Home » Seo » Facebook è il Re della Display Advertising (ma Google non sta a guardare)

Facebook è il Re della Display Advertising (ma Google non sta a guardare)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

I dati comScore del 2010 e di inizio Maggio sono stati ribaditi poche ore fa da eMarketer: la display advertising di Facebook, negli USA, crescerà quest’anno di un altro 80.9%, arrivando a toccare quota 2,19 miliardi di dollari.

Crescita della Display Advertising dal 2009 al 2012

Guardando i numeri da un altro punto di vista, notiamo però che la curva di Facebook è in costante flessione: dal +164.1% del 2009 si arriverà ad un +31.3% il prossimo anno, segno che la crescita a tripla cifra di FB evolverà verso qualcosa di più stabile e meno “euforico”.

Se invece ci spostiamo su Google possiamo osservare che toccherà il punto più basso quest’anno (comunque ad un +34.4%) per poi rimbalzare (ad un +58.3%) nel 2012, anno nel quale il popolare motore di ricerca si avvicinerà a Yahoo! (che invece perde costantemente quote) insidiandogli il secondo gradino del podio:

Percentuali della Display Advertising dal 2009 al 2012

Il fatto che Google creda nella display advertising è confermato anche dalla recente acquisizione di Admeld – società che Helps Publishers Boost Revenues and Sell Ads Smarter – per la bella cifra di 400 milioni di dollari, nonché da dichiarazioni passate dell’azienda che parlavano di un futuro smart and sexy per la display.

E le mosse di Facebook, invece, in quale direzione vanno? Il re dei social vanta una “persistenza” degli utenti sul sito e genera un numero di pagine tale da permettergli di esporre/vendere enormi quantitativi di banner, e io credo che il prossimo passo potrebbe essere quello di lanciare un proprio simil-AdSense e iniziare quindi l'”invasione” dei siti web di terze parti: banner meno contestuali ma più ritagliati sul profilo e i gusti del cliente, che Facebook conosce (in molti casi) a menadito.

Comunque sia, indipendentemente dai dati di Facebook o di Google, la cara vecchia display advertising (che include rich media, sponsorship e video) non è affatto morta:

Display e Search Advertising a confronto

nel suo futuro c’è addirittura chi pronostica il sorpasso nei confronti della search…

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Altri articoli correlati

Startup innovative: Work for Equity

Tra gli strumenti volti a favorire la crescita delle startup innovative vi è il work for equity una possibilità ancora poco utilizzata dalle società e

3 risposte

  1. Sarebbe interessante vedere qualcosa di simile ad adsense lanciato da facebook anche se dubito che riesca ad eguagliare il prodotto di google. Tuttavia un po di concorrenza non farebbe male 😉 .

  2. a puro titolo personale, ho l’impressione che la crescita infinita del fenomeno social, almeno da noi, sia giunta a termine… anzi, abbia già oltrepassato il picco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *