Geekissimo: intervista ad una blogstar italiana

C’è un blog italiano al 3° posto in BlogBabel, all’11° in Wikio Blogs e nella Top 2000° di Technorati.
E’ un blog che quando entri in OkNOtizie te lo trovi sempre lì, in vetta.
Un blog che ha numeri più da sito che da blog.
Stiamo parlando di Geekissimo, e in 8 domande cercheremo di raccontare la storia di uno dei pochissimi italiani che riesce a vivere e mantenersi esclusivamente bloggando.

Chi c’è dietro Geekissimo? chi siete, quanti siete, e che ruoli avete?

Dietro geekissimo ci sono io, Angelo Di Veroli aka Shor.
Da questa estate mi danno una mano anche Andrea Guida, blogger di Naqern e Daniele Semeraro, giornalista che collabora anche con Repubblica e Downloadblog.
Il mio ruolo si può definire quello del direttore e spazio attraverso tutti gli argomenti, mentre Andrea e Daniele hanno dei compiti ben precisi.
Andrea scrive su software, applicazioni web 2.0, listoni e guide, mentre Daniele scrive articoli d’attualità e social news tecnologiche riguardanti ovviamente notizie che possano interessare e catturare l’attenzione dei geeks e degli appassionati di internet.

Facciamo un passo indietro: parlaci del progetto di Geekissimo, dell’idea, di come e quando è nato…

E’ nato il 18 novembre del 2006, l’idea che avevo in mente era quella di creare un blog che contenesse le maggiori news d’interesse internazionale, software gratuiti, chicce da smanettoni, insomma roba da geeks; il tutto in un unico posto da sfogliare e leggere con calma.

Parliamo ora dei tanto amati/odiati contest: il “famoso” contest sul Nokia N95, quanto è servito nella crescita di Geekissimo?

Il contest del Nokia N95 lo rifarei 1.000.000 di volte.
Vuoi perchè ne hanno parlato male, vuoi perchè tutta la blogosfera era tappezzata del mio articolo, insomma quello che volevo era raggiunto.
Delle classifiche non me ne importava nulla, volevo solo fidelizzare il rapporto con i miei lettori a livello istituzionale, un pò come fanno le aziende importanti tipo la CocaCola quando regalano premi ai suoi clienti.
Questo era il mio scopo, chi dice che Geekissimo è diventato famoso solo per il contest si sbaglia di grande, è solo gente invidiosa che parla senza sapere le cose, e magari neanche ha mai letto il mio blog.
Come ti ho gia detto in un commento, Geekissimo in quel periodo gia faceva 8.000 visite uniche al giorno e non è stato di certo un Nokia a farci stare dove siamo adesso.
Se i contenuti non fossero stati interessanti ora non avremmo anche 4.000 abbonati al feed.

Com’è la tipica giornata lavorativa del team di Geekissimo?

Ricerca di news interessanti, si selezionano le migliori, si organizzano, si scrivono e si schedulano.
Tutto quello che leggete su Geekissimo viene scritto minimo 24 ore prima.

Quali sono le strategie SEO/SEM di Geekissimo? c’è un piano marketing studiato a tavolino?

La strategia di Geekissimo è tutta mia, sono un creativo, provengo dal commercio, ho le idee e la struttura per mettere in atto tutto quello che mi passa per la mente, non c’è niente di studiato, ne di programmato in questo campo, le uniche cose programmate come ho gia detto prima sono gli articoli.
Poi ovviamente faccio molta analisi di key su google, che poi cerco di reinserire negli articoli che scrivo.

Puoi darci qualche numero (utenti unici, pagine viste, etc) di Geekissimo?

Attualmente viaggiamo sui 500.000 visitatori unici al mese con 1.100.000 pagine viste.
Questi dati non comprendono i 4.000 abbonati al feed.

Domanda indiscreta: quanto guadagna al mese Geekissimo?

Guadagna abbastanza bene per mantenermi a Roma, pagare le spese degli articolisti, tasse, connessione internet, bollette e ufficio.

Cosa c’è nel futuro di Geekissimo?

Traduzione in inglese e spagnolo, andremo all’attacco dei mostri sacri come lifehacker, downloadsquad, genbeta ecc ecc, non ho paura di nessuno, spero proprio di diventare un punto di riferimento per tutti i geeks del mondo.
Poi probabilmente più in la ci sarà un TV, ma ora è ancora presto per parlarne.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

21 Comments

  • Che dire, è sicuramente un bell’esempio italiano. Bravo e complimenti!

  • Un bell’ esempio esploso grazie ai contest. ATTENZIONE, non lo critico duramente, e vi spiego il perchè: ha usato i contest come trampolino di lancio, ma ha saputo con grande saggezza e capacità, reggere l’ onda d’ urto di migliaia di nuovi visitatori, riuscendo a mantenerli ed a farli “abbonare”. Insomma, qui è stata la sua grande capacità, a mio modo di vedere

  • Sapete come guadagna geekissimo? proponendo “5 SMS gratis al giorno”.
    Cliccate su quella pubblicità in alto a destra su geekissimo, sarete indirizzati in una pagina senza molte spiegazioni che vi chiede di abbonarvi a un servizio di Divamobile, peccato che non c’è molta traccia dei costi. Poi venite informati dei costi ma non in modo sufficiente, altrimenti NESSUNO, e ripeto NESSUNO andrebbe a pagare 5Euro a settimana per mandare 35SMS dal web.
    Tutto legale, ma moralmente ed eticamente scorretto.
    Complimenti a tutti quelli che pubblicizzano questo genere di servizi.

  • Vi segnalo un intervista in mp3 sul mio blog, per ora si può ascoltare solo in streaming ma presto sarà resa scaricabile da chiunque. Vi sarei molto grato se segnalate la notizia. Grazie mille.

  • che dire,un blog stupendo,spesso prendo ispirazione dalla sua politica per il mio piccolo blog

  • un buffone.
    che razza di risposte!!!
    se non era quel nokia non eri nessuno, quindi non ti montare.

  • Guarda giorgio non credo che angelo di geekissimo sia un buffone perchè non penso che per un solo nokia n95 il suo blog sia diventato uno dei più visiti in europa. E di certo non possiamo dire che il blog geekissimo.com non si meriti tutte quelle visite e quella fama, io sono un lettore di geekissimo ormai da tempo e posso dire che in quel blog ci notizie molto interessanti!

    Quindi complimenti ad angelo per geekissimo, spero che le tue intenzioni vadino a buon fine! 😉

  • Dall’intervista trapela una certa arroganza, imho non giustificata dal livello del blog, più o meno medio. Tra l’altro boh, a me sembra eccessivo definirlo un blog “geek”…

  • Tutti i post sono di livello scarso, cose trite e ritrite, tradotte da blog americani spesso senza citare le fonti, la grammatica lascia a desiderare.
    Ma forse non sapete che esistono dei siti web concorrenti e “scomodi” agli amici di SHOR che non vengono MAI citati e che rientrano nella BLACK LIST dei commenti… per non parlare della stessa censura dei commenti… insomma un blog fatto ad arte per guadagnare (anche con l’inganno dei 5 sms gratis) lui e i suoi amichetti. La solita schifezza all’italiana 🙁

  • Ogni giorno leggo i posts di Geekissimo…Siete grandi!!

  • Complimentoni per il vostro lavoro…ce ne fossero altri come il vostro Blog….

  • Pur non riuscendo ad entrare nel gergo dei geeks e non capendo il significato di qlcune parole ed espressioni….mi sento di dover fare i complimenti a geekissimo!!!!bella!!!

  • Cito: Puoi darci qualche numero (utenti unici, pagine viste, etc) di Geekissimo?
    Attualmente viaggiamo sui 500.000 visitatori unici al mese con 1.100.000 pagine viste.
    Questi dati non comprendono i 4.000 abbonati al feed.

    Spero sia un errore e siano numeri al giorno. Io con skiforum faccio 4 volte questi numeri e non riesco a pagarmi l’hosting annuale (condiviso).

  • Attenzione, monetizzare un forum è molto diverso (e probabilmente molto più difficile) che monetizzare un blog.

    Altro parametro che può creare una notevole differenza di revenue, è il settore: probabilmente la “tecnologia” raccoglie un maggior numero di inserzionisti (e anche più remunerativi) rispetto allo sci.

    Infine, è bene prestare la massima cura al posizionamento degli annunci; qui: https://www.google.com/adsense/support/bin/answer.py?answer=43868 trovi alcuni suggerimenti.

  • Purtroppo da Adsense sono stato giustamente bannato (mi sono autocliccato ancora quando ero teenager).
    Il concetto era che con quei “ridicoli” numeri non immaginavo una persona potesse riuscire a fare soldi per vivere: 500.000 unici al mese sono pochini.

  • C’è gente che darebbe un braccio e una gamba per fare 500.000 utenti unici al mese… se sono utenti buoni (=”cliccosi”), interessati ad annunci di una nicchia redditizia, ci puoi fare soldi a palate 😉

  • Io ho visitato il blog diverse volte sempre casualmente , cercando risorse che ho trovato li tramite goggle e nel mio piccolo ritengo che il blog sia ben fatto e pieno di utility e riisorse interessanti , poi se lui riesce a fare 500.000 visitatori unici al mese , il cappello arriva a terra (non lo studio hehe) e se poi ancora ci riesce a vivere e vuol anche tradurlo beh ha tutto il mio appoggio e gli auguro di fare 100 volte meglio.
    In bocca al lupo geekissimo

  • Desisamente un ottimo blog per come e’ strutturato. Ti meriti tutto quello che hai. Complimentoni!

  • Onore a chi per primo è riuscito ad affermarsi in questo net così competitivo …
    nuZz

  • Geekissimo è una risorsa fondamentale per la varietà e coerenza degli argomenti trattati; questo è un grande valore.

    Oltre alla quantità c’è la qualità nel cercare e riuscire a trovare con precisione l’articolo giusto.

    Giustamente Google premia questo come giusto che sia. Non ha inventato nulla, ma si è fatto avanti con idee innovative nel suo genere.

  • Sarebbe interessante capire come mai, a distanza di qualche anno, abbia fatto la brutta fine che ha fatto. Ad oggi se fa 1.000 visitatori al giorno è grasso che cola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy