Home » Seo » URL rewriting : non serve più ?

URL rewriting : non serve più ?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’URL rewriting è quella procedura che serve a “trasformare” le pagine web dinamiche (del tipo http://www.sito.com/index.php?page=a&id=1) in statiche (del tipo http://www.sito.com/sezione/notizia.html).
Ciò ha il principale obiettivo di far “digerire” meglio la pagina agli spider dei motori di ricerca (e, quindi, migliorarne l’indicizzazione): Google, infatti, non gradiva le pagine con il parametro “&id=” nell’URL, al punto tale che nella sua “webmaster guidelines” era specificato “Don’t use “&id=” as a parameter in your URLs, as we don’t include these pages in our index.”
Sto parlando al passato, in quanto, dal 25 ottobre, Google ha rimosso tale riga dalle linee guida, e sull’Official Google Webmaster Central Blog è comparso un post nel quale si dichiara che, grazie ad una modifica all’algoritmo, il motore è ora in grado di indicizzare anche pagine dinamiche, senza la necessità di “riscriverle”.
Nel caso il vostro sito abbia una struttura dinamica, il consiglio rimane comunque quello di mantenere (o applicare) il rewriting alle pagine web, anche perchè non tutti i motori di ricerca ragionano come Google: l’URL rewriting resta quindi cosa buona e giusta, agli occhi di tutti i search engine (Google incluso).

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Altri articoli correlati

Ciclo di vita di una startup

Una startup dalla nascita fino al consolidamento sul mercato o almeno fino alla perdita dei requisiti propri di una startup, attraversa diverse fasi, le quali

Perché molte startup falliscono?

Molti giovani aspiranti startupper troppo spesso rinunciano all’idea di costituire una startup innovativa spaventati dalla possibilità che l’idea possa non avere successo e comportare il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *