La parola chiave del 2010? Tempo

Ieri mi han chiesto: “Quale pensi sarà la parola chiave del 2010?”.

Immagino che altri colleghi avran risposto “social”, “geolocalizzazione”, “mobile”, o robe simili.

Io invece voglio andare un pò sul filosofico, e dico che la keyword per il nuovo anno è Tempo.

“Più tempo avrai, più ne sprecherai”

Questa frasetta è nella firma di Skype di un amico (Paolo Moro di alVerde.net).

Quando l’ho letta mi sono ricordato delle enormi quantità di tempo sprecato da ragazzino, quando si passavano ore ed ore a fare… nulla. E più facevi nulla, e più il tempo non passava, al punto che il servizio militare (quando più ragazzino non ero) sembrò durare 2 o 3 anni anzichè 1.

Poi però inizia la vita lavorativa, gli impegni routinanti, la famiglia, e ti accorgi che il tempo prende una stranissima accelerazione. Non ne hai più, nemmeno per mangiare o dormire. Diventa una coperta cortissima, che ti introppola in un tran-tran sempre uguale, tran-tran che ti rende una persona mediocre.

Perchè mediocre? perchè lasci che siano le abitudini a guidare la tua vita, e non le passioni.

Non rischi più. E, soprattutto, non pensi più, non progetti più: ti lasci vivere.

Oggi ti voglio consigliare di fermarti un attimo, e di calcolare quanto tempo stai perdendo in inutili stupidate. Sai qual’è una delle classiche email che ricevo? è del tipo “vorrei avere più traffico e più visite per il mio sito/blog, ma non so come fare”. Quando inizio ad elencare i consigli, consigli che implicano un grande sforzo e un immane impiego di tempo, la risposta che ricevo è solitamente “eh, ma sai, io ho anche questi hobby, la sera devo andare con gli amici, i weekend con la ragazza…”

Ecco, se ti ritrovi almeno un pò in questa risposta, ti suggerisco di prendere un foglio di carta e una matita, e di scrivere tutte la attività che abitualmente fai nel corso della giornata. Quando hai stilato l’elenco, metti a fianco ad ogni voce il numero di ore/giorno che dedichi abitualmente ad ogni attività. A questo punto, ordina la lista in base a ciò che ti “ruba” più tempo, eliminando eventualmente le cose non sopprimibili (come il lavoro, i pasti, il sonno).

Noterai che ti rimarranno pochissime ore da dedicare a te stesso. E noterai anche che il tuo fantastico progetto sul web, probabilmente, viene dopo la palestra, la televisione, il pub e altre attività fondamentamente inutili dal punto di vista economico. Come puoi pensare di sfondare online se dedichi più tempo a bicipiti, SKY e Mojito rispetto al tuo sito o al tuo blog, che magari si trovano in un settore ipercompetitivo dove operano da anni altri player super-agguerriti?

Se credi al tuo progetto ma non hai il tempo necessario per portarlo avanti, puoi cercare partner fidati pronti a lavorare con/per te. Oppure puoi semplicemente pagare altri per aiutarti nel prosieguo dei lavori.

Io però credo che se hai una vera passione per qualcosa devi essere in grado di lavorarci in prima persona, dedicandoci parecchie ore, eliminando tutte le più piccole distrazioni ed ottimizzando al massimo ogni singolo minuto della giornata.

Gary Vaynerchuk, in uno speech di un annetto fa, disse una frase che mi colpì molto. “Lavora delle 9 alle 17, stai un paio d’ore con la tua famiglia, e usa il tempo che va dalle 19 alle 2 di mattina per far danni”: che questo sia il mio migliore augurio per un fantastico 2010.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

17 Comments

  • Capisco che il tempo sia una risorsa scarsa, ma forse potresti evitare certi errori e rileggere i post.

    Scusa lo sfogo ma è un po’ che leggo il tuo blog e lo trovo interessante ma non è possibile vedere certi errori: po’ si scrive con l’apostrofo e non con l’accento, qual è si scrive senza apostrofo, l’aggettivo routinante penso non esista (io ho sempre detto routinario).

    Forse ho sprecato tempo, forse no.

    Buon anno

  • @Giovanni: nella comunicazione è importante che passi il messaggio, fare troppo i pignoli credo che possa solo danneggiare le possibilità di comununicare che gli individui hanno.

    Comunque bel post di fine anno 🙂 in effetti spesso il tempo non viene considerato come una risorsa fondamentale, quando invece è probabilmente la cosa più di valore che si possa avere a disposizione.

    Buon Anno !

  • Mi ritrovo anche in questa situazione (tra l’altro facendo come prima attività qualcosa che è completamente differente rispetto al seo/sem)…

    Sono appena rientrato dall’uscita con gli amici (sono le 3.13 circa)…

    Però mi ritrovo appieno nell’analisi…

    Per portare un progetto a buoni livelli c’è bisogno di investimenti e/o tempo e attività… Non si scappa… o non si fa il progetto 🙂

    Aggiungerei all’hash tag “tempo” quello #decisione e/o #decidersi (è anche il mio karma per il 2010) 🙂

    Augurissimi di buon anno a tutti from Amalfi coast 🙂

  • Quanta verità in questo post, mitico Tagliaerbe.
    Se una cosa ti piace e la fai con passione non c’è nulla che tenga…il tempo miracolosamente lo trovi e i risultati, alla fine della giostra, pure…
    Tanti tanti auguri per un buon, anzi fantastico 2010
    Roberto

  • Questi ultimi post di fine 2009 mi piacciono molto Davide.

    Il discorso sul tempo si collega ovviamente a quello sulle priorità che ognuno di noi deve SCEGLIERE consapevolmente di darsi e se queste priorità siano in armonia con i valori che questa persona insegue. Ma questi discorsi li lascio a Stephen R. Covey e a chi (tantissimissimi) ne sa più di me.

    A chi mi/ti chiede “vorrei avere più traffico e più visite per il mio sito/blog, ma non so come fare” io rispondo “se non trovi il un paio di ore al giorno da dedicare a queste cose lascia perdere i blog e goditi la vita”.

    Buon anno a tutti!
    Alessio

  • sinceramente per me il tempo passato con gli amici non è tempo sprecato, come non lo è quello passato in famiglia.
    a volte trovo invece sprecato quel tempo che si passa davanti al computer a studiare progetti su progetti (più o meno inutili). 😉
    La frase di Gary Vaynerchuk non la condivido per niente. Ma ognuno ha priorità differenti 🙂

  • @giovanni: ho terminato, per sbaglio, le scuole superiori una ventina di anni fa. Non ho proseguito con gli studi proprio perché ho trovato sulla mia strada insegnanti stupidi e puntigliosi, più attenti all’errore di ortografia (forma) che al farti amare una materia (sostanza). Penso che i lettori di questo blog siano in grado di capire il significato dei post anche se ci sono accenti e parole non proprio da Accademia della Crusca…

    @Joja: nell’articoletto si parla di priorità, ma anche di ambizioni e di passioni. Se gli amici e la famiglia stanno in alto (e ti sta parlando un padre di 3 figlie 🙂 ), non puoi però pretendere che il tuo progetto sul web abbia un successo straordinario, se gli dai giusto una occhiata ogni tanto tra una uscita con gli amici e altri enne hobby e interessi. E invece c’è gente che mi scrive (e scrive su parecchi forum) cercando una sorta di “formula magica”, in grado produrre risultati economici incredibili con uno sforzo uguale a zero (o poco più). Formula che ovviamente non c’è, anche se questi personaggi si illudono di trovarla … rischiando di finire nelle sgrinfie dei vari furbacchioni del “guadagno online miracoloso”.

  • Buongiorno a tutti,
    sono d’accordo con questo articolo che ho trovato molto interessante.

    Anch’io scrivo da anni sulla tematica del miglioramento personale e professionale e come il Tagliaerbe commetto moltissimi errori di ortografia. Ma più o meno dico così ai miei utenti e clienti :

    Ci sono persone che nella vita riescono a fare grandi cose, perchè non si concentrano sugli errori, ma sui risultati. Al contrario di altri che si concentrano sugli errori, dimenticando gi obiettivi che spesso non raggiungeranno mai.

    Questo si che è sprecare tempo!

    Best Regards e con l’occasione buon anno a tutti!

  • Ciao Davide. Ti leggo spesso… quando ho “tempo” 🙂
    Non sono però d’accordo con la tua visione nel post iniziale.

    Pianificare la vita?
    Pianificare il tempo?
    Scrivere quello che dobbiamo fare su un foglio di carta?
    Non ho mai conosciuto cose più tristi da fare. 😐

    La vita è una grande opportunità che può diventare facilmente una gabbia se trattata come dici tu.
    Nel post leggo di riferimenti al passato e al futuro, quando invece io penso che l’unico momento in cui si vive e del quale possiamo parlare “senza sprecare il nostro tempo” è il PRESENTE.

    Pianificare è un’atto rivolto al futuro. Ricordare è un atto rivolto al passato.
    Passando molto tempo a pianificare e ricordare ci scordiamo (o non abbiamo tempo :-)) di vivere e gustare il meraviglioso presente. Iniziamo una corsa del topo dove non godiamo mai dei successi he raggiungiamo e dove non ci rendiamo conto mai di quanto ci insegnano gli insuccessi, perchè mentre li viviamo (successi/insuccessi) abbiamo la mente proiettata verso il prossimo successo da avere o verso il modo in cui dobbiamo pianificare l’uscita dall’insuccesso.

    Questo non significa che dobbiamo vivere alla giornata come molti forse pensano. Significa che dobbiamo renderci consapevoli che l’UNICO, REALE e UTILE momento in cui possiamo godere di noi stessi è il PRESENTE, e che il PRESENTE deve avere il maggior quantitativo di tempo della nostra vita. Poi nel rimanente tempo possiamo pure pianificare o ricordare, ma solo dopo aver goduto del presente!

  • Mi scuso se sono apparso un professore puntiglioso e stupido.

    Riaffermo il mio apprezzamento per il tuo blog non solo per i contenuti , ma anche per la forma (grafica, struttura, titoli dei post, et cetera) che è assolutamente eccellente (non saresti una “blog star”)

    E’ solo per questo che continuo a pensare che soprattutto per te l’ortografia non sia un’opzione.

    Con stima. Giovanni ah tanti auguri

  • tempo o non tempo…ti leggo sempre (arrivo anche a stampare i tuoi post per poi leggerli cn calma in autobus…)
    bel post. nella situazione descritta da Gary Vaynerchuk mi ci ritrovo dentro molto molto spesso…purtroppo alla sera !
    buon 2010.
    simone

  • Grazie Davide, per il post, effettivamente, molta gente si lascia prendere dal turbinio quotidiano, e con la bocca dice una cosa ma con le azioni ne fa un’altra. Chi vuole iniziare qualcosa di palpabile e veritiero su internet, che riguardasse qualunque forma o abbozzo di attività lavorativa e business, deve vedere il cyber spazio come un laboratorio universale d’apprendimento ed educazione, aldilà delle semplice e mere pagine da passatempo ludiche. Quando si considererà internet una perfetta integrazione alla vita quotidiana, sia come crescita che come ricerca di nuove possibilità professionali, lo status mentale si proietterà in un’altra vibrazione, ed automaticamente darà risultati diverso.

    Un Grandioso e Magico 2010 a te e a tutti i tuoi lettori!!

  • Spesso è più importante fare la domanda giusta piuttosto che dare la risposta giusta.

    Ad una domanda del genere io inizialmente risponderei chiedendo: perché vuoi fare soldi proprio con il web?

    L’impegno è necessario per riuscire in qualsiasi attività, ma un conto è impegnarsi in qualcosa che piace e per la quale si ha passione, e un altro è farlo solo per spirito di dovere.

    La risposta “impegnati e sacrifica del tempo ad altre cose”, secondo me, pur essendo logicamente giusta, può risultare un cattivo consiglio.

  • Si possono fare mille cose se ci si organizza.

    L’esempio dei bicipiti un poco mi sta stretto. Per fortuna riesco a stare in forma allenandomi 2 ore a settimana, proprio perché sono “natural”.

    Oltretutto potrei dire, che te ne fai del denaro se poi lo spendi in medicine o cure per i tuoi acciacchi fisici? Ma questo è un altro discorso! 🙂

    Tornando all’argomento del post, il segreto è la gestione del tempo. Ogni sera mi segno cosa devo fare il giorno successivo e soprattutto entro quanto tempo e entro un certo orario.

    Ad esempio la pubblicazione dei post entro le ore 13.

    Funziona e sono sempre alla ricerca di nuovi impegni e collaborazioni!

  • Concordo su tutta la linea 🙂

    Il tempo è davvero sempre di meno.. le cose da fare sono sempre di più.. e ora che ho deciso di riorganizzare la mia vita, il mio progetto è passato al 2° posto.. me ne sono reso conto subito, ma è stato inevitabile. Quello che ho pensato è che facendo a modo mio, da solo, o comunque con persone che non condividevano le mie scelte, ho perso tempo. Stavolta voglio agire diversamente.. Darò la priorità a ciò che mi fa felice. A mia figlia, l’amore, gli amici, me stesso.. e già in questa piccola scaletta vengo dopo parecchia roba.. 🙂 Mah, chissà che stavolta non faccio il salto di qualità! Ti abbraccio come sempre e visto che non avevo ancora avuto modo di farlo, ti auguro un mega 2010! Ciao Taglia

  • Azz. credo di aver frainteso il post… Ho letto il titolo e sono corso a registrarmi un paio di domini sul meteo!!!!
    Joke 😛

  • Tempo sarà la parola chiave del 2010?
    Sono d’accordissimo con te!
    La dimostrazione?
    Il 1° gennaio ho creato il mio blog personale e l’ho chiamato: “Recuperando il Tempo!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy