta, riesce sempre a dare delle non risposte 🙂
    Comunque penso che a volte bisogna andare oltre alla SEO e alle dichiarazioni di un portavoce di Google o chi per esso. Se un sito è lento a caricarsi è indubbio che stiamo potenzialmente perdendo visitatori. Anzi a mio avviso è ancora più grave, se abbiamo portato un visitatore sul nostro sito e lui se ne va perché è lento a caricare l’home o è “lento in generale” il danno è maggiore, perché tutti i nostri sforzi SEO e di visibilità possono essere danneggiati per un aspetto tecnico del nostro portale.
    🙂

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

La velocità (anzi, la lentezza) come fattore di posizionamento
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi