Il principale fattore di ranking di Google? “Awesomeness”

Google Awesomeness

Il 6 settembre 2017 Saroj Kumar ha posto a John Mueller e Gary Illyes, tramite un tweet, una domanda piuttosto ricorrente in ambito SEO:

Qual è il più importante fattore per posizionare un sito web nei primi risultati delle ricerche, per una frase particolare?

John Mueller ha risposto con una parola sola:

Awesomeness.

Google Awesomeness

Awesome è un termine diffuso soprattutto nell’inglese nordamericano (lo avrai sentito ripetere fino allo sfinimento nelle trasmissioni televisive USA), ed assomiglia un po’ al nostro “puffare”: vuole dire tante cose (belle), ma nulla di specifico.

Awesome è infatti sinomimo di fico, fantastico, meraviglioso, impressionante. Insomma, qualsiasi cosa di (molto) bello è definibile “awesome”. Ma in questo contesto suona solo come l’ennesima risposta vaga che i portavoce di Google danno quando viene posta loro una domanda precisa.

Il 23 Marzo 2016, durante una Q&A in live streaming organizzata da WebPromo.Expert, Andrey Lipattsev (Search Quality Senior Strategist di Google) disse che i primi 2 fattori di ranking

Sono i contenuti. E i link che puntano al tuo sito.

RankBrain fu aggiunto come terzo fattore.

Oggi il fattore più importante, secondo Mueller, è invece l’awesomeness. Che è un po’ come dire che devi fare un sito in grado di distinguersi dagli altri, che possa colpire l’utente che lo visita, e il resto verrà da sé.

Nulla da dire su questo concetto molto filosofico del posizionamento sui motori di ricerca, ma di certo un SEO vuole sentirsi dare risposte un pochino diverse da quelle che danno ultimamente i 2 portavoce di Google. Se già Matt Cutts non brillava, con l’avvento di Mueller e Illyes lo scenario si è fatto ancora più opaco.

Personalmente, se sei in cerca di punti di riferimento all’interno di Google, ti sconsiglio di prendere come oro colato le loro parole e ti raccomando invece di seguire sempre e solo:

E speriamo che con l’avvento da Danny Sullivan, persona che non nasce all’interno dell’azienda ma viene dall’altra parte della barricata, la comunicazione di Google verso SEO e webmaster migliori di parecchio…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

6 Comments

  • Sempre il più sintetico, puntuale e “tagliente” 😉

  • Grazie Davide,
    riesci sempre a fare il punto su ciò che sappiamo davvero a conti fatti quando ci arrivano queste rivelazioni perlomeno opache, diciamo.

  • Invece di allearsi con i Seo i rappresentati Google creano solo confusione e ci “obbligano” a fare test, spesso anche cattivi nelle SERPs… Non vogliono che manipoliamo i risultati ma Google oggi fa girare troppi soldi, sia per le attività che per tutti gli altri business, quindi secondo me, visto che non posso combattere il nemico (noi Seo), dovrebbero allearsi. Mueller è abile almeno quanto Cutts quando si tratta di dire tanto a proposito di nulla, ho parlato con lui alla fine dello speech pubblico a Milano durante l’SMX 2016 e le sue risposte erano peggio di un manuale, proprio come quelli che Google mette a disposizione dei webmaster quando si tratta di spiegare i vantaggi dell’https e compagnia bella.

  • Ciao. Dai sempre buoni consigli, spiegandoli bene. Grazie

  • Vista così sembra una trollata epica, in effetti, ma c’è da riconoscere il fatto che il concetto base non cambia, neanche dopo anni: per posizionarti bene devi lavorare sull’unicità del tuo sito. Ma il vero fattore di posizionamento rimane il livello dei contatti che riesci a reperire per fare link building, da quello che sto vedendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy