Pagato per bloggare

Nell’era del buzz marketing, del viral marketing, del word-of-mouth marketing, arriva anche il momento del PayPerPost.
La formula non è nuovissima (nel dicembre del 2004, Marqui lanciò il primo “Paybloggers Program”, contratto trimestrale che prometteva $ 800,00/mese ad una ventina di blogger), ed oggi è stata “riveduta e corretta” da due società (PayPerPost e Zlio), che promettono di pagare chi tramite il proprio blog si darà da fare con i “consigli per gli acquisti”.
Come nei piccoli paesi si ricorre ai pareri del parroco o del farmacista, così nell’immensa blogsfera gli opinion leader dei blog più quotati potranno indirizzare i propri utenti verso quel prodotto o servizio, guadagnandone qualche dollaro.
Dal punto di vista “morale”, le prime reazioni non sembrano buone: mentre (quasi) nessuno si scandalizza se sportivi e modelle fanno da testimonial nelle pubblicità radiotelevisive, nel mondo dei blog c’è già chi parla di “Pagato Per Mentire”…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy