Il percorso per diventare un blogger

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Le 5 milestone del percorso per diventare un blogger

Oggi andiamo con un flow chart “di ripasso”, che evidenzia le 5 pietre miliari nel percorso che porta ad essere blogger di successo (almeno secondo quanto riportato nella Roadmap to Become a Blogger di Yaro Starak… riveduta e corretta dal sottoscritto 🙂 ).

1. Scopri ciò che ti appassiona
Parla di ciò che conosci, che ami, di cui sei veramente appassionato. Domanda a te stesso “cosa mi piace davvero fare?” e domanda agli altri “in cosa credi che sia davvero bravo?” La maggior parte delle persone non sa cosa vuole, segue semplicemente ciò che fanno gli altri, e lo dimostra il fatto che il 3% della popolazione mondiale controlla il 90% delle risorse. Scopri la tua passione, ed emergi dalla massa!

2. Scopri i bisogni della gente
Una volta trovato l’argomento del blog, devi focalizzarti sullo scovare ciò che la gente desidera, ciò che vuole, come risolvere i loro problemi e le loro frustrazioni. E, a meno che non ti importi del denaro, trovare una nicchia sufficientemente ampia per garantire al tuo blog un buon traffico. Per fare ciò, inserisci in Google la parola chiave che identifica la tua passione e verifica se esistono già altri siti/blog/forum su quel tema: inizia a studiare e frequentare quelli più importanti, a farti conoscere e apprezzare. Ma soprattutto studia ciò che si scrive in quei blog e le domande che la gente pone in quei forum, per capire cosa gli utenti desiderano davvero.

3. Fai un test sul tuo mercato
Diversifica. Non lanciare un unico blog su più argomenti, ma crea blog separati, ognuno su un topic diverso. Scegli 3 argomenti principali e apri 3 blog. Quindi pubblica su ognuno almeno un post di qualità ogni 2 giorni, per almeno 3 mesi. Al termine di questo periodo di tempo avrai certamente capito qual’è il blog su cui puntare.

4. Concentra i tuoi sforzi
Una volta scovato il blog “vincente”, dovrai iniziare a lavorarci molto duramente, creando una grande quantità di contenuti di altissima qualità, per un periodo di almeno 6 mesi. Dovrai cercare di attrarre traffico e utenti, cercando di convogliarli all’interno di una mailing list (inserendo, nella sidebar del tuo blog, un Opt-in Box simile a questo):

Esempio di Opt-in Box

La creazione di una lista è basilare per poter monetizzare, e dovrà essere utilizzata per inviare periodicamente agli iscritti contenuti esclusivi e soprattutto offerte relative a prodotti/servizi in target con i loro interessi.

5. Inizia a guadagnare
Esistono diversi metodi per monetizzare (Google Adsense, la vendita diretta di spazi pubblicitari, le affiliazioni) e dovrai studiarli e implementarli tutti per capire quali siano i più redditizi, e per ottenere molteplici fonti di revenue. Ricorda infine che più valore saprai dare PRIMA al tuo blog tramite ottimi contenuti gratuiti, più possibilità avrai DOPO di monetizzare, in modo naturale.

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

17 Comments

  • Ciao e complimenti per il blog. Quando si può ritenere di aver raggiunto il minimo del successo con un blog? Lasciando da parte i guadagni generati che non sono ne il primo motivo per aprire un blog, ne un parametro per calcolare il successo. Secondo te raggiungendo i 1000 visitatori al giorno un blogger si può ritenere soddisfatto?

    Reply
  • il punto 4 mi pare un po’ risibile… è proprio quella la difficoltà maggiore, creare post di qualità!

    Ma come, su quella che è la cosa più importante non si dice nulla? 🙂

    Reply
  • Hai percepito “creazione di illusioni”? Io francamente no.
    Avere un blog è una cosa semplicissima, avere un blog di successo è una cosa estremamente complicata, e lo sappiamo tutti.
    Correre i 100 metri è una cosa semplicissima, correre i 100 metri in 9 secondi e mezzo è una cosa estremamente complicata 😉

    Reply
  • forse dovremmo smettere di creare illusioni, e dire che tutti possiamo fare i blogger, ma avere un blog di successo è tutto un altro paio di maniche.

    Cosi’ come milioni di persone hanno una mancchina fotografica, questo non significa che siano tutti fotografi 🙂

    Reply
  • @e : potremmo stare qui all’infinito discutende se è meglio guadagnare con Adsense o meno.
    Io sono d’accordo con Yuri perchè ad oggi nessuno ti puo offrire quello che offre Adsense.
    Ci potrebbero le varie affiliazioni e vendita di link , ma se sei un povero sito e hai iniziato da poco almeno qualche spicciolo non lo vedi nemmeno con il binocolo 😀

    Reply
  • Sono perfettamente d’accordo con questo Posto di Yaro, tranne sull’ultimo punto: è inconcepibile pensare di Guadagnare con il proprio Blog tramite AdSense e “infastidendo” il proprio Lettore.

    Reply
  • @fcoraz: non ci sono regole. Puoi decidere quale e quanta pubblicità mettere, e di conseguenza se e quanto “infastidire” il tuo lettore.

    Può (e deve) esserci sempre una enorme passione, ma ciò non significa che se uno passa (per ipotesi) 2 ore al giorno per seguire il suo blog, non debba ricavarsi almeno i soldi del dominio, dell’hosting e di qualche pizza. E se di ore ne passa 8, anche qualcosina in più 🙂

    @Enzo: non c’è un minimo. Ma se usi Google AdSense devi sapere che ogni click che un lettore fa sul banner che esponi viene pagato (solitamente) qualche centisimo di euro, quindi fai bene i tuoi calcoli 🙂

    @Rocco: solitamente, più un settore è ricco e più è competitivo. Ecco perchè è estremamente importante focalizzarsi sulle nicchie (evitando di essere “generalisti”), sullo studio dei competitor e su ciò che gli utenti desiderano (come dice Yaro Starak nel punto 2).

    Reply
  • Beh devo dire la verità, è un po piu difficile da come viene descritto.
    Anche io ho seguito queste regole per iniziare un blog, ed il mio ha una concorrenza spietata per la posizione su internet.
    La passione e la costanza secondo me sono le due parole principali per avere un blog di successo.
    Anche se si conosce l’argomento se si è come si dice a Bari “sprisciati” cioè senza voglia di fare e di crescere non si andrà mai da nessuna parte.

    Reply
  • Tu però nel punto 1 parlavi di “passione”, che in quanto tale ha una vocazione gratuita.

    Reply
  • Qual’è il livello di traffico minimo per poter iniziare a pensare a come monetizzare?

    Ciao

    Reply
  • Direi di no, ma la domanda è mal posta. Cioè nulla deve essere fatto per forza, ma se da un lavoro x non hai un guadagno o dallo stesso lavoro x hai un guadagno direi che è meglio la seconda ipotesi 😉
    Di fatto, se a parità di qualità/lavoro ci guadagni, beh buon per te no?

    Reply
  • Ciao Taglia, oltre ai complimenti davvero meritati a te x il tuo blog e per come scrivi, concordo pienamente sul punto 1, anche sugli altri ma il primo punto secondo me è fondamentale.

    La maggior parte delle persone davvero “non sa cosa vuole”!

    La gente molto spesso non ha un obbiettivo e si limita a copiare, ma senza la passione quello che crea e fa alla fine è destinato a finire.

    L’obbiettivo, la passione e quello che si vuole veramente sono il motore trainante di tutto secondo me.

    Ottimi i tuoi post, davvero eccezionali e intelligenti! 😉

    Ciao!!!

    Reply
  • Permettetemi una cosa: al punto 5 ci dovrebbe essere: “usa spesso la parola tette”.
    Scusate ma non ho resistito 😀

    Reply
  • lol, non ci avevo fatto caso 🙂

    Comunque no, è uno screenshot originale tratto dall’ebook di Yaro…

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Il percorso per diventare un blogger
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi