Uno scraper per Google Suggest

Spread the love

Google Suggest

Come scrissi 4 mesi fa, non amo l’idea che Google Suggest possa diventare un “default”: lo trovo un metodo per incanalare le query, per ammazzare la spontaneità dell’utente e, non ultimo, per uccidere la long tail.

E invece, da qualche giorno, ce lo siamo ritrovato pure in google.it: è vero, Google Suggest si può disabilitare (anche se io, quell’opzione, in Google Preferences non l’ho trovata…), e come farlo è pure spiegato nella FAQ ufficiale… sta comunque di fatto che l’utente medio se lo ritrova preimpostato, e quindi lo usa.

A parte questa lunga premessa, vediamo invece come sfruttare la nuova feature lato SEO, grazie al Google Suggest Scraper 🙂

Cos’è uno scraper?

E’ uno strumento che estrae i contenuti da un sito onde poterli utilizzare per altri fini. Il concetto di Web scraping è ben illustrato su Wikipedia.

Cos’è Google Suggest Scraper?

Come spiegato su Think Pragmatic!, il tool “può essere di aiuto nella fase di selezione keyword per individuare termini correlati ad una keyword scelta”.
E’ in progetto una espansione atta a presentare anche i suggerimenti estratti da Yahoo! Search.

Come funziona?

E’ tutto estremamente semplice.
Basta accedere via web a GSS, inserire la query, selezionare la lingua e cliccare sul bottone Suggest

Google Suggest Scraper

In pochi istanti, viene restituito un elenco di chiavi relative a quella inserita

I risultati di una query con Google Suggest Scraper

E’ possibile cliccare sulla singola chiave per ottenere eventuali termini correlati

I termini correlati di Google Suggest Scraper

Il tutto è infine scaricabile in formato CSV

Il file CSV scaricabile da Google Suggest Scraper

Lo sviluppatore attende feedback e suggerimenti… ti invito quindi a provare il tool e a lasciare il tuo commento 😉

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

10 Comments

  • E sta di fatto che l’utente meno medio ti telefona per chiederti come mai fino a pochi giorni fa vedeva la cronologia delle digitazazioni … e ora invece si trova quella cosa … che non sà come definire … e per giunta pensa che quelli ormai siano gli unici risultati di google perhcè non ha provato a continuare a premere invio !!!!

    Voglio piangere!

  • una specie di google sets in italiano, me lo metto subito nei segnalibri grande taglia!

  • Lo strumento è interessante, ma ti da un’idea limitata delle keyword.

    Qualche giorno fa stavo testando alcune keyword legate alla medicina e al pronto soccorso. Co colto l’occasione per testarle anche su Google Suggest Scraper ma con risultati nulli (inserendo “medicina+urgenza” e “medicina+emergenza”).

    GSS funziona quindi (naturalmente e giustamente) solo con le Keyword che Google ha deciso di inserire in Google Suggest e non con tutte le Keyword usare nelle ricerche Google.

    Quindi: simpatico ma non risolutivo 😉

    A presto Davide,

    Giulio

  • Ieri sera un amico (non SEO, informatico, esperto, ecc.) mi ha chiesto cos’è quella novità di Google e come si toglie. Andiam bene 😀

  • Strumento interessante, anche se deve essere sicuramente affiancato allo strumento per parole chiave di google adwords. Inoltre, anche se interessante, lo trovo un po’ inutile perchè basterebbe andare su google e vedere quello che suggerisce.

    […] Da tempo Google offre la possibilità di ottenere dei suggerimenti nelle ricerche. Quando si digita nella casella di ricerca, vengo visualizzate sotto delle altre keywords collegate a quella digitata.[…]

  • Grazie a tutti per i commenti e a Davide per il post. Un paio di risposte veloci:
    @Giulio: l’idea non era certo quello di creare uno strumento risolutivo (ci macherebbe! 😉 ) ma piuttosto quella di fornire un tool agile e semplice da usare.

    @seoseo: sono d’accordo con te, GSS va affiancato a un tool di keyword selection e certamente non avrebbe senso usarlo da solo. La sua utilità maggiore sta nel dare un accesso più semplice alle keyword suggerite permettendo una “navigazione” tra le keyword e l’esportazione in CSV. Il tool è nato da una esigenza concreta espressa da un collega SEO che si trovava ad affrontare una sessione di selezione keyword piuttosto dura… dall’esigenza alla realizzazione del tool il passo è stato breve 🙂

    Grazie ancora a tutti per i feedback, ci sono già novità in cantiere quindi… stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy