SEO = SPAM?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Tranquillo, è lo stesso Matt Cutts che ci dice che la risposta è NO 🙂

Ma leggiamola nei dettagli (N.B.: la traduzione che ho eseguito potrebbe non essere perfetta):

SEO sta per Search Engine Optimization e significa essenzialmente cercare di fare in modo che le proprie pagine siano ben rappresentate all’interno dei motori di ricerca.

C’è una enorme quantità di cose che un SEO White Hat può fare per ottimizzare un sito; per esempio:

• fare in modo che le pagine vengano scansionate dal crawler e rese accessibili all’utente tramite il click su un link, e allo stesso modo che i motori di ricerca – che imitano gli utenti – possano seguire i link

• assicurarsi che le persone utilizzino le giuste parole chiave che vengono utilizzate nel tuo ambito: un buon SEO può aiutarti a scoprire quali sono queste keyword

• parlando di usabilità, cercare di fare in modo che il design del sito sia buono sia per gli utenti che per i motori di ricerca

• cercare di rendere più veloce il proprio sito: Google ha già detto che la velocità di un sito è uno dei molti fattori utilizzati per il posizionamento, ma la velocità è importante anche per l’experience dell’utente

Ci sono dunque un enorme numero di cose che un SEO dovrebbe fare, partendo dall’architettura del sito (come dovrebbe essere, struttura degli URL, template), fino all’ottimizzazione del ROI (A/B testing, studio del copy che converte meglio): non c’è nulla di sbagliato in tutte queste tecniche white hat.

Ovviamente ci sono SEO che andranno oltre questi metodi, che utilizzeranno tecniche black hat, hack di vario tipo, keyword stuffing, redirect malevoli… ma l’obiettivo di Google è quello di assicurarsi di restituire i risultati migliori, e la cosa più bella che può fare un SEO è di collaborare e cercare di aiutare i motori di ricerca a trovare le pagine migliori.

Quindi la SEO non è SPAM, può essere enormemente utile, così come se ne può abusare, ma è importante rendersi conto che, in un mondo ideale, le persone non dovrebbero occuparsi di questi problemi e che i motori di ricerca non sono tanto smart quanto lo sono le persone: Google sta lavorando su questo fronte per cercare di interpretare cosa cerca esattamente la gente quando scrive certe query, ma fino a quel giorno la SEO può essere un modo valido per aiutare le persone a trovare cosa cercano attraverso i motori.

Google fornisce delle linee guida per webmaster, il sito google.com/webmasters e un sacco di documentazione (come la SEO Starter Guide, una guida per principianti sulla Search Engine Optimization).

Ci sono moltissimi modi validi tramite i quali le persone possono rendere il mondo migliore grazie alla SEO: se trovi una brava persona, qualcuno di cui puoi fidarti, con buone referenze, del quale hai potuto osservare i suoi lavori, sicuramente può aiutare il tuo sito web.

Quindi volevo sfatare quell’idea sbagliata che hanno alcuni che credono che Google pensi che tutta la SEO sia SPAM: non è così, ci sono molti ottimi SEO in circolazione, e spero ne troverai uno in grado di aiutarti col tuo sito web.

Autore
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
Latest Posts
  • Google search
  • Sviluppo App
  • Google shopping
  • Facebook rooms

9 Comments

  • Vorrei chiedere a tutti voi un parere sull’information retrieval e lsa. Ha senso soffermarsi su questi due argomenti, oppure è solo un’elucubrazione inutile, perché basta strutturare bene i testi e dosare di volta in volta la keyword density?
    Grazie a tutti in anticipo.

    Reply
  • non è proprio una novitá SEO che i siti web piú leggeri, ma in termini di KB e codice da elaborare (javascript soprattutto) siano preferiti nelle serp, come anche i siti statici rispetto a quelli dinamici.

    Invece, la velocitá del server credo sia un parametro piú importante nei siti dinamici (php, asp, ect.) in effetti bisogna fare piú + user-friendly per essere anche seo-friendly.

    A che serve un sito web ai primi posti, se poi impiega più di 20-30 secondi ad aprirsi ? io come utente blocco il caricamento e torno indietro.

    Reply
  • Siamo sicuri che con l’evoluzione dell’algoritmo alcune attività adesso “lecite” di Seo non verranno penalizzate?..voi avete riscontrato qualche fenomeno sospetto?

    Reply
  • Ciao a tutti. Credo che avere un sito con buoni contenuti sia veramente solo l’inizio ma anche il proseguimento. Essere “puliti” penso sia la cosa ideale, e sono pienamente d’accordo con Floriana.

    Reply
  • Vorrei proprio domandare a chi fa SEO di professione se queste cose bastano veramente….
    Sinceramente non penso: avere un buon sito con ottimi contenuti è solo l’inizio….

    Reply
  • grazie Taglia per aver condiviso il video e i punti di partenza per una buona ottimizzazione: sarebbe bello se leggessero questo post anche quei clienti che puntano solo al risultato “in prima pagina” senza pensare minimamente all’esperienza dell’utente, che deve essere la “bussola” di qualsiasi SEO.
    Noi intanto condividiamo sui nostri canali, sperando che il messaggio passi 😉 e continuando a fare con passione questo lavoro!

    Reply
  • Si, credo anche io che tutto abbia inizio e ponga le propria fondamenta inattaccabili innanzitutto all’interno del sito: ottimi contenuti, buon uso di keywords e anchortext, navigazione interna, grafica, news periodiche di buon livello, ecc.
    E se questo bastasse sarebbe il mondo ideale 🙂
    La realtà poi è un pochino diversa…
    Comunque una cosa che credo al momento di aver capito dall’esperienza è che: se ti “comporti bene”, realizzi un sito ottimale e produci buoni contenuti, qualche piccolo “sgarro” ti è concesso…
    Altrimenti aspettati penalizzazioni da un momento all’altro!
    Ciao!

    Reply

Rispondi

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO GRATUITO
ancora per i prossimi

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
anzichè 399€+iva