I vecchi domini si posizionano meglio dei nuovi?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

A Maggio del 2009, Matt Cutts dichiarò che l’età di un dominio non ha effetti sul ranking:



in quell’occasione, consigliò di non credere alla leggenda secondo la quale registrare un dominio per 3 o più anni può fornire un “bonus” a livello di posizionamento.

Ma disse anche che Google osserva tutto il “ciclo di vita” di un sito web, per esaminarne i contenuti e capire se questi sono di bassa o di alta qualità.

A Gennaio del 2014, un webmaster ha posto a Cutts una domanda leggermente diversa, ma sempre affine a questo tema:

“Sono attivo col mio dominio da più di 14 anni, e sto notando che domini molto più giovani si posizionano meglio di me. Esistono algoritmi che proteggono i vecchi siti/domini da quelli più nuovi e più spammosi?”



In estrema sintesi, il consiglio che ha offerto Cutts a chi gestisce siti così stagionati è quello di dar loro una “rinfrescata”.

Suggerisce insomma di non dormire sugli allori, di aggiornare il template/layout del sito con uno al passo con i tempi, in grado di fornire una miglior user experience ai visitatori.

Offrire una buona esperienza d’uso, migliorare l’engagement, la persistenza e la profondità della visita (aumentando di conseguenza le pageview e diminuendo il bounce rate), creare affezione nei confronti del sito, spingere alla condivisione dei contenuti sui social, sono tutte cose legate da un filo sottile, che non riguarda solo la SEO ma tocca strategie di web marketing a tutto tondo, dai social al branding.

Eppure in molte SERP di Google, a dispetto di quanto afferma Cutts, si possono trovare ben posizionati parecchi siti “anni ’90”, dalla grafica imbarazzante e dall’impatto che dire vintage è dire poco.

In certi settori pare che i siti più anziani, che hanno mantenuto lo stesso tema per qualche lustro, che non hanno mai variato i contenuti di una virgola, siano sostanzialmente inamovibili, inossidabili.

Prova Seozoom

Come la mettiamo?

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

9 Comments

  • Concordo con Sara! E poi sicuramente rinnovare e aggiornare i contenuti di un sito è una mossa che fa sempre bene, sia per l’indicizzazione che per attrarre visitatori.

    Reply
  • @Luca @massj concordo con voi: siti con dominio anziano, e con backlink presumibilmente anziani, galleggiano sempre bene nelle SERP.

    Succede però una cosa: usando tool di analisi dei backlink, sto notando che vengono raccolti link da domini che magari sono stati spenti da anni… come mai secondo voi vengono ancora conteggiati?

    Reply
  • Quoto massj … Un vecchio back-link, da un vecchio sito che aggiorna molto verso un vecchio sito che aggiorna molto …. è molto inchiodato nelle SERP 🙂

    Reply
  • Mi sta capitando anche a me con domini di clienti che hanno un bel po’ di anni..purtroppo è proprio vero, il fresh content per Google vuol dire davvero molto!

    Reply
  • L’anzianità del dominio in sè effettivamente non conta, ma l’anzianità dei link a un dominio sì che conta. Ovviamente domini molto anziani è probabile che abbiano dei link molto anziani. La differenza, detto in maniera un po’ grossolana, è qui.

    Reply
  • Nel settore turistico la storicità, secondo me collegata al link bulding, determina l’inamovibilità di siti graficamente imbarazzanti e con una UX pari a 0.
    Ci sono siti nelle SERP chiave, non in coda lunga, che sono bloccati in prima pagina da anni. Siti che sono bacheche di link, directory di inserzionisti dove anche la famosa frase “the content is king” non è affatto soddisfatta.

    Reply
  • Ma l’età ha effetto su Matt Cutts? Dal video del 2009 a quello di quest’anno, è invecchiato un sacco! 😀
    Per il resto, anche secondo la mia personale esperienza ho visto siti “vecchi” dai contenuti pessimi essere posizionati MOLTO meglio di siti “nuovi” con migliori contenuti sullo stesso argomento… la leggenda continua?

    Reply
  • Secondo me, almeno in base alla mia esperienza, stiamo parlando di settori in cui la concorrenza nelle serp è relativamente poca in conseguenza al fatto che il grado di alfabetizzazione web è molto basso e l’innovazione molto lenta.

    Reply
  • Personalmente credo che non sia tanto l’anzianità di dominio in sé quanto lo storico del sito.

    Quello che vado a dire adesso è frutto di osservazione “poco ordinata” e intuito: in alcune serp, specie molto competitive, noto che Google installa ai primi posti dei competitor antichi ma che hanno tanta autorità.

    E, di tanto in tanto, fa capolino l’ultimo arrivato in 5 o 6° posizione, se riesce a sfruttare questa “visibilità temporanea” ha buone possibilità di giocarsela, altrimenti sparisce dopo 3-4-5 mesi.

    In una occasione un mio sito ha avuto questa parabola di evoluzione, in un’altra, invece, ho sfruttato quella “finestra sperimentale” (si potrà dire?) di Google per lavorare in maniera disperatissima e installarmi infine in prima pagina. .addirittura in prima posizione!

    Per questo secondo caso chiedo a chi di dovere se posso parlare del caso in essere, dato che il sito non è mio 😉

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

I vecchi domini si posizionano meglio dei nuovi?
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi