Il marketing del Cacao Meravigliao

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Anno: 1987/88. Trasmissione televisiva: Indietro tutta!. Sponsor della trasmissione: Cacao Meravigliao.

Nell’era delle televendite sembrerebbe tutto normale, parecchi programmi TV sono sponsorizzati. Ma in quel caso lo sponsor era inventato, non esisteva. E comunque ne uscì un interessantissimo caso di studio.

Di Indietro tutta! furono prodotte 65 puntate di un ora, a cavallo fra dicembre 1987 e marzo 1988. Nonostante la programmazione in seconda serata (allora non così “di moda” come oggi) e le poche puntate, la trasmissione divenne un cult. E qui la pubblicità produsse il suo primo effetto dirompente: anche un prodotto inesistente può “vendere”.

Il Cacao Meravigliao era un prodotto di fantasia, pubblicizzato in una trasmissione comico-satirica, eppure la gente lo voleva. Andava a cercarlo al supermercato, e quando non lo trovava (ecco qui il secondo effetto dell’accoppiata TV+televendita) poteva succedere che acquistava il cacao di un’altra marca: una attenzione estremamente alta su un prodotto (o un servizio) può dare beneficio all’intero settore.

Terzo effetto, col Cacao Meravigliao ci fu pure chi cercò di guadagnarci. Un imprenditore (tale Shlomo Blanga) registrò il brand la mattina dopo la prima trasmissione, ma non riuscì nell’intento di arricchirsi. Morale: occhio a giocare con i marchi (di altri): l’esperienza Yahoo.it insegna.

Chissà come sarebbero andate le cose al Cacao Meravigliao, nell’era del web 2.0…

P.S.: ora posizionati intorno al minuto 1:40 del video qui sotto, e (se hai almeno un 35-40 anni) vedrai riaffiorare i ricordi. 🙂


Autore
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
Latest Posts
  • Google search
  • Sviluppo App
  • Google shopping
  • Facebook rooms

14 Comments

  • io ne trovai una confezione evidemente farlocca in un paesino della Toscana, era una cioccolatereia di Santa Fiora …….. 🙂

    Reply
  • Pensavo di essere stata l’unica bambina a chiedere ingenuamente: “Mamma mi compri il cacao Meravigliao?”, per poi scoprire, tra le risate dei miei, che non esisteva…

    Reply
  • Il potere della comunicazione è indiscusso, ma la credibilità oggi è il primo must. Ieri ho passato diverso tempo a studiare Covey è la sua legge dell fiducia nelle relazioni e nella comunicazione. Lui sostiene che parte tutto dalla dimensione interpersonale, quella distanza che c’è tra noi e noi stessi, il seguito cioè l’esterno è specchio di quel frame, un universo direi. Si parla infatti di dualismo e piccolo universo. IL PRIMO CERCHIO è PERSONALE, trattasi di comunicazione interpersonale, il secondo cerchio aziendale, il terzo è comunicazione e il quarto è appunto la credibilità. Forse il cacao meravigliano aveva tutti i livelli precedenti ok? Proiettare il sentimento dei due fantastici divi sul prodotto è cosa facile…..TRUST IS THE FUTURE

    Reply
  • Hanno creato un brand (fasullo) sfruttando la potenza del mezzo televisivo in sinergia con elementi come ad esempio la popolarità dei personaggi e il “trust” nei confronti di un programma televisivo che non veniva considerato pubblicità, credo che allo stato attuale del web una trasposizione del fatto potrebbe esser veramente poco probabile.

    Reply
  • Io sono dell’82 e ricordo che alle elementari canticchiavo anche io Cacao Meravigliao ma non sapevo nemmeno cosa fosse! Era solo particolarmente orecchiabile e quindi canticchiabile 😀

    Comunque la gente che andava al supermercato per cercare di comprarlo e alla fine compravano una cosa simile, mi fa pensare un po’ alla gente che compra i tarocchi di marche note. Devono averlo a tutti i costi, anche se solo un “surrogato”.

    Reply
  • io sono nato proprio nel 1987.
    E ora capisco perché conosco questo ritornello… 🙂
    Non sapevo nemmeno fosse legato ad una trasmissione italiana.

    complimenti Taglia, bell’articolo.
    originale come sempre.

    Reply
  • Brand awareness di qualcosa che è *solo* Brand. Splendida analisi sulla forza della TV. Talmente forte che pure io che la trasmissione non la ricordo, ricordo invece chiaramente il motivetto musicale…

    Reply
  • Hahaha interessante. Ricordo anch’io che girava la voce (e sembrava una leggenda, ma non lo era) che molti andassero nei negozi a chiedere il Cacao Meravigliao. Altro che guerrilla marketing!
    Cmq una domanda un pò ot: la trama musicale di cac. mer. (cioè il motivo musicale, senza parole) è inventata oppure si rifà a qualche trama famosa brasilianeggiante (tipo Brasiiiil…. ecc…)??

    Reply
  • L’effetto a cui ti riferisci si chiama, tecnicamente, di “mera esposizione”. È un effetto noto e si basa sulla tendenza umana ad assumere un atteggiamento relativo superiore rispetto a nomi/prodotti di maggiore reperibilità mentale/riconoscimento (in questo senso, effetto legato al retrivial bias).

    Saluti.

    Reply
  • Non ricordo se si trattava di Shlomo Blanga, ma mi ricordo che perse la causa, perché lui sosteneva che la RAI non produceva nessun prodotto e quindi lui poteva produrlo.

    In questo caso al contrario di quando hai registrato Yahoo.it dovevano per forza fare causa in quanto poi il nome lo avrebbe usato per sempre.

    Reply
  • Ahahah avevo 6 anni,ricordo che quella musica è stata la colonna sonora del Carnevale…

    Sarebbe davvero bello sapere…:

    Come sarebbero andate le cose al Cacao Meravigliao, nell’era del web 2.0…

    Reply

Rispondi

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO GRATUITO
ancora per i prossimi

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
anzichè 399€+iva