Link Ghost (o Link Echo): rimani posizionato anche quando togli i link!

I Link Fantasma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Il 31 Luglio 2011, Martin Panayotov intervenne nei commenti di un post del Moz Blog parlando di Link Ghosts.

Disse una cosa piuttosto ovvia per chi si occupa oggi di SEO, ovvero che quando si acquistano dei link per un determinato periodo di tempo, e poi si decide per qualche motivo di non rinnovare più il canone (e quindi i link vengono tolti dal venditore), questo può essere molto pericoloso, perché i motori di ricerca possono accorgersi che un certo numero di link da un certo numero di domini sparisce contemporaneamente.

Tradotto, il rischio è di far capire al motore che è in presenza di un sito che compra link, con la conseguenza di beccarsi una bella penalizzazione: il primo punto della pagina “Schemi di link” di Google, parla infatti di “acquisto o vendita di link per aumentare la classificazione PageRank. Ciò include lo scambio di denaro in relazione a link o post che contengono link, lo scambio di beni o servizi in relazione a link o l’invio a qualcuno di un prodotto “gratuito” in cambio di una recensione positiva e dell’inclusione di un link”, dicendo che la cosa può influire negativamente sul posizionamento di un sito nei risultati di ricerca.

Poco più di 3 anni dopo, Rand Fishkin è tornato sul tema ribaltando completamente la tesi: secondo alcuni test effettuati da Rand all’interno del suo progetto denominato IMEC Lab, può succedere che una pagina rimanga ben posizionata in Google anche DOPO che i link vengono tolti.

In altre parole, la pagina NON scende anche se perde i link che aveva acquisito: da qui il termine Link Ghosts (=link fantasma), o meglio Link Echoes (=effetto eco del link), come preferisce chiamarlo Fishkin.

In questa immagine il dettaglio del test (che, è bene precisarlo, ha riguardato parole chiave non molto competitive):

Link Ghosts, detti anche Link Echoes

la pagina A, acquisendo 22 link è passata dal 31° al 1° posto. La pagina B, sempre acquisendo 22 link, è passata dall’11° al 5° posto.

Il fatto incredibile, è che pur togliendo tutti i link la pagina A NON ha poi perso posizioni su Google, mentre la pagina B è scesa solo di un posto.

Il test è stato effettuato nella prima metà di Aprile 2014 ed oggi, dopo oltre 4 mesi, le posizioni in SERP sono rimaste invariate. Ovviamente, nel frattempo le pagine NON hanno preso nuovi link (almeno in base ai soliti tool di monitoraggio dei link in entrata).

Prova Seozoom

Fishkin sottolinea che test come quelli mostrati nell’immagine qui sopra sono stati effettuati più e più volte, sempre con gli stessi risultati: tolti i link la posizione non è scesa, se non di 1-2 posti in alcuni casi.

Come si spiega questo fatto?

Rank formula 3 ipotesi:

  • Google nota che la pagina ottiene comunque un buon numero di click, non ha una frequenza di rimbalzo alta e soddisfa la query dell’utente. Pertanto decide di non spostarla in basso, anche se non ha più link che la sostengono
  • La pagina è sostenuta da altri fattori di ranking a noi sconosciuti. Spostandola in alto, ha “guadagnato” alcuni nuovi segnali che l’hanno poi mantenuta in quella posizione
  • Google ha implementato qualche nuovo algoritmo che monitora questi “link perduti”. Magari, a dipendenza del numero di link complessivi ottenuti dalla pagina e/o dalla competitività dalla parola chiave, potrebbe decidere di mantenerla comunque ben posizionata per un certo periodo (mesi? anni?), anche se ha perso dei link. Una sorta di bonus “a tempo” per aver preso dei link, anche se poi sono stati persi

Tu per quale delle 3 propendi? 🙂

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

9 Comments

  • Sicuramente per la prima.

    Io ho fatto dei test indiretti (non voluti ma analizzati dopo) su alcuni clienti in cui:
    Per un anno/due abbiamo lavorato su alcune parole chiave non molto competitive, abbiamo portato avanti un lavoro ben fatto: Ottimizzazione delle pagine, link da siti di settore, foto e video insomma tutto secondo il classico lavoro di un SEO.
    Dopo due anni abbiamo ripulito i siti dal lavoro fatto, inclusi i vari Title, e dopo un anno sono ancora in prima pagina.
    Ripeto su parole chiave non competitive come “hotel roma”, ma che comunque avevano i suoi competitor

    Reply
  • Provo a dire la mia:
    Essendo il test fatto su parole chiave poco competitive possiamo intuire facilmente che google magari non le monitori costantemente, quindi magari c’è bisogno di piu’ tempo.
    Diciamo 1/2 annetti.

    Reply
  • Potrebbe essere (il condizionale è d’obbligo!) un mix tra la prima e la terza. Se è vero che una pagina che soddisfa gli utenti merita di salire, può essere altrettanto vero che un link ottenuto è comunque significativo. Facciamo un esempio: se io ottenessi un link dalla home page di google per un mese, probabilmente è perché sono rilevante per qualche motivo. Se il link viene tolto non significa per forza che la mia rilevanza cessi di colpo. Direi che potrebbe esserci una finestra di tempo più o meno lunga in cui il link continua ad essere utile, come se nell’algoritmo ci fosse un filtro capace di smorzare la curva dei segnali di ranking.

    Reply
  • … qualche dubbio

    e se i link che ha tolto valessero già di suo zero?

    e se ci mettesse molto più tempo a cancellare tali link dal proprio indice? (quando fai una ripulitura di link ci mette veramente molti mesi per cancellare dei link)

    Reply
  • Decisamente per la prima.
    Se un utente clicca su un link in serp e poi non clicca su altri risultati nè fa nuove ricerche correlate, allora con buona probabilità è felice.
    E se è felice allora il risultato fornito è buono e sono tutti contenti, g per primo.
    Per questo g non linka direttamente le pagine ma lo fa solo di rimbalzo e tramite id.
    Vuole vedere il comportamento degli utenti e misurarne la soddisfazione.
    I link, quindi, ormai servono solo ad avere buone posizioni da posizioni pessime: ad entrare nella sandbox dell’algoritmo ad id.
    Ovviamente IMHO, ma io farei così se fossi in lui.

    Reply
  • Sicuramente ne tiene traccia. Considerando che i link vengono acquisiti molto lentamente, Google aspetterà del tempo prima di infierire pesantemente sul posizionamento di quel sito. Prima di dare comunque una valutazione finale aspetterei ottobre-novembre per vedere se rimane on top 🙂

    Reply
  • Propendo per un mix delle tre ipotesi, anche se l’idea di un nuovo algoritmo non mi convince, più che altro ho notato in settori molto competitivi, che talvolta un nuovo concorrente (forse per boost iniziale e valutazione dello stesso) se ha una buona ottimizzazione interna ha una rapida ascesa, se si verificano altri fattori si fissa anche bene.

    Di certo, lo so che penso sempre lateralmente male, se l’esperimento del buon Randy è confermato questo potrebbe aumentare il mercato dei link.

    Ovvero:
    1 – Ottimizzo onpage e UX il sito in modo ineccepibile (che dovrebbe essere la base a prescindere).
    2 – Compro una sbadilata di link.
    3 – Salgo su su su su.
    4 – Tolgo i link per evitare future penalizzazioni, magari nel tempo per non essere sospetto.
    5 – Fuck you bitches, i’m on Top!

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Link Ghost (o Link Echo): rimani posizionato anche quando togli i link!
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi