Il Social Media Marketing sta fallendo?

Nel corso dell’ultimo anno un sacco di aziende son saltate sul carro dei social media, aumentando le spese di marketing in quel campo, ma ben poche han visto i rendimenti che avevano sperato.

Come evidenziato da AdAge, Burger King ha fatto fuori un paio di CMO (Chief Marketing Officer) e ha mollato l’agenzia Crispin Porter & Bogusky dopo la produzione di campagne su Facebook e di video virali che da un lato hanno ottenuto un sacco di attenzione, mentre dal punto di vista del business la società ha registrato 6 trimestri consecutivi di vendite in calo.

Quando mi ritrovo a parlare con i colleghi, li ho più volte sfidati a fornirmi le prove inconfutabili che le campagne sui social media possano essere accuratamente progettate, pianificate e messe in opera con un ROI “prevedibile“. La chiave è proprio nella parola “prevedibile“… Posso prevedere, nel corso del tempo, i risultati di una campagna email, pay per click, SEO… ma mai di una campagna social. Non abbiamo ancora scoperto un magico algoritmo per penetrare a fondo nei social.

Non è che penso che non ci sia valore nei social media… ma penso ci siano 2 elementi chiave per sfruttare i social media in modo efficace:

1. L’azienda che intende sfruttare i social deve già essere social! Invitare tutti a conversare e poi non rispondere, nascondersi o cercare di manipolare le risposte può fare più male che bene. Molte, se non tutte le campagne di successo sui social media di cui si parla sono state effettuate da società che avevano già una presenza sui social.

2. L’azienda che intende sfruttare i social deve avere già in essere una strategia efficace nell’ambito dell’online marketing. Dovrebbe avere un buon sito, un blog consolidato, landing page che convertono bene, un’ottima presenza sui motori di ricerca e anche un’efficace strategia nell’email marketing.

Se stai cercando di sfruttare i social media prima di averli utilizzarti realmente… sei fuori di testa. E’ molto più facile fare affari con coloro con cui hai già sviluppato una relazione, piuttosto che buttare qualche strana e costosa applicazione su Facebook aspettandoti ottime risposte ed il ritorno dell’investimento.

Credo che i social media siano un amplificatore. Quando vuoi amplificare un messaggio, innanzitutto è necessario avere messaggio rilevante, un pubblico a cui distribuirlo e un luogo dove radurare gli ascoltatori.

Non credo che i social media siano morti come strategia di marketing… penso solo che è sempre stato commesso l’errore nel mettere i social al centro della strategia, quando invece non dovrebbe essere.

Liberamente tradotto da Social Media Marketing is Failing, di Douglas Karr.

Condividi questo articolo:
Default image
Max Valle
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.