Social Media Marketing Industry Report 2012

Social Media Examiner ha pubblicato alcuni giorni fa un corposo report di 42 pagine, che ha come sottotitolo “Come i marketer utilizzano i Social Media per far crescere i loro business”.

Il documento, nato da oltre 3.800 interviste, contiene circa 70 chart che possono essere riassunte in questi 10 punti:

1. I marketer credono molto nei social media: l’83% dei marketer afferma che i social media sono importanti per il loro business.

2. Metriche e targeting sono le 2 aree che i marketer vorrebbero dominare: il 40% dei marketer vuole sapere come misurare il ROI dei social media, e trovare clienti e prospect.

3. I Video hanno un posto di primo piano per il futuro: il 76% dei marketer ha pianificato di aumentare l’uso di YouTube e del video marketing, portando quest’area ad essere quella dove si concentreranno i maggiori investimenti per il 2012. Al secondo posto Facebook (72%), al terzo Twitter (69%) e quindi i blog (68%).

4. Cresce l’interesse nei confronti di Google+: anche se solo il 40% dei marketer sta utilizzando Google+, il 70% vorrebbe capirci di più e il 67% ha pianificato di aumentare le attività sul social di Google.

5. I primi 3 benefici portati dal social media marketing sono: una maggiore visibilità del business (85%), l’aumento del traffico (69%) e la possibilità di ottenere analisi di mercato (65%).

6. I 5 social più utilizzati sono: Facebook (92%), Twitter (82%), LinkedIn (73%), i blog (61%) e YouTube (57%).

7. Il Social Media Marketing necessita di tempo: il 59% dei marketer utilizza i social per più di 6 ore alla settimana, e il 33% per più di 11 ore.

8. I social non sono cose da far gestire esternamente: solo il 30% ha dato in outsourcing alcune parti della gestione dei social, con un lieve aumento dal 28% del 2011.

9. Le forme di marketing “non social” più utilizzate sono: l’email (87%), la SEO (65%) e l’event marketing (64%).

10. Nel marketing “non social”, si aumenteranno gli investimenti in: SEO (68% dei rispondenti, in calo dal 71% del 2011), email marketing (61%), event marketing (56%) e pubblicità online (43%).

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

4 Comments

  • Tutto molto interessante. Non credi alle imprese, laddove i costi lo permettano, possa essere utile una gestione esterna delle loro pagine social? Spesso non hanno tempo o lo fanno male.

  • Concordo con Pino.

    A tal proposito ho anche scritto un post, non so se il Taglia mi lascia pubblicare un link qui, ma ritengo sia rilevante alla discussione:
    Promozione Aziendale con il Social Media Marketing.

    Credo proprio che per le Agency ci siano opportunità interessanti, bisognerà però saper gestire bene gli scenari che si creano, differenziando l’approccio “privato” da quello “aziendale”…

    Che ne pensate?

  • permetto che lavoro per una social media agency ma sono daccordo anche io che per molte aziende é meglio affidare esternamente lo sviluppo e la cura delle attivitá social soprattutto se non hanno un team interno dedicato..sono del parere che una pagina facebook (ad esempio) fatta male e poco curata crea piú danno che benefici.

  • Sono d’accordo a metà, la soluzione migliore per le PMI è una collaborazione con le web agency, semplicemente perchè è difficile avere il budget adeguato per avere un Social Media un SEO e altre risorse fondamentali, allo stesso temo senza la collaborazione delle aziende non c’è nessuna strategia social che renda…. ne abbiamo parlato con i colleghi l’altro giorno da cui è scaturito un post “Quelli che… pensano che Facebook sia magico” http://raffaeleconte.com/quelli-che-facebook/

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social
Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top