Sitemap: meglio in HTML o in XML?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Anzi, la domanda alla quale ha risposto Matt Cutts non è quale sia la migliore fra le due Sitemap, ma quale sia più yummy, ovvero più “buona da mangiare” per lo spider di Google.

Ecco la risposta di Cutts:

Sono entrambe “squisite”, come lo sono una mela deliziosa e una magnifica arancia.

Nel caso della sitemap in XML, non garantiamo di fare il crawling di tutte le pagine inserite nella sitemap, ma questa può comunque aiutarci a scoprire nuove pagine.

Anche la sitemap in HTML può esserci d’aiuto: se nella tua home page c’è un link ad una sitemap in HTML, questa può aiutarci a trovare le altre pagine presenti nel tuo sito. A ciò aggiungiamo che è utile anche agli utenti, per indirizzarli verso specifiche aree o “porzioni” del tuo sito.

Se ti trovi con una “pistola alla testa”, e devi scegliere solo una delle due possibilità, opta per la sitemap in HTML, in quanto è di utilità sia agli utenti che ai motori di ricerca. Ma se hai un pò di tempo – e generare una sitemap in XML è davvero molto semplice, come lo è inserire un elenco di URL in un file di testo – è consigliabile avere entrambe.

Il mio parere

Sono sostanzialmente d’accordo con Matt Cutts.

La sitemap in XML è molto importante (lo conferma anche un recentissimo post sul SEOmozBlog),

XML Sitemaps Value Varies with the Size of Your Website (and the Engine)

e non ci sono scuse per non implementarla: se utilizzi WordPress puoi demandare la cosa a qualche comodo plugin (come Google XML Sitemaps), che si occupa di creare ed aggiornare la sitemap in modo completamente automatico. E se non hai un blog ma un sito web, esistono parecchi tool (ad esempio, XML-Sitemaps) che svolgono la stessa identica funzione.

Prova Seozoom

Se invece parliamo di sitemap in HTML, dividerei la cosa in due:

– nel caso di un “classico sito web”, magari molto articolato/ramificato, scriverei una una mappa con link che puntano esclusivamente delle “macro aree” del sito stesso, o creerei varie sottomappe, divise per singola area.
– nel caso di un blog (a parte che le categorie e/o i tag fungono già da “pseudo-mappe”), raggrupperei i post più interessanti all’interno di pagine dedicate (un pò come ho fatto io con la sezione Interviste che trovi nel menu orizzontale in testa al blog), in modo che i lettori possano facilmente fruirne.

Che ne pensi? Tu come operi con le Sitemap?

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

15 Comments

  • a mio avviso non ci sono differenze..semplicemente la xml è più veloce da costruire.

    Reply
  • A questo punto la differenza tra le due tipologie di Sitemap è chiarissima…
    ma mi è sorto un dubbio…
    quale delle due sa d’arancia? ahah
    Scherzi a parte, io ho appena messo la xml, un consiglio da voi esperti, quanto è importante dare la giusta “priority” ai vari link? Io ho spaziato da 0.5 per quelli meno importanti a 0.9 per i link “top”, ovviamente 1.00 è solo per l’url principale, ho fatto bene?

    Reply
  • …le ho testate entrambe su due blog diversi, ma ad essere sincero non ho notato differenze.

    Reply
  • ho due blog, uno con sitemap in xml e l’altro in html, quello con sitemap in xml è indicizzato meglio, credo sia meglio quindi questo tipo, ma è solo una mia idea

    Reply
  • …non ho mai capito la differenza tra i 2 tipi di sitemap..ora ho fatto un pò più di chiarezza !! Ciao

    Reply
  • Mi sto affacciando da poco al mondo di wordpress, grazie mille per l’ottimo post e la spiegazione !! Stefania

    Reply
  • Taglia,
    mi consiglieresti di mettere la terza sitemap?:
    io do a google la xml.gz (che non hai menzionato 🙂 ), ho linkata in tutte le pagine la xml, dovrei fare anche la html?

    Sembra una domanda semplice ma non lo è, infatti mi sa che dovrò impostare il nosnippet alla sitemap, mi sono trovato un’url in serp…contenuto duplicato <– un'esempio di contenuto duplicato 😛

    Reply
  • Seeee….. io ho oltre 42.000 pagine sul mio sito dato in crescita giornaliera dovrei acquistare banda solo per dare una sitemap a google
    ma se le vada a cercare lui le pagine che già succhia banda di per se

    Reply
  • Sitemap personalmente le uso solo quando le ritengo indispensabili (tipo se facci un sito di 3 pagine che non verrà mai aggiornato evito la procedura) mentre su siti più complessi e blog direi che l’ideale è avere sia sitemap html che xml ^^

    Reply
  • Io con le sitemap opero male, ma concordo con te:
    – per un blog la mappa completa non serve; ci sono i tag, le categorie e l’archivio che coprono tutto il sito in tre modi diversi. L’idea di creare mini-mappe la trovo davvero utile.
    – per un sito web, e-commerce etc. l’idea delle macro mappe seguite da mini-mappe non è male soprattutto alla luce dell’intervento di Matt.

    Ciao.

    Reply
  • Ciao,
    per i siti di poche pagine (es. Chi siamo / Servizi / Prodotti / Contatti) uso sempre la sitemap in xml, creandola su XML-Sitemaps.
    Quando la struttura del sito è un po’ più complessa e contiene molte pagine, oltre alla sitemap in xml, creo anche la sitemap in html, linkandola nel footer di tutte le pagine o perlomeno in home.
    Dopo il consiglio di Matt Cutts cercherò di fare più spesso anche quella in html!
    Ciao!

    Reply
  • Uso XML però ho dei dubbi sull’approccio al “classico sito web”; una mappa con solo le macroaree non performa se all’interno delle aree ci sono molti link. Ad esempio un sito di formazione coi corsi (anche tanti)

    Reply
  • Io uso due plugins, Google XML Sitemap Generator e dd sitemap generator per wordpress, uno per le mappe XML, uno per quelle HTML!

    Reply
  • Volevo sapere se quel plug in di Google funziona anche col Mac.

    Grazie

    Reply
  • Al crescere delle url io prendo in considerazione anche la realizzazione di una sitemap di sitemap (sitemap madri e figlie).

    Semplicemente se devo creare una sitemap xml per un sito dinamico che ha ad esempio 5000 url in costante crescita, in genere creo una sitemap madre con all’interno 20 sitemap figlie da 250 url ciascuna.

    Ho ormai adottato questo concetto come standard ed anche in ufficio in genere valutiamo di farlo quando è fattibile.

    La “digestione” della sitemap da parte di Google è sperimentalmente molto più rapida usando 20 sitemap da 250 url rispetto all’utilizzo di una sitemap da 5000 url. Questo è un riscontro reale che ho avuto testanto questa implementazione in 3 occasioni di siti medi.

    Ovviamente non posso menzionare i siti dove in ufficio abbiamo attuato una soluzione tecnologica come questa ma un sito amatoriale dove ho suggerito una costruzione della sitemap usando il mio script è ad esempio qui: http://www.studentaffitto.it/sitemap.php?ctype=mum

    Se è spam TagliaErbe cancella pure.
    Ho discusso la soluzione tecnologica riguardante l’implementazione di una sitemap multipla in un paio di articoli del mio blog dove è possibile scaricare anche una funzione che con pochi semplici parametri da adattare può creare sitemap madre e sitemap figlie in un attimo.
    Se qualcuno è interessato l’url è questo:

    http://www.seoperseo.it/il-successo-delle-sitemap-multiple.html

    Anche in questo caso, se è spam cancella pure.

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Sitemap: meglio in HTML o in XML?
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi