Google conferma: il tempo di caricamento di una pagina web è importante

Nei giorni scorsi jkwilson78, su WebmasterWorld, si è accorto che Google ha modificato una piccola porzione della FAQ di AdWords, introducendo i tempi di caricamento fra le variabili che compongono il quality score di una landing page.

Nei parametri riguardanti la qualità di una landing page, sono presenti anche i tempi di caricamento.

La cosa sembra riguardare solo AdWords, ed inoltre NON è ancora attiva (lo conferma sul forum tale AdWordsAdvisor), ma il fatto mi è servito per riflettere nuovamente sull’argomento del quale, in ambito SEO, si discute da sempre.
Ed ecco quindi un piccolo elenco di fattori che possono aiutarci a migliorare i tempi di caricamento del nostro sito (o blog):

  • Diminuire il contenuto della singola pagina
    Ovviamente non intendo dire che bisogna togliere contenuti a tutte le pagine web, ma semplicemente di “smezzarli” su più pagine quando diventano eccessivamente lunghi.
    Nessun utente ama leggere pagine che si “srotolano” all’infinito; meglio tagliare e riportare il testo “in eccesso” su una nuova pagina, quando questo supera una lunghezza esagerata.
  • Diminuire il numero di immagini nella pagina
    Nonostante l’aumento costante della banda a disposizione dell’utente, è bene non esagerare con le immagini, specialmente se queste sono di dimensioni generose.
    Personalmente cerco di limitarle a 1-2 per post, e ad ottimizzarle al meglio riducendole di peso.
  • Verificare il buon funzionamento di script o plugin
    Spesso la lentezza di caricamento di una pagina può essere generata anche da script (come quelli di alcuni circuiti di banner) o plugin (nel caso di WordPress, è bene non eccederne di numero, utilizzarne sempre versioni aggiornate e testarli uno ad uno, accuratamente).
  • Cambiare hosting
    Se nonostante tutta l’ottimizzazione possibile e immaginabile i problemi permangono, meglio migrare il sito su altri lidi, specialmente se traffico e utenti crescono in modo importante.
    Mica possiamo pensare di spendere 20 euro all’anno ed erogare milioni di pagine, no? 🙂
  • Verificare come ci vede il Googlebot
    Entrando infine in Google Webmaster Tools, sotto Strumenti->Imposta frequenza di scansione, troviamo una pagina che mostra le attività di Googlebot negli ultimi 90 giorni sul nostro sito.
    Per esempio, Googlebot mi vede così:

Ecco come il Googlebot vede il TagliaBlog…

Argh, ultimamente son piuttosto malconcio… 🙁

Conclusioni

Un sito lento, che va ogni tanto a singhiozzo o (peggio) che è spesso irraggiungibile, rallenta l’azione dei bot dei motori di ricerca e fa “rimbalzare indietro” gli utenti (che han sempre meno tempo da dedicare al singolo sito e non han certamente voglia di aspettare minuti per la comparsa di una pagina): è quindi ovvio che Google (& Co.) tengano in miglior considerazione siti che rispondono in modo rapido ed efficiente rispetto a quelli lenti e flemmatici.
Se quindi abbiamo fatto un buon lavoro su contenuti e link popularity, è bene terminare l’opera verificando e ottimizzando i tempi con cui serviamo le nostre pagine agli utenti: purtroppo (o per fortuna) non tutti ci leggono solo via FeedBurner! 😀

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

One Comment

  • Grazie per la conferma carissimo! Per ora mi tengo su una media di 1561 millisecondi, ciò non è male. Il mio problema rimane il trovare un pò di tempo per sistemare il layout che crea un sacco di rimbalzo… anche se onestamente stando sempre tra il 45% e il 50%, non mi sento dei peggiori.. Salutonissimi!

    p.s. : mi farebbe piacere inserire le date del Chi Seo Friday nella nuova sezione che ho creato per gli eventi. Se ti va quando hai tempo magari fallo tu perchè non vorrei sbagliare.. Bacioni! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy