Il keyword sniping

Ringrazio per questo guest post FabioG3, editore di GuadagnareConUnBlog.com

Il keyword sniping è un tecnica che parte dal presupposto che arrivare nei posti alti delle pagine dei motori di ricerca con una keyword poco cercata è più facile che farlo con una ricercatissima. Può suonare banale,ma seguite leggendo perché le tecniche usate e i risultati che si ottengono sono sorprendenti.

Innanzitutto che significa keyword poco ricercata? Certo, non una che non cerchi nessuno, sarete primi nelle SERP ma non vi servirà a nulla. La parola chiave tipo ha alcune caratteristiche ben precise:

  • Deve avere un volume giornaliero di almeno 200 ricerche (quante più, meglio)
  • Deve riportare meno di 1.000.000 di risultati quando è cercata
  • Deve riguardare qualcosa che possa essere venduto, comprato o che apporti commissioni
  • Possibilmente il sito al primo posto nei motori di ricerca per detta parola chiave non deve avere un PR molto alto

Non è facile trovare una parola con le caratteristiche citate. Per farlo ci possono venire incontro alcuni strumenti creati apposta. Il più famoso è Wordze, molto usato e, a quanto pare, molto affidabile ma a pagamento. Buoni tracker di keyword gratis sono WordTracker e, come no, uno strumento di Google, Keyword Tool External, ottimizzato per AdWords. Basta dare in pasto a uno di questi strumenti una keyword e ci verrano forniti, volumi di ricerca, risultati e possibili parole chiave altenative.

Non è affatto facile trovare la giusta keyword. Generalmente si punta sulle localizzazioni o si punta su due parole. Courtney Tuttle, che ha ottimi articoli sul keyword sniping, spiega che per i suo siti (che gli fruttano fino a 3.500$ al mese!) ha usato “motorola cell phone” invece di semplicemente “cell phones” e “Colorado lasik surgery” invece del più popolare “lasik surgery”. Piccoli trucchi che gli permettono di raggiungere i primi posti con meno sforzo. Arrivare ad essere primi per “cell phones” sarebbe avere una miniera d’oro tra le mani, ma sarebbe difficilissimo arrivarci.

Una volta trovata la parola chiave adeguata potete iniziare ad applicare il keyword sniping. Ecco alcuni tips per implementarla al meglio:

  • Per chi usa WordPress usare il All-In-One SEO Pack plugin, per avere il titolo del post prima del titolo del blog in tutte le pagine (ricordate, sono sufficienti una decina di pagine)
  • Usate il tag H1 applicato alla vostra keyword su ogni pagina del sito
  • Linkate il footer alla vostra home page, con la àncora prescelta
  • Fate lo stesso per il testo nelle pagine. Inseritela nel modo più naturale possibile
  • Usate la keyword 6-7 volte nella homepage
  • Naturalmente siete liberi di usare qualsiasi altra tecnica SEO riteniate valida

Questa tecnica è volta solo ed esclusivamente a guadagnare soldi, non ha nessuno velleità di creare un buon sito o contenuto di qualità, anzi, il contenuto, sempre che rispetti le direttrici appena citate, è la cosa meno importante. Riceverete soldi da AdSense quando il vostro sito, dopo un pò di tempo sarà ben posizionato nei motori di ricerca. Per questo sarebbe bene poter usare un tema di WordPress ottimizzato per AdSense.

Il vantaggio di questa tecnica?

  • Richiede un minimo sforzo per la messa a punto del sito (dieci pagine, al massimo quindici sono sufficienti). A patto di trovare la giusta keyword potete fare quanti siti volete
  • Richiede una manutenzione minima. Una volta messo a punto, si sostiene da solo. Per questo sto parlando di sito e non blog, che per sua natura ha bisogno di aggiornamenti continui

Conoscevate il keyword sniping? Credete sia efficace? Essendo questo un blog frequentato da ottimi SEO vorrei il vostro parere in merito.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

8 Comments

  • Proprio l’altro giorno, ho trovato una key poco competitiva con parecchi risultati sponsorizzati, vedremo cosa riuscirò a fare…

    Ah scusate, che maleducato, la key è ……… 🙂

  • Interessante. Per altre considerazioni sull’argomento, meno tecniche ma più decisionali – se vogliamo – tempo addietro avevo scritto un post sulle varianti delle parole chiave.

  • [QUOTE]Arrivare ad essere primi per “cell phones” sarebbe avere una miniera d’oro tra le mani, ma sarebbe difficilissimo arrivarci.[/QUOTE]

    sono d’accordo su tutto tranne che sul quote…. non credo che a livello conversioni (caratteristica richiesta) basti tale key. Proprio in questi giorni sono alla ricerca di un nuovo cellulare, ma, anche se non conosco la marca che voglio comparare (in pratica sto confrontando tutte le marche) ho delle caratteristiche che voglio nel mio cellulare: cosa fondamentale per me, in pratica è avere l’umts, quindi la mia ricerca diventa “cellulare umts”.

    Ho capito cosa intendi con questo post, tuttavia una precisazione sulla conversione mi sembrava di dovere…

  • Già in parte applicata, con buoni risultati, devo però provare a seguire alla lettera quello riportato nel post

  • Sinceramente mi sembra una tecnica che si rifà in qualche modo alla long tail…

  • Il problema sono le conversioni. Che percentuali di conversioni si riescono a raggiungere con un sito “personale” ?
    Personalmente preferisco il pay per click…

  • Il keyword sniping (non immaginavo si chiamasse così) può essere non solo un modo per “accontentarsi e fare due lire”, ma nei casi migliori un “trampolino di lancio” che può aiutare un sito di qualità, ancora poco famoso, a raggiungere il massimo rispetto alle keyword principali della propria nicchia con minor sforzo: intanto che si lavora (e ci vuol tempo) per raggiungere le top keys più competitive del proprio settore, si può ottenere traffico, conversioni, link e brand recognition attraverso i posizionamenti sulle chiavi più marginali, ma pur sempre in target.

    Insomma, in molti casi è una buona strada da seguire per i siti che sono all’inizio, dato che può portare risultati rapidi e di valore, in tempi più ristretti e con minor sforzo. Non è necessariamente un obiettivo rinunciatario alternativo a quello più ambizioso.

    Aggiungo una sola nota riguardo le caratteristiche della key (che non è quasi mai facile da individuare):

    Deve riportare meno di 1.000.000 di risultati quando è cercata
    Lo cambierei in: il rapporto tra il numero di risultati della key e il numero di risultati per la query Intitle:key dev’essere il più basso possibile (indice che i risultati ottimizzati sul totale di quelli restituiti sono, in proporzione, pochi)

    Possibilmente il sito al primo posto nei motori di ricerca per detta parola chiave non deve avere un PR molto alto
    il sito al primo posto non deve avere i sitelinks. Non puntiamo necessariamente al top spot, ma semplicemente ad essere visibili nella parte alta della serp. I sitelink letteralmente uccidono il CTR dei risultati oltre il primo.

    Comunque bel post (complimenti al guest poster Fabio), e ottima tecnica: ultimamente mi sta dando belle soddisfazioni per un certo progettino… 🙂

  • Bel post. Complimenti! Non sapevo si chiamasse keyword sniping. In realtà avevo intuito l’importanza di questa tecnica, indicando nel mio blog, la convenienza di scegliere parole chiave con bassa concorrenza e basso valore di CPC. Mi sembra sia un buon sistema per aderire a questo sistema di selezione delle parole chiave no?
    Si accettano consigli a riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy