Perché i Promoted Tweets saranno un successo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Un mese fa Twitter ha annunciato che nello stream dei cinguettii, in cima alla pagina dei risultati delle ricerche, potrebbero comparire degli annunci pubblicitari simili a questo:

Un esempio di tweet sponsorizzato

Se in molti (incluso il sottoscritto) si stanno ancora chiedendo se la cosa sarà o meno un successo, quelli di Business Insider sono invece praticamente certi della bontà dell’iniziativa… secondo loro per un semplice motivo:

Gli utenti usano Twitter per...

c’è un sacco di gente che usa Twitter per chiedere e fornire informazioni su prodotti e servizi. E, di conseguenza, tantissimi altri che vengono a conoscenza di un prodotto/servizio proprio grazie a questa piattaforma.

Questi dati fanno il paio con 2 interessanti “torte”:

Percentuale di coloro che seguono un brand o una azienda su Twitter e su altri social

più della metà degli utenti di Twitter segue un brand o una azienda, contro il 16% degli altri social!

Una definitiva conferma circa l’utilità di Twitter arriverebbe infine da un recentissimo sondaggio, pubblicato su questo blog qualche giorno fa, dove la piattaforma di micro-messaggini ha sbaragliato tutti gli avversari (incluso LinkedIn):

Utilità dei Social Media

in pratica, Twitter risulterebbe il più utile come “fonte di informazione e di crescita personale”.

Io continuo a rimanere perplesso… e tu? 🙂

Fonti: Why Twitter Ads Might Actually Work e Twitter folk are way more in to brands than most social networkers.

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

17 Comments

  • Se posso, un paio di esperienze personali e una domanda.
    Esperienza 1. Tengo un piccolo laboratorio in università: una settantina di ragazzi di 23-24 anni, formazione umanistica ma, appunto, universitaria. Dovrebbero essere abbastanza svegli. Ho fatto un piccolo sondaggio domandando tra l’altro del loro uso di Twitter. Risultati: il 3% lo usa abitualmente, l’86% non lo usa, l’11% non sa cosa sia (per Facebook i risultati sono speculari, ça va sans dire).
    Esperienza 2. Gli account Twitter dell’azienda in cui lavoro collezionano follower b2b (comunicazione, fornitori, concorrenti…). Sarebbe ottimo, se non fosse che non offriamo servizi o contenuti b2b.
    Domanda. Ma c’è qualcuno che usa Twitter senza essere un operatore del settore?

    Reply
  • Da quando uso Twitter (2anni ieri) è diventata la mia principale fonte d’informazione sui temi d’interesse, trascurando i feedreader, forse perchè più pratico, immediato, meno impegnativo.

    Oggi il tempo è quello che è (poco) e twitter lo trovo perfetto, per “riempire” i buchi della giornata.

    Reply
  • Anche io uso molto twitter per apprendere su certi temi a cui sono interessato e per condividere articoli credo altrettanto interessanti. L’unica mia perplessità è se questo mezzo in Italia lo sta usando una popolazione eterogenea nei comportamenti e abitudini (significativamente rappresentativa di quella italiana) o se in realtà solamente quelli che hanno a cuore per motivi professionali e di passione il web 2.0
    Se fosse vero il secondo caso (e io ho paura che lo sia) allora FB forse aggrega un bacino di potenziali consumatori molto piùsignificativo per un’azienda che volesse entrare nel “business” del social engagement. Non credete?

    Reply
  • Io personalmente concordo con il grafico sopra dell’utilità. Ovviamente parlo come blogger per me twitter è una miniera di notizie sull’argomento che tratta il mio blog e quindi lo ritengo il più utile; cosa diversa invece per Facebook che lo uso solamente per fare qualche visita in più tramite la fan page.

    Diciamo che l’utilità di ogni servizio è abbastanza personale però perchè viene definita in base quello che si fa o cerca nel web, se cerco lavoro è ovviamente più utile Linkedin, mentre per comunicare con amici o parenti o passare del tempo Facebook.

    Reply
  • Quella dei promoted tweets non la considero un’idea geniale però è una buona idea.

    Credo che il successo dei promoted tweets non dipenda direttamente da Twitter ma dall’utilizzo che se ne farà.

    Un promoted tweet dovrebbe avere un contenuto utile per poter essere preso in considerazione ed essere re-twittato (perché dovrebbe essere questo il vero obiettivo dell’azienda!).

    Se i promoted tweet hanno dei contenuti solo promozionali e poco utili per gli utenti non saranno re-twittati o, addirittura, provocheranno una cancellazione del profilo dell’azienda (ma questo anche senza i promoted tweet… “se non mi dai info utili non ha senso che ti segua!”)

    Reply
  • Dal mio punto di vista potranno essere un successo per un motivo: la contestualizzazione.
    La contestualizzazione in due sensi: da un punto di vista di topic e in riferimento al “momento”; saltano fuori solo quando ho fatto una ricerca su un determinato argomento.
    Sono molto simili alle premium position di Google AdWords.

    Reply
  • @Sergio, beh direi di sì, se metti il tweet in alto nella pagina per un tot di minuti ad esempio.

    Reply
  • Sono sicuro anch’io che avrà successo. E’ un metodo molto diretto per publicizzare prodotti, e direi sicuramente un’alternativa migliore al advertising tradizionale.

    Reply
    • @Maurizio/Alessandro Sportelli: rileggete il commento che riguarda i “Top Tweets” 🙂

      Reply
  • a me piace tantissimo il twitter style ma in tutta sincerità non riesco a viverlo (e non sono il solo). Seguire lo stream è praticamente impossibile superati i 100 following. E non parlatemi di liste… da questo punto di vista Facebook che fa una selezione automatica di ciò che potrebbe essere interessante per te è molto più usabile.

    Reply
  • Se dovessi ragionare in base all’utilizzo personale che faccio di twitter e facebook, dovrei confermare i dati pubblicati, dicendo che anche per me twitter è più utile per seguire i brand e le persone che reputo interessanti, condividendo a mia volta i loro contenuti migliori. Sbaglierò ma Facebook lo reputo molto meno utile e funzionale in questo ambito…

    Reply
  • Per me twitter è diventato un canale di sola scrittura… non so veramente se questa iniziativa potrà funzionare: quanta attenzione guadagna un tweet qualunque? un tweet sponsorizzato potrà avere più attenzione di un tweet medio?

    Reply
  • In quella ricerca hanno dimenticato di inserire chi spamma come un dannato in automatico tutto ciò che riesce a prelevare in giro per il web che presume interessi sempre a tutti i propri followers e chi invece (giustamente) comunica con i propri amici quando va al cesso, quando finisce di lavorare, quando si gratta ehm 😀 (con quest’uso sono d’accordo perchè divertente ed anche un tantino Umano… dato che fino a prova contraria si parla di “Social” e non di surrogati di ebay o adwords o aggregatorerss).

    Detto questo non saprei se funzionerà o meno la pubblicità su twitter. Personalmente mi auguro di sì… se funziona rappresenta una buona opportunità per tutti e chissà… forse anche un’alternativa ad ADW 😉

    Reply
  • Accidenti! Beh, dipende da che cosa si intende per “informazione” e, soprattuto, “crescita personale” (!). Tutto è relativo. Tutto dipende dalle esigenze individuali e dal punto di partenza dei singoli…
    Interessante davvero l’aspetto della “crescita personale”. Gulp!

    Reply
  • Condivido pure qui, ma basta parlare di facebook e twitter che mi escono dalle orecchie e dal naso.

    Parliamo piuttosto di ciò che c’è di buono sul web.
    Per esempio … per esempio …. c’è lo sulla punta della lingua …. non mi viene in mente 😀

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Perché i Promoted Tweets saranno un successo
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi