Live Search Webmaster Center: prime impressioni

sorry something went wrong please try again
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Dopo aver ricevuto l’invito alla Beta, la successiva conferma, ed aver perso diversi giorni davanti a questo errore

Sorry, something went wrong. Please try again.

sono finalmente riuscito ad inserire il mio sito all’interno del Live Search Webmaster Center.

Diciamo che l’inizio non è proprio dei migliori: se non avessi letto su SEOnida che è necessario settare come lingua principale del proprio browser quella inglese (EN-US) per far funzionare il tutto, sarei ancora a stramaledire Microsoft 🙂 e l’inesistente supporto di Live Search Webmaster Center (che sembra prendermi in giro mandando email del tipo “We hope the testing is going well!”, scansando però accuratamente le mie richieste di aiuto).

Evitiamo anche di parlare di come Microsoft ha gestito il “discorso brand” (decidevi: si chiama Live Search Webmaster Center, Live Search Webmaster Tools o Live Search Webmaster Portal?), e partiamo subito a mostrare gli screenshot:

Summary
E’ la schermata riepilogativa: mostra l’URL del sito, il numero di pagine indicizzate, e la data dell’ultimo passaggio dello spider sulla home page e sulle prime 5 “top pages”.

Summary

Profile
In questa pagina va specificato l’indirizzo del sito e quello della sitemap; l’autenticazione può essere fatta sia inserendo un piccolo file XML (LiveSearchSiteAuth.xml) nella root, sia via META tag.

Profile

Keywords
Qui è possibile verificare le performance delle pagine del nostro sito in base a determinate parole chiave.

Keywords

Top links from
Indica i 10 link in uscita più importanti.

Top links from

Top links to
Indica i 10 link in ingresso più importanti.

Prova Seozoom

Top links to

Sitemap
E’ la pagina dove è possibile sottoporre la sitemap a Live Search.

Sitemap

Conclusione

Microsoft arriva per ultima (dopo Google Webmaster tools e Yahoo! Site Explorer) nel mondo degli “strumenti per webmaster”, e non convince: il tool, più che in beta, sembra in alpha, e all’interno vi si trovano ancora poche funzioni (alcune delle quali decisamente useless).

Attendo un aumento/miglioramento delle feature per poter dare un giudizio completo, ma prima un’ultima domanda: l’indicazione del Rank, presente (quasi sempre al massimo punteggio…) in 3 menu su 6, non sarà mica il preludio del PageRank di Microsoft, eh? 😀

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

2 Comments

  • Mi hai ciurlato l’articolo di poche ore … stavo per pubblicarlo ieri sera, ma ero troppo stanco per rileggerlo alle 11 e mezza di sera.

    Vebbè … ci aggiungo un commento, lo stesso che ho fatto sul forum GT, io pur avendo un sistema in inglese mi beccavo lo stesso l’errore, ma alla fine sono riuscito a pubblicare lo steso i siti senza toccare alcuna impostazione.

    Cmq condivido con te l’alpha version. Io ho segnalato un paio di miglioramenti da fare … ma chissà che non siano troppo impegnati per non leggerli.

    Reply
  • Concordo su tutto! Servizio ancora troppo acerbo. Anche io stavo per rompere il monitor alla decima volta che il sistema mi restituiva l’errore!

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Live Search Webmaster Center: prime impressioni
Scroll to Top