Searchmetrics analizza il TagliaBlog

E così nascono le cose: io (Marco Dalla Nora) scrivo una mail, l’altro (Tagliaerbe) risponde, ed ecco che da una semplice lettera digitale nascono nuove opportunità.

Non voglio tenervi sulle spine, ma così è nata l’idea di provare a fare un check-up del TagliaBlog con un nuovo analytical tool: Searchmetrics Essential.

Lo strumento ha una grafica semplice tanto da renderlo abbastanza immediato, anche per i meno esperti, al primo impatto. E proprio questa sua caratteristica rende divertente scoprire informazioni su ricerca organica, a pagamento, universal e, soprattutto, social.

Ma andiamo con ordine.

Ho voluto utilizzare il tool per capire come il TagliaBlog performa sia dal punto di vista “organico”, sia dal punto di vista social. E qui nascono le sorprese!

Infatti sembra che il nostro caro Twitter abbia la meglio sul rivale Facebook: ovvio che se venissero sommati “likes+commenti+shares” non ci sarebbe storia, ma è divertente sottolineare che se consideriamo le singole azioni, Twitter è il Social preferito dai “tagliablog-reader” per condividere un post con gli altri utenti.

Social Spread

Rimanendo in tema, continuando l’analisi ho scoperto (ma forse lo sapevo già !!!) che ciò che piace ai motori di ricerca… non sempre piace ai Social: ma mi spiego meglio.
Se consideriamo le pagine che registrano il maggior volume sui Social (in termini di re-tweet, share, like, comments, +1, etc.) scopriamo che:

• al 1° posto c’è blog.tagliaerbe.com/2010/09/
• al 2° posto c’è blog.tagliaerbe.com/2011/07/
• al 3° posto c’è blog.tagliaerbe.com/2011/06/

Ma se andiamo a confrontare la visibilità che le stesse pagine hanno sulla ricerca organica, scopro che la pagina più Social scende al sesto posto nella natural research, la seconda scende al 10° e la terza… beh… molto più in basso.

E chiaramente succede anche l’opposto. Infatti le due pagine che contribuiscono a generare il maggior numero di traffico sulla ricerca organica, evidenziano un triste “NO ACTIVITY” sui Social, non rientrando nelle prime 30 pagine sui Social (mentre la 3° raggiunge a malapena la 23° posizione).

Organic vs. Social

Concludo con una simpatica riflessione.

Come potrete osservare dal grafico sottostante, la visibilità totale del TagliaBlog è stata caratterizzata da due momenti che possiamo definire “topici”.

Il primo riguarda l’incredibile picco registrato il 31 marzo 2011, mentre il secondo riguarda il crollo in visibilità verificatosi il 26 maggio.

Beh, che ci vogliate credere o no, nel primo caso la crescita esponenziale della visibilità è dovuto all’incremento di traffico verificatosi in una pagina in particolare, www.tagliaerbe.com/cv.html. A quanto pare in quella settimana c’è stato un particolare interesse verso il CV del Tagliaerbe, visto che la query “curriculum vitae” su Google posizionava la pagina al 7° posto della ricerca organica, generando la bellezza di 1.684 click inbound (not bad!!!).

Per contro, il crollo avvenuto nella settimana del 26 maggio 2011 (simile al tracollo di Lehman Brothers) è imputabile principalmente alla peggioramento del ranking della pagina blog.tagliaerbe.com/2007/05/quanto-guadagni-con-adsense.html.
Per qualche strano motivo, quella settimana la pagina è passata dalla 5° alla 25° posizione su Google, costando la bellezza di –1.416 click rispetto la settimana precedente (solo considerando la query “adsense”).

Organic Search

Che dire: potrò forse sembrare di parte, ma vi assicuro che il tool è interessante e divertente, e consente anche di fare analisi molto più approfondite. Lo potete trovare, insieme ad altri software, sul sito di Searchmetrics.

Autore: Marco Dalla Nora, Sem analyst presso Searchmetrics GmbH, per il TagliaBlog.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

5 Comments

  • Ero scettico ma ho provato a inserire uno dei miei siti, ha azzeccato abbastanza da vicino il numero di visite dalle ricerche organiche.

    Però che costi!! 100euro al mese per poter sbirciare la concorrenza. (Perchè i dati del proprio dominio con google analytics e google webmasters tools li hai già tutti)

    Il social costa altri 200euro al mese!

    Dì la verità Taglia, te lo sei fatto dare aggratis in cambio del post sponsorizzato 🙂

  • @Gusts: ammetto che Marco mi ha proposto di darmi un accesso free (limitato nel tempo) alla piattaforma di Searchmetrics, ma gli ho risposto che purtroppo non ho il tempo per testare il servizio… e quindi il test me lo ha fatto lui, e l’ha pubblicato come guest post 🙂

  • @Tagliaerbe
    due piccioni con una fava insomma 🙂

    Cmq post interessante. Ma sarebbe ancora più interessante fare un confronto con i prodotti di seomoz.

    Entrambi, visti i prezzi sono accessibili solo da aziende e sitarelli ben grandicelli, probabilmente a partire da 1 milione in su di unici/mese. E in ogni caso ci vorrebbe qualcuno che sia in grado di leggere quei dati e, soprattutto, saper cosa fare dopo averli letti 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy