Girare video per il web: è il momento!

Rispondo oggi ad un quesito che un amico mi ha posto via MSN nel weekend:

“Sto pensando di girare qualche filmato da mettere sul mio blog… cosa ne pensi?”

Penso tutto il bene possibile 🙂 … e ora ti espongo i 6 motivi per cui DEVI iniziare da SUBITO a produrre video:

1. Perchè l’utente vuole i video

Anche grazie all’incremento della diffusione della banda larga, sta crescendo esponenzialmente la visualizzazione di video sul web, con tassi di crescita vicini al 50% di un anno sull’altro.
Una recente statistica ci dice che i 3/4 degli utenti internet guardano video, con una media mensile di quasi 4 ore di visualizzazione a testa!

2. Perchè i tuoi concorrenti non fanno video

Guarda con attenzione i siti e i blog dei tuoi principali concorrenti: noterai che, molto spesso, continuano ad essere costituiti da semplice testo con qualche immagine.
Se è così, è il tuo momento… potresti essere il primo, in quel determinato settore, a produrre e divulgare video, prendendoti un bel vantaggio su tutti i competitor.
Se non è così, studia con attenzione tipologia, qualità e quantità dei video girati dai tuoi rivali, rimboccati le maniche e preparati a fare di meglio…

3. Perchè non tutti sono in grado di fare video

O, perlomeno, non sono in grado di girare video di una sufficiente qualità.
E’ una questione di tempo, di costi, ma anche di sapersi porre davanti ad una webcam (posso garantirti che non è da tutti)… per non parlare dei tempi di post produzione.
Entra in YouTube, inserisci una parola chiave (per esempio “SEO”, oppure “web marketing”), e prova a guardare qualche clip: quanti hanno una luce adeguata? quanti una voce troppo cavernosa? quanti sono troppo lunghi o terribilmente “piatti”? la quantità non manca, ma è la qualità ad essere assai carente…

4. Perchè Google infila i video nelle SERP

Quando cerchi qualcosa nel motore avrai notato che spesso, fra i risultati “testuali”, compaiono anche i video.
E quando un utente vede un bel quadratino colorato (con magari dentro una immagine accattivante), è molto più attratto a cliccarci sopra rispetto ad un semplice link testuale…
Tra l’altro, da qualche tempo Google sta testando una “visualizzazione affiancata”, che se attivata di default accrescerà ancor di più il CRT sui video:

I video nelle SERP di Google

5. Perchè un video vale per 3

Da un video puoi estrarre ben 3 contenuti:

  • il video stesso
  • l’audio (distribuile, ad esempio, in formato podcast oppure in streaming)
  • la trascrizione testuale

In pratica, un video (e i suoi “estratti”) può essere inserito su più piattaforme e utilizzato in più ambiti, con tutti i vantaggi del caso…

6. Perchè non ci sono solo i video…

… ma anche la Web TV!
Intendo dire: un breve video, magari messo su YouTube, equivale ad un piccolo evento in “differita”… ma vuoi mettere l’emozione della diretta?
Utilizzando un servizio di live streaming gratuito (come USTREAM.TV o Mogulus puoi organizzare teleconferenze e videointerviste in diretta, affiancate magari ad una chat nella quale far interagire gli spettatori.
Oppure, se il tuo unico mezzo è un telefono 3G e non badi troppo alla qualità delle riprese, puoi fare streaming video tramite QIK.
Infine, per i più timidi 🙂 , esiste anche lo screen recording (ovvero la registrazione video di tutto ciò che passa sul monitor del tuo PC): se non ami farti riprendere ma sei bravo a realizzare guide, puoi sempre provare a girare e diffondere video tutorial (utilizzando software come Camtasia Studio o il suo “parente gratuito” CamStudio).

Ti ho convinto? 🙂

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

15 Comments

  • Grande!! Sai che ci stavo pensando tempo fa??

    Ma tra l’altro, tu non avevi fatto una sorta di SEO Tv?? =)

  • Realizzare dei video di buona qualità non può che portare dei benefici (e anche un pò di soldini) al nostro blog!
    Un saluto
    Stefano

  • @Giorgio: certamente, la TagliaTV 😀 : https://www.tagliaerbe.com/tv/

    @ilmioguadagno: sui benefici che ho elencato in questo post sono (ovviamente) d’accordo; sul fatto di riuscire a monetizzare adeguatamente il video stesso, un pochino meno… 😉

  • Sicuramente i video sono meno immediati ma è ormai arcinoto stiano prendendo piaede in maniera inesorabile.

  • Pero’ c’e’ lo svantaggio che in molti non hanno la banda larga…(tra cui io 🙂 )
    Io sarei piu’ per le slider…

  • Per quanto riguarda i vantaggi in ottica SEO, un aspetto ancora sottovalutato perché nuovo è l’utilizzo di sottotitoli nei video online.

    Sono metadati che aiutano sicuramente a contestualizzare ed indicizzare meglio i video, oltre a migliorarne l’usabilità e renderlo fruibile ad un pubblico più vasto.

    Youtube di recente ha introdotto la funzionalità di caricamento di sottotitoli (captions) in formato SRT e SUB.

  • Perché non ci fai una breve guida su come dovrebbe essere un buon video?
    Ad esempio io mi chiedo spesso una cosa: deve avere una sigla introduttiva o no? E se sì, quanto deve durare? e dev’essere sempre uguale per tutti i video che si fanno?
    spero farai un post in cui risponderai alle mie domande. Ti seguo sempre.
    ciao!

  • Condivido,

    nei video ci sono tutti e tre gli elementi della comunicazione: verbale, paraverbale e non verbale.

    E’ proprio quello che farò nei due blog aziendali che sto seguendo

    Alessandro

  • Grandissimo Tagliaerbe per avermi linkato quell’interessante post! Dopo lo leggo di sicuro. grazie ancora.

  • Complimenti davvero!!!!! Ottimo articolo! Ciaoo e bel blog! 😀

  • Tagliaerbe, vorrei chiederti una cosa.
    Ho creato alcuni video tutorial riguardanti Photoshop, degli screencast insomma.
    Su youtube però la qualità è troppo scarsa, e su vimeo è comunque piccola. La cosa migliore secondo me sarebbe fare il flash in flv e metterlo grande sul mio sito usando JW Player , però se un file pesa 10MB (o più) e lo guardano in molti c’è il problema della banda (Sto su Aruba), ma comunque potrei prendere un altro dominio sempre da Aruba e linkare i video da lì.
    Oppure tu cosa mi consigli? l’idea di fare i flv e farli girare con un player è buona? o mi suggerisci qualche sito dove uploadare gli screencast in modo che si vedano bene? oppure è meglio farli in .mov ?
    Dimmi qualcosa ti prego è da un sacco di tempo che sto pensando a come fare.
    grazie.

  • Grazie Tagliaerbe. Il tuo consiglio vale moltissimo, probabilmente userò Vimeo. Ho notato ora che facendo doppio click sui video si ingrandiscono a tutto schermo con una qualità favolosa.
    Mitico Tagliaerbe. grazie ancora.

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social
Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top