Come ottenere più retweet su Twitter

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Pare che il primo retweet della storia sia stato scritto da tale Eric Rice, il 18 Aprile 2007.

Ci vollero però altri 2 anni e mezzo per far sì che la funzionalità venisse adottata ufficialmente da Twitter, che aprì i retweet a tutti i suoi utenti solo il 19 Novembre 2009.

La scorsa settimana, TrackMaven ha pubblicato The ReTweet Report, uno studio effettuato su 1.423 account di Twitter (e 1,7 milioni di tweet), che mira proprio a capire quali tecniche utilizzare per poter essere retweettati, ovvero per ottenere più retweet. [Se invece vuoi provare ad ottenere più follower, leggi questi altri 2post].

1. Quando si tweetta durante la settimana

Quando si tweetta

Nei giorni centrali della settimana, si tweetta di più: il Giovedì segna una percentuale del 17,4%, appena sopra Martedì e Mercoledì (entrambi al 17,2%).

2. Media dei retweet giornalieri

Media dei retweet giornalieri

Anche se si tweetta di più durante i giorni feriali, e la Domenica è il giorno in cui si tweetta meno, è però quello in cui si ottengono più retweet.

3. Frequenza dei tweet nelle ore del giorno

Orari di tweet

La maggioranza dei tweet si ha nelle ore lavorative, con il picco attorno alla pausa pranzo.

4. Retweet in base alle ore del giorno

Orari di retweet

Anche se si tweetta di più durante le ore lavorative, l’orario in cui è più probabile ottenere un retweet è fra le 22 e le 23.

5. Retweet in base al numero di hashtag

Retweet e hashtag

Tweet che contengono fra i 5 e i 7 hashtag hanno più probabilità di essere retweettati, con un incredibile picco per i tweet con oltre 10 hashtag!

6. Retweet in base al numero di mention

Retweet e mention

Tweet che contengono fra le 4 e le 6 mention (=citazioni di un altro account Twitter, es. @tagliaerbe) hanno più probabilità di essere retweettati (rispetto a quelli con meno o più mention).

7. Retweet in base alla posizione del link

Retweet e posizione del link

Per ottenere più retweet, è bene che il link inserito nel tweet sia posizionato in coda, e non all’inizio.

8. Retweet con immagini

Retweet e immagini

Inserire una immagine nel tweet aumenta a dismisura la probabilità di ottenere un retweet.

9. Retweet in base all’uso dell’immagine (prima e dopo la preview)

Retweet e anteprima immagini

A partire dal 29 Ottobre 2013, Twitter ha introdotto la preview delle immagini, ovvero la possibilità di vedere una foto senza dover cliccare un link per aprirla. La cosa, come puoi vedere qui sopra, aumenta di molto i retweet (quando nel tweet è inclusa l’immagine).

10. Retweet in base alla CTA (Call To Action)

Retweet e Call To Action

Usare “retweet” come CTA del tweet aumenta di moltissimo… i retweet 🙂 , soprattutto rispetto a non utilizzare alcuna call to action.

11. Retweet in base all’uso del punto esclamativo

Retweet e uso del punto esclamativo

Più punti esclamativi utilizzi, più probabilità hai di ottenere retweet!!!

12. Retweet in base all’uso delle lettere maiuscole

Retweet e uso delle lettere maiuscole

SE TWITTI TUTTO IN MAIUSCOLO, HAI PIU’ PROBABILITA’ DI OTTENERE RETWEET.

13. Conclusioni

Conclusioni dello studio sui retweet

In estrema sintesi, se vuoi ottenere più retweet devi utilizzare immagini, lettere maiuscole, punti esclamativi e call to action.

Insomma, devi usare tecniche (quasi) da spammer 🙂

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

5 Comments

  • Al di là di forme stilistiche specifiche o riflessioni sugli orari migliori per la condivisione, ci stiamo domandando quanto il settore in cui operiamo (medico) possa trovare riscontro su Twitter, e soprattutto quanto valga effettivamente la pena investirci rispetto ad altri social network. Riassumendo, funziona sempre e per tutti? A patto che?

    Reply
  • Ciao Davide,

    ammetto che queste statistiche mi hanno fatto un pò perdere il senso dell’orientamento, come Social Media Strategiest.

    Mi hanno sempre insegnato che non bisognava abusare di hashtag, qua si parla che arrivando ad inserirne fino a 10, in un solo tweet, si ha ancora più possibilità di ottenere il RT.

    Utilizzare in modo ripetuto segni di punteggiatura, come punto esclamativo (!!!) oppure punto interrogativo (??), era motivo di poca professionalità se si parla di account di brand. Vedi “Scrivere per il web” di Michael Miller della Hoepli.

    Altra cosa che io ho sempre trovato poco elegante, ma questa è più una cosa personale, è postare un tweet tutto in maiuscolo.
    Anche in questo caso, otterrei più retweet secondo questi dati statistici.

    Non lo so, ammetto che io prenderò (molto) con le pinze questi consigli, soprattutto nell’utilizzo di account professionali dei miei clienti.

    Ciao

    Reply
  • Ciao TagliaErbe,

    Le immagini stanno diventando nel tempo sempre più un punto di forza
    per chi sa usarle nella propria comunicazione sui social. Proprio a questo riguardo una tecnica che ho trovato molto valida proprio nell’uso delle immagini, è quella di inserire un breve testo in evidenza all’interno dell’immagine.

    Nello specifico, sia nella parte alta che in quella bassa dell’immagine. Per testo si può intendere: un messaggio inerente alla propria attività, una citazione, una vera e propria CTA, ecc..

    Quindi utilizzando una immagine di forte impatto con un testo collegato al significato di tale immagine.

    Esempio: sopra ad una foto di una persona triste, si può scrivere una cosa del tipo: “Se sei stufo di..(provarle tutte per, di spendere soldi senza.., ecc..) guarda come ci è riuscito lui senza troppi sforzi. Questo è solo un esempio molto semplice, ma se strutturato bene in base alla propria nicchia in cui si lavora, porta ottimi risultati. 😉

    Reply
  • Noi abbiamo un account twitter ma non abbiamo ancora capito bene come sfruttare le potenzialità di questo media… secondo voi un’azienda come la nostra (odontoiatria) può sfruttare twitter per parlare delle nostre attività oppure è meglio stare alla finestra e partecipare alle conversazioni di altri?

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Come ottenere più retweet su Twitter
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi