Google cerca “rappresentanti”!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Se il vostro sogno è quello di lavorare per Google, ci sono sempre parecchie posizioni aperte (anche per l’Italia) nella pagina dedicata alle opportunità di lavoro.
Per chi si trova negli Stati Uniti, c’è da qualche giorno una opportunità in più: quella di diventare un Google Business Referral Representative, ovvero un vero e proprio rappresentante di Google (anzi, oserei dire un venditore porta a porta).
Se non avete problemi con l’inglese, passate subito alla FAQ, altrimenti procedete con la lettura del post.

In cosa consiste il lavoro del Google Business Referral Representative?

Consiste nel visitare negozi e aziende della propria zona, raccogliendo informazioni sull’attività (orari di apertura, tipi di pagamenti accettati, etc) e scattando alcune foto dell’esercizio commerciale; tali dati saranno utili per l’inserimento dell’attività in Google Maps.
Inoltre, da buon “rappresentante di Google”, dovrete evangelizzare gli esercenti circa Google Maps e Google AdWords.

Quanto e quando si viene pagati?

Per ogni “referral” inviato, si può raggranellare fino a 10 dollari (2 a seguito dell’approvazione di Google e 8 se l’attività che avete recensito confermerà che le informazioni inviate risultano corrette); Google vi pagherà al raggiungimento della cifra di 25 dollari.

Perchè Google sta cercando questo tipo di figure?

Google sta puntando parecchio su Google Maps.
Da alcuni mesi, è possibile promuovere la propria attività tramite il servizio Business Center, e di recente nelle mappe sono comparse anche le recensioni.
Diversi SEO si sono accorti che le mappe stanno letteralmente invadendo le SERP, scalzando dal vertice i risultati naturali e riducendoli di numero (da 10 a 7).
Che da Mountain View si voglia dare una decisa accellerazione a Google Universal Search?

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Altri articoli correlati

Work For Equity

Startup innovative: Work for Equity

Tra gli strumenti volti a favorire la crescita delle startup innovative vi è il work for equity una possibilità ancora poco utilizzata dalle società e

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *