Il “post-intervista” sui blog… funziona!

Nella “lunga” vita del TagliaBlog, ho avuto modo di colloquiare con diversi personaggi interessanti, ed altre interviste (mi auguro) arriveranno nei prossimi giorni.

Purtroppo non le ho raccolte tutte in un tag, ma se lanci questa query su Google noterai che di domande, negli ultimi mesi, ne ho poste parecchie 🙂

Perchè credo fortemente nei post-intervista? i motivi sono almeno 4:

1. Richiede (un pò) meno tempo rispetto ad un post

Ma attenzione, non così poco come potresti pensare.
Innanzitutto, devi prima contattare il prospect, attendere il suo OK, e quindi inviargli le domande.
Generalmente, riesco a buttare giù delle 5 alle 10 domande in pochissimi minuti, ma in alcuni casi (specialmente quando il mio interlocutore è straniero, e quindi devo pensare/scrivere in inglese) il tempo necessario può aumentare di parecchio.
Una volta inviati i quesiti, ci sono casi di risposte velocissime (entro mezza giornata) ed altri che invece necessitano (purtroppo) di qualche sollecito… e se le risposte ti arrivano in inglese, dovrai anche provvedere alla traduzione.
Infine, nessuno ti invierà l’intervista completa in formato HTML, e quindi ti toccherà formattarla correttamente (inserire grassetti, corsivi, link…) prima di passare alla pubblicazione.

2. Ti permette di entrare in relazione con persone che credevi irraggiungibili

A parte i “problemini” esposti nel punto 1, i vantaggi sono diversi: uno fra tutti, quello di poter ricevere risposte da personaggi che pensavi essere al di fuori della tua portata, e che invece, con buona probabilità, saranno ben felici di replicare ai tuoi quesiti.
Ciò contribuirà anche ad accrescere, agli occhi dei tuoi abituali lettori, il “valore” del tuo blog, che verrà associato mentalmente a nomi noti e famosi.

3. Ti consente di conoscere un “lato inedito” dell’intervistato

Dovrai cercare di porre al tuo interlocutore domande che non siano scontate, ovvie, banali.
Quando stai per scrivere l’elenco dei quesiti, fermati un attimo e pensa: “cosa vorrebbero sapere i miei lettori su di lui? quale domanda di sicuro non gli hanno mai posto?”
Se riuscirai a porre interrogativi inediti, l’intervista sarà di sicuro un successo.

4. Piace ai lettori del blog

Proprio così, le interviste piacciono.
Un pò perchè spezzano il ritmo e lo stile degli abituali post, un pò perchè di certi personaggi, molto noti, magari si legge giornalmente cosa scrivono, ma ben poco si sa della loro vita personale, del loro passato o dei loro progetti futuri.
Inoltre, può capitare che nei commenti di una intervista alcuni lettori intervengano aggiungendo altri interessanti quesiti, andando a completare in tal modo la serie di domande e risposte.

Se dopo aver letto questo post a qualcuno fosse venuta la voglia di intervistarmi, sono qui 😀

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

7 Comments

  • Meraviglioso, conferma le mie tesi.
    Considerato ciò, ti intervisterò: domande sulla storia!

    Rino, preparando questiti.

  • Sono esattamente daccordo, è per questo che sto dedicando un post al mese sul mio blog dei viaggi a intervistare ragazzi e ragazze che all’estero ci sono andati per viaggio…e la cosa funziona, ai lettori piace, si sentono coinvolti da storie di persone normali, che in questo caso a differenza tua non sono irraggiungibili, ma forse sono irraggiungibili le storie e i consigli.

    Bel post, non mi aspettavo che ancora qualcuno desse importanza ai post-intervista e invece…buona giornata!

  • Concordo anch’io con te Davide, su blographik ho creato un’apposita sezione (link in firma 😉 ), dedicata esclusivamente alle interviste e sono gli articoli che fin’ora hanno ricevuto la media di commenti più elevata, un motivo ci sarà ;).

  • un’ altro ottimo post, il Tagliablog non delude mai! 😀
    A questo punto però, preparati a ricevere decine di richieste di intervista xD

  • E’ difficile trovarsi in disaccordo con i tuoi articoli.
    In realtà bisognerebbe poi valutare quanto pubblico attira un’intervista se di più o di meno di un normale post.
    Immagino che la risposta del pubblico sia sempre ottima.
    Dove provare a farne qualcuna sul mio blog…

  • Si, ma l’intervista implica comunque che il blog abbia una certa visibilità. Voglio dire, non è possibile usare le interviste, a persone in vista, per rendere popolare il proprio blog, vero?

  • Di sicuro l’intervista “spezza” e ti rende più visibile (perchè ti si avvicina di più a personaggi illustri o celebri), ma come fare? 🙂 Complimenti, hai uno stile pulito e lineare, ma soprattutto sei originale negli argomenti. Graziosa anche l’intervista a Leo Babauta… Un saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy