Pensa ad ogni pagina come ad una Landing Page!

Landing Page

Il web è pieno di guide su come fare una landing page perfetta, ma la stragrande maggioranza di questi articoli parlano solo di come creare nuove pagine che assolvano funzioni specifiche.

Oggi ribalteremo questo approccio: anziché pensare a creare nuove landing page da aggiungere al tuo sito, proviamo a ragionare su come puoi fare in modo che ogni pagina del tuo sito sia una landing page.

Lo facciamo grazie ad un pezzo di Stoney G deGeyter dal titolo How to Make Every Web Page a Freakin’ Awesome Landing Page, che in 5 punti ci spiega come dovrebbero essere tutte le pagine presenti sul tuo sito web.

1. Ogni Pagina Web Deve Avere Uno Scopo

Se pensi “ma chi è quel pazzo che crea pagine senza uno scopo preciso?”, non hai mai conosciuto certi SEO. 🙂

Ci sono pagine fatte solo per essere posizionate sui motori, o per parlare (con l’ennesima angolatura leggermente diversa) di un prodotto/servizio. Ma spesso non hanno un vero scopo.

La domanda da porsi è: “Questa pagina sarà davvero in grado di aiutare chi la legge?” Magari il visitatore del tuo sito non sta cercando l’ennesimo contenuto informativo, ma qualcosa di più profondo, di utile. Qualcosa che possa migliorare un po’ la sua vita. Ha bisogno di poter utilizzare in qualche modo le informazioni che gli stai fornendo.

2. Ogni Pagina Web Deve Avere Un Messaggio

E questo messaggio dovrebbe essere unico, prezioso, di valore. Per esempio, la tua pagina “chi siamo” non fornisce solo informazioni a chi la legge, ma dovrebbe fargli venire la voglia di prendere una decisione, di contattarti.

Come questa pagina, sul tuo sito/blog hai probabilmente decine, centinaia o migliaia di pagine con un potenziale inespresso. Pensa alla pagina riguardante le politiche di reso di un ecommerce. Il messaggio che trasmette dovrebbe essere quello di rassicurare il cliente, di spiegargli che non ci sono rischi o problemi nel caso volesse avvalersi del diritto di recesso. Non dovrebbe essere solo un lungo testo scritto in un “legalese” incomprensibile.

Le schede prodotto del tuo ecommerce non dovrebbero comunicare solo quanto i tuoi prodotti sono belli, ma anche come possono migliorare la vita del tuo potenziale cliente. E la tabella con le taglie dovrebbe rendere più semplice la scelta del prodotto giusto al primo colpo, evitando resi.

Insomma, ogni pagina non deve contenere solo informazioni, ma anche un messaggio che parla più da vicino a ciò che il tuo visitatore desidera.

3. Ogni Pagina Web Deve Essere “Bella Da Vedere”

Uno degli elementi principali di una landing page è il suo visual appeal. Ogni dettaglio può contribuire a migliorarla o peggiorarla. Interlinea, posizionamento e qualità delle immagini, colori dei bottoni, titoli dei paragrafi, ritorni a capo: tutte queste cose sono importanti.

In generale, la maggior parte delle pagine web sono sviluppate su template preimpostati. Testi di qui, immagini di là, call-to-action in alto e/o in basso. Col risultato che la comunicazione risulta un po’ appiattita, poco accattivante.

Prova a movimentare un po’ le tue pagine: inserisci due immagini anziché una, utilizza un font un po’ diverso dal solito, metti la call-to-action in un luogo inaspettato. Insomma, esci un po’ dagli schemi che il tuo layout ti imporrebbe.

4. Ogni Pagina Web Deve Avere Un Obiettivo

Dovresti aver ben chiaro cosa vuoi che il tuo visitatore faccia dopo aver letto la pagina. Solitamente le landing page sono costruite per avere un unico obiettivo (e infatti si tende ad eliminare dalla pagina tutto ciò che può distrarre l’utente, come ad esempio menu orizzontale, barra laterale e footer).

Il contenuto della pagina deve essere di qualità, di valore, ma è ancora più importante che abbia la capacità di spingere all’azione: se l’utente consuma il contenuto e poi chiude la linguetta del browser, molto probabilmente non hai raggiunto alcun obiettivo.

Ma non avere fretta. Fai in modo che i tuoi lettori esplorino il sito in profondità. Crea dei percorsi che li possano portare verso le pagine con i tuoi migliori contenuti. Più tempo trascorreranno sul sito, più si fideranno di te… e più riuscirai a portarli verso una conversione.

5. Ogni Pagina Web Deve Avere Una Call-To-Action

Per concludere, ogni pagina dovrebbe contenere una “chiamata all’azione”, ovvero una call-to-action. Stranamente, questa regola non è osservata da moltissimi siti, soprattutto quelli di tipo editoriale: il lettore arriva alla fine del contenuto e non trova alcun invito ad una azione specifica; viene in pratica abbandonato a se stesso.

La call-to-action non deve essere per forza posizionata in coda al contenuto, ma può essere anche in alto, al centro, o in più punti. L’importante è che sia presente, e che guidi l’utente verso un funnel, verso il “passo successivo”.

Ricorda: le persone voglio sentirsi dire cosa fare. Se non la fai tu, lo farà qualcun altro.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

4 Comments

  • Ciao Davide,
    grazie prima di tutto per gli ottimi contenuti e consigli che condividi sempre.

    Volevo permettermi di esprimere un’opinione diversa sul tuo punto 3:
    “OGNI PAGINA WEB DEVE ESSERE “BELLA DA VEDERE”
    Uno degli elementi principali di una landing page è il suo visual appeal.”

    a) nella mia esperienza con gli studenti del POP Campus improvvisarsi designers sul web è ricetta sicura per fare la figura degli amatori e degli approssimati. Non è che sia contrario al farsi le cose da soli, anzi… ma ho imparato sulla mia pelle che per impaginare bene una pagina ci puoi mettere tutta la voglia e l’impegno che vuoi, i migliori software che esistono, ma se non hai delle buone basi di design farai sempre delle cagate.

    b) modificare e personalizzare un template fatto da un designer pensando che cambiando una cosetta qua e una là le cose diventino più carine e piacevoli da vedere, è un illusione. Un template professionale è frutto delle tante esperienze di un webmaster, e non appena vai a modificare un po i suoi “pesi” ed equilibri, l’armonia e l’eleganza visiva svaniscono in un attimo.

    c) inseguire il “bello” non è qualcosa di tangibile, misurabile e, per quanto mi concerne, la bellezza è una qualità fortemente soggettiva. Ciò che io trovo bello spesso non equivale a quello che altri giudicano bello.

    Io preferisco inseguire la “funzionalità” piuttosto che la bellezza, concentrandomi su elementi tangibili e misurabili come la leggibilità, la lunghezza di riga, la scansionabilità, l’ordine, la struttura, la pulizia. Il vantaggio è quello di migliorare le cose relativamente a fattori precisi e di guardare alla bellezza come ad una possibile naturale conseguenza di questo lavoro.

    Tu che dici Davide?

  • Sì Robin, tra l’altro il sottoscritto è 1) daltonico, 2) incapace ad usare Photoshop o programmi simili e 3) con un gusto estetico molto opinabile.

    Alla fine, per questo blog, ho scelto un tema “bello per me”, ma che in realtà è assai minimalista e funzionale (più che “bello”). Anche perché, e qui torniamo al solito punto, tutti i contenuti che produciamo dovrebbero essere orientati alla conversione, e non ad essere inseriti all’interno di un contenitore esteticamente impeccabile ma inutile.

  • Io mi concentro sull’usabilità, sul fatto che sia user-friendly, centrato sull’utente tipo.

  • La bellezza di una pagina web è 40% estetica e 60% usabilità: e comunque parlo di un’estetica funzionale all’obiettivo.

    Fortunatamente i tempi dei siti fatti dagli architetti in flash sembrano passati, o almeno lo speriamo fortemente 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy