Scrivere per un blog: tecniche e considerazioni

Con l’affermazione del blogging come attività professionale, anche i più scettici hanno iniziato ad interrogarsi sulle reali possibilità dello scrivere per un blog, e sulle tecniche migliori per affermarsi. Scrivere un blog virale è un’attività molto simile al giornalismo: in realtà, volendo usare un disfemismo un poco improprio, ci troviamo di fronte ad un mercato di strilloni: chi alza di più la voce, per decantare la propria offerta, ovvero è in grado di ottenere un posizionamento migliore nei motori di ricerca, ha maggiori possibilità di successo.

E’ importante iniziare ponendosi degli obiettivi: vogliamo scrivere per rimanere in contatto con i nostri amici, o per distribuire contenuti viralmente, magari solo per finalità di lucro? Ogni singolo caso andrebbe analizzato singolarmente, atteso che tecnicamente, scrivere per un blog comporta una serie di accorgimenti diversi dallo scrivere per una testata editoriale: analizziamo brevemente alcuni punti chiave, così da avere sottomano un facile prontuario.

Scrivere correttamente

D’accordo, l’Italiano è una lingua complessa, ma va data notevole importanza alla sintassi ed alla forma. Il primo impatto del lettore con i nostri testi si baserà proprio su questo. Le prime due frasi sono quelle che devono catturare l’attenzione di chi legge. Numerosi tool vi consentono di evitare errori di battitura.

Centrare l’argomento

Se decidiamo di scrivere un post su un dato argomento, dobbiamo essere sicuri che lo stesso venga approfondito e che venga analizzato a fondo ogni singolo aspetto su quel determinato argomento. Diversamente, il post potrebbe sembrare incompleto agli occhi di chi legge, o non soddisfacente se chi proviene dai motori di ricerca non riesce, leggendo, ad ottemperare alla richiesta effettuata nella query del motore stesso. Soddisfare le esigenze di chi legge è tutto, in questo mestiere.

Le vostre opinioni: giocare a carte scoperte

L’utente che consulta le vostre realizzazioni desidera sapere sin da subito da che parte state: anche se state adottando, su un dato argomento, uno stile giornalistico magari legato alla cronaca, chi consulta un blog aspetta di leggere e commentare l’opinione dell’autore. Date quindi risalto immediato alle vostre idee, giuste o sbagliate che siano. Se dovete esprimere idee o pensieri su altri soggetti, o anche su personaggi pubblici, evitate commenti offensivi e non muovete accuse se non siete certi su quanto state esponendo (eventualmente, citate sempre le fonti dalle quali reperite le notizie).

Studiare i professionisti

Se decidete di realizzare un blog virale su un determinato argomento, studiate a fondo i blog del medesimo settore sviluppati da professionisti: la grafica, lo stile, i tempi di pubblicazione. Su Alexa, inserendo un indirizzo web e visitando la sezione keyword, potrete ottenere le parole chiavi che garantiscono al blog analizzato il maggior numero di visite. Non usare mai keyword singole, generalmente cercare quelle composte da almeno due parole, ed eventuali sinonimi.

Lavorare sulla SEO

Seguire le linee guida per scrivere post ottimizzati per i motori di ricerca, pubblicate su questo blog a questo indirizzo. Dare peso e sostanza alle principali parole chiave individuate, rimanere sempre aggiornati e verificarne di nuove. Individuare la giusta percentuale di parole chiave da inserire nel testo per essere apprezzato dai motori.

Lavorare sulla SEO non è poi così complesso: seguire a tempo perso il presente blog e il Forum di GiorgioTave vi consente di arricchire rapidamente il vostro bagaglio culturale in materia, quanto basta per non commettere banali errori.

La regola di massima, per chi non avesse la giusta infarinatura su questi argomenti, è quella di scrivere in maniera più naturale possibile indicando nel titolo e nel corpo dell’articolo le chiavi di ricerca per le quali vogliamo che Google ci posizioni nelle Serp (ad esempio, per questo post “Scrivere per un blog”).

Autore: Zack di Geektwice.com (blog di informazione sul mondo hitech), per il TagliaBlog.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

13 Comments

  • Beh considerando poi che l’attività blogghistica dovrebbe essere un divertimento 🙂 – sia per quanto riguarda dettagli tecnici che per la scrittura dei post – credo che ogni blogger debba porre la sua attenzione a buttar fuori tutto quel che ha dentro sull’argomento che si sente “caldo” fra le mani.

    E’ bello sentire passione e divertimento in quel che si fa: credo sia un mix potentissimo ma troppo spesso dimenticato!

  • Ho letto un articolo simile proprio oggi su un blog americano che seguo 🙂 comunque articolo molto carino credo possa essere utile a chi è alle prime armi 🙂

  • Bhè … è vero, di articoli di questo genere ce ne sono, in Italia come nel resto del mondo, ma sono sempre molto utili a chi si avvicina al mondo del Blogging, magari non solo per divertimento (anche se è una componente che deve sempre esserci).

    Complimenti, Zack. 😉

  • Complimenti, ho iniziato da poco (l’attività di blogger) e per me se i un importante punto di riferimento.

    Grazie

  • Ciao 🙂

    Concordo, soprattutto sull’uso corretto della lingua, dato che non c’è niente di più irritante di un post con errori di grammatica, di ortografia… a volte ho come l’impressione che la gente nemmeno rilegga quello che scrive! Magari è solo una deformazione professionale 😉

    A proposito: ma “italiano” non si scrive in minuscolo??? 😀

  • Anche io ho iniziato da poco l’attività di blogger è concordo sull’importanza di una correttezza grammaticale, per carità non bisogna pensare di scrivere La Divina Commedia, ma neanche essere troppo sciatti…
    Lato Seo sto leggendo molto, a partire da questo blog, ma prima di intervenire voglio avere le idee più chiare.

  • Ringrazio Davide della disponibilità nel pubblicare questo mio Guest Post. Approfitto del commento per comunicare ai lettori che sul nostro blog ho http://geektwice.com troverete per il download due e-book gratis sull’argomento , nonchè diverse indicazioni nei post.
    Ringrazio anche chi ha espresso consensi positivi o critiche.

  • Ottimo guest post, punti chiave chiari e precisi.
    Un buon ripasso per chi già conosceva l’argomento, un ottimo inizio per chi non conosceva alcuni di questi suggerimenti 😉

  • Ottimo articolo, anche se dal mio punto di vista, penso che debba essere messo in primo piano, la passione e il divertimento.

  • Io ho iniziato da poco e dei consigli dati considero molto importanti “la correttezza nella scrittura” e “il fatto di esprimere le proprie opinioni”.

    Certo, come dice Ivan, devono esserci la passione e il piacere di bloggare altrimenti non si va da nessuna parte!

    Bel post! 😉

  • Ottimo articolo, grazie per la condivisione delle tue conoscenze. Trovo sempre ottimi spunti.

  • Ho emesso fatture con società inattiva?
    Leggendo qua e la …
    si rischia il penale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy