Oggi è il “Pay a Blogger Day”!

Oggi, 29 Novembre, è il Pay a Blogger Day.

E’ il giorno in cui gli utenti dovrebbero manifestare apprezzamento nei confronti dei blog che seguono abitualmente, donando loro qualcosina: i promotori dell’iniziativa suggeriscono i “cari e vecchi contanti”, un e-book, una t-shirt, oppure un click sul bottoncino di Flattr (ovviamente se presente sul blog).

Ed è proprio Flattr il promotore del Pay a Blogger Day: la nota piattaforma di “social micropayments” – della quale avevo parlato lo scorso anno – cerca infatti di sensibilizzare i lettori dei blog sul pagare in qualche modo i contenuti di cui abitualmente fruiscono.

Secondo Flattr non si tratta di mettere a budget cifre importanti, ma un minimo importo mensile (la cifra suggerita è di 3 euro) che andrà diviso fra tutti i pulsantini di Flattr sparsi sui vari blog che verranno cliccati nell’arco dei 30 giorni.

Ad esempio: Metti a budget 3 euro e clicchi su 3 Flattr-button in un mese posizionati su 3 blog diversi? Ad ognuno dei blogger andrà (poco meno di) 1 euro (Flattr trattiene infatti il 10% di commissioni).

Puoi capire che il sistema, per remunerare adeguatamente un blogger, richiede una grande diffusione, sia lato blog che – soprattutto – lato utenti (che dovrebbero acquistare questi “crediti” da spendere poi sui blog che abitualmente visitano).

Conoscendo il tipico lettore italiano, temo che rimarremo coi banner ancora per parecchi anni…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

9 Comments

  • Si, però a me sembra più un fare soldi sulla beneficenza sinceramente… da parte di Flattr chiaramente.

  • non so se si possa considerare un modello, ma railscasts dot com riesce a mantenersi facendo video su software open source che cmq rilascia gratuitamente.
    Probabilmente ci va solo una forte motivazione e un modello freemium per monetizzare al di fuori dei banner o ppc.

  • Temo che in questo modo si rischi un surplus di nuovi blogger che non scriverebbero per lo spirito di condivisione che è caratteristica peculiare del web. E forse ne andrebbe a perdere di qualità tutta la rete…

  • Non saprei dire se il bottoncino sia veramente utile al blogger, ma se è vero che ci sono stati 743305 flattr clicks loro iniziano a fare i soldini con un sito semplicissimo.

  • E’ un’ottima iniziativa di amrketing e Word of Mouth per Flattr, veramente ben fatta.

    Si Davide, rimarremo ancora con i banner, hai ragione! 🙂

  • Concordo.

    E aggiungo: chi lo conosce Flattr?

    Piu’ macchinoso non potevano farlo il meccanismo? 🙂

  • tempo addietro provai ad inserire il pulsante donazioni di paypal ma a distanza di mesi ho ricevuto un solo euro simbolico donatomi da un mio amico…
    chissà magari è colpa della crisi

  • mai visto il becco di un quattrino quando avevo il pulsante della donazione via paypal, e l’ho tenuto quasi un anno su un sito da 500 unici al giorno, anzi… si rischia pure di fare la figura dei pezzenti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy