Il bottone “mi piace” di Facebook fa aumentare il traffico?

Secondo quelli di TypePad, si.

Incremento di traffico con l'introduzione del Facebook Like

In base a loro dati interni, il Facebook Like inserito sulla sidebar di oltre 1.500 blog ha portato ad un incremento del traffico (proveniente da Facebook) del 50%; quando il bottone è stato messo in coda ai post (di oltre 2.400 blog), l’incremento è stato addirittura del 200%.

Proviamo a vedere se anche il TagliaBlog ha beneficiato dell’introduzione del nuovo bottoncino…

Premessa: il passaggio da “Diventa fan” a “Mi piace” risale (se non erro) allo scorso 21 Aprile. Quindi i grafici che mostrerò qui sotto saranno relativi ad un periodo precedente e successivo a tale data, per capire se il passaggio ha influito o meno sul traffico.

Dalla “Fan Box” alla “Mi piace Box”

Curva di crescita dei Fan del TagliaBlog

Nessun miglioramento evidente. I Fan (pardon, i “Piacioni”) sono sempre cresciuti in modo costante. In altre parole, la parolina “Mi piace” nel box della spalla di destra non ha cambiato le sorti del trend (già crescente di suo).Dai che fra poco arriviamo a 1.000.

Dal “bottone Share” al “bottone Mi piace”

Qui la cosa è più complessa. Non volendo mantenere attivi entrambi i bottoni all’interno dei post, ho sostituito il vecchio Share col nuovo Like. La statistiche che mostrerò non sono quindi equiparabili, ma una certa idea ce la si può fare:

Fonti di Traffico del TagliaBlog, Marzo 2010

Fonti di Traffico del TagliaBlog, Maggio 2010

Nel mese di Marzo avevo attivo solo lo Share, a Maggio solo il Like. Come puoi vedere, il traffico di Facebook è rimasto più o meno stabile (sia a livello percentuale che numerico).

Conclusione

Non credo che in quest’ambito possano essere applicate delle regole generali, valide per tutti i siti/blog.

Molto dipende dal proprio pubblico (se “Facebook addicted” o meno), molto dipende dalla tipologia dei contenuti (ci sono news e post che si prestano meglio ad essere “viralizzati” rispetto ad altri). Ad esempio, su questo blog vedo che è molto più utilizzato il “bottone Retweet” – rispetto a quello di Facebook – bottone che crea un ottimo “passaparola”, oltre che fra gli stessi utenti di Twitter, anche verso la piattaforma di FriendFeed (a differenza del “mi piace” di FacciaLibro che rimane circoscritto all’interno delle sue mura).

Sul tuo sito il “Like” funziona? o ci sono “bottoni sociali” che funzionano meglio? 🙂

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

9 Comments

  • Come al solito io non ho avuto alcun guadagno nell’inserimento di questo social button. Già in passato feci degli esperimenti periodici con vari social button, ma il CTR è sempre stato “infimo”.

  • Anche nel mio caso meglio Twitter che Facebook.
    Forse questo è legato al fatto che il target dei nostri siti/blog è mediamente più evoluto (solo da un punto di vista tecnologico, si intende) rispetto alla media degli utenti Internet ed utilizza maggiormente Twitter rispetto al più “popolare” Facebook.
    Ovviamente 2 casi non bastano per elaborare una teoria, ma se qualcun altro ci viene in aiuto… 🙂

  • Assolutamente. E’ tutta questione di target e anche di “pastura”. Da noi in Veneto la pastura è la poltiglia che butti in acqua prima di pescare…

  • Quando hanno introdotto il Mi Piace ci ho pensato anche io di sostituirlo ma ci sono vantaggi e svantaggi che mi hanno fatto scegliere di mantenere il condividi è voglio condividerli con voi.

    Condividi:

    – Una volta premuto l’utente ha una seconda pagina in cui dare nuovamente condividi (negativo)
    – Una volta condiviso sulla sua bacheca l’ingobro della mia notizia è più grande e accattivante del mi piace (positivo)
    – Dopo condiviso sulla bacheca del mio utente vi è un titolo, descirizione e soprattuto una bella immagine che invoglia a scoprire la news (positivo)
    – Hai la possibilità di ricondividere la news dalla bacheca di un tuo amico (positivo)

    Mi Piace:

    – Basta fare un solo click (positivo)
    – Dopo aver condiviso sulla bacheca del mio visitatore esce una sola stringa che si andrà a perdere con tutte le altre (negativo)
    – Una volta condiviso su FB vengono visualizzati link dell’articolo e link del dominio (positivo)
    – Non hai la possibilità di ricondividere un mi piace da una bacheca di un tuo amico (negativo)

    In conclusione per questi motivi ho scelto di mantenere il condividi… sappiamo che google inizia a indicizzare anche FB, le note e qualcos’altro, ma a livello SEO sinceramente non so se uno o l’altra soluzione è migliore…

  • No, il seo proprio non c’entra. Al più che vogliamo vedere gli accessi che arrivano da google, quando cerca nei social.

  • Hai ragione te, dipende tutto dalla tipologia di contenuto. E’ chiaro che un blog come il tuo, molto di nicchia e per pochi esperti, non si presta alla condivisione ai propri contatti su Facebook.

    Mentre per esempio già le notizie di Gossip sarebbero più condivise.

  • Secondo me la riflessione va estesa ulteriormente rispetto alla quantità di traffico generato.
    Quanto sono condizionata a leggere un articolo che altri miei amici hanno ammesso di gradire?
    Quanto aumenta il tempo di permanenza su un contenuto? Come cambia la frequenza di rimbalzo?

    Forse in questa caso il plus è più qualitativo che quantitativo e per questo secondo me, la scelta migliore, è far coesistere Mi Piaci e Condividi.

    @chiazalea

  • Secondo la mia analisi l’aumento è stato del 20 % parlando delle entrate tramite facebook e non in generale quindi un elemento trascurabile se si considera l’attenzione tolta da altri contenuti .

  • Ho da poco inserito il bottone Mi Piace sulle pagine del blog, al momento nessuna variazione verso l’alto.
    In generale credo dipenda molto dal tema dei nostri articoli, gli argomenti più di nicchia sono certamente poco adatti ad una condivisione su facebook..
    Sono d’accordo con Julius nel ritenere il “condividi” più efficace del “Mi Piace”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy