Facebook misura il “Negative Sentiment”

Non si vive di soli Like.

Facebook non ha (ancora) previsto il “Non mi piace”, ma è chiaro che il sentiment è un qualcosa che non può essere solo positivo.

Ed ecco da qualche giorno all’interno degli Insights delle Pagine Facebook, nella colonna “Utenti coinvolti”, è comparso questo:

Facebook misura i commenti negativi


In pratica Facebook si è messo a tracciare anche i “commenti negativi” – nella versione inglese indicati come “Negative Feedback”, parola che rende meglio l’idea – considerando tali i casi in cui l’utente nasconde il tuo post nel suo news feed, o quando esprime un commento negativo verso quel contenuto.

Chissà quali sono i criteri che utilizza Facebook per discernere fra positivo e negativo: certamente una certa idea sui termini più utilizzati dagli utenti il social se l’è fatta già da tempo, visto che – per esempio – già un annetto fa sul blog ufficiale furono pubblicate le analisi sulle parole più utilizzate negli aggiornamenti di stato.

Curioso infine notare che qualche settimana fa David Baser, Product Manager di Facebook Insights, in una intervista rilasciata a ClickZ alla domanda “A volte gli utenti di Facebook postano commenti negativi sulla Pagine. In questa settimana abbiamo visto il caso di Dr Pepper. La sentiment analysis farà parte in futuro di Facebook Insights?” rispose:

“Quando abbiamo studiato questo tema, abbiamo notato che la stragrande maggioranza dei contenuti è positiva. Quindi non crediamo che oggi abbiamo bisogno di entrare all’interno dei prodotti di sentiment analysis”.

E’ bastato un mese e mezzo a far cambiare idea a Facebook. Ora bisognerà vedere in quanto tempo questi feedback negativi entreranno a far parte dell’algoritmo di ranking di Facebook, e se e come peseranno rispetto ai commenti positivi e ai Like.

Sempre che non lo facciano già.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

5 Comments

  • Credevo che la scelta di mettere solo i LIKE ovvero i commenti positivi, fosse proprio una scelta strategica: non c’è niente di male a mettere “mi piace” ad un prodotto, anzi, chi detiene marchi e brevetti del prodotto sarà soltanto contento che vengano espressi consensi online.

    Ma non c’è il rischio che, mettendo un giudizio negativo su un prodotto, qualche azienda o qualche marchio possa inkakkiarsi e prendere provvedimenti?

    Non si potrebbe incappare nel rischio di “diffamare” o cmq “parlare male” di un marchio facendogli cattiva pubblicità?

    Se condo me s’incorre in questo rischio, non da poco.

  • La questione non è da poco pensandoci…Penso ai vari troll che sarebbero sicuramente molto contenti nel coprire i contenuti delle pagine fan con un mare di negative feedback oppure, pensando ai casi estremi, in brand che assumono persone appositamente pagate per commentare negativamente i brand competitor (casi estremi sia chiaro)…

  • Ciao, ho fatto dei controlli e in realtà ha un’attendibilità pari a 0. Segna negativi i commenti che contengono anche solo “non” all’interno della frase. Così sarebbe inutile

  • Anche a me pare inattendibile questa novità, anche se ne seguiro’ sicuramente gli sviluppi futuri. Grazie della segnalazione Davide.

  • Ma è possibile sapere chi è l’utente che nasconde il tuo post nel suo news feed o che esprime un commento negativo verso quel contenuto?
    In questo modo è possibile capire perchè ed agire di conseguenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy