Quali sono le news più condivise di Digg… su Facebook?

Gennaio è stato un ottimo mese per Digg, che ha incrementato le page view del 35% (il livello più alto da Ottobre 2010) e il traffico in arrivo da Facebook del 67% (a conferma che Facebook può arrivare a decidere le sorti degli altri “piccoli” social). E’ stato anche il mese di lancio dell’applicazione per Facebook Timeline, chiamata Digg Social Reader.

Questa nuova app ha permesso a Digg di raccogliere parecchi dati sulla tipologia delle news che gli utenti aggiungono alla loro Timeline.

In Digg viene speso molto tempo nello studio dei news signal: le “diggate”, i like, i tweet, le condivisioni su LinkedIn sono tutti modi per capire l’importanza e l’interesse che riveste una news per un certo pubblico.

Ma più di recente, l’attenzione di Digg si è concentrata sulla tipologia di notizie che gli utenti aggiungono alla loro Timeline, per cercare di misurare il sentiment e capire cosa la gente ama leggere su Facebook.

E’ emerso che le notizie tipiche sono quelle di cui si può discutere durante un party o un drink con i colleghi. Non si parla di politica, di religione, o di cose che potrebbero generare dibattiti. Si preferisce la tecnologia, o le news strane ed insolite. In particolare, fra le news preferite di Gennaio ci sono state quelle relative al SOPA, alle migliori app per iPhone e iPad e a quella ragazza che mangiato crocchette di pollo per 15 anni di fila.

Rispetto alle notizie lette direttamente su Digg (non attraverso Facebook), sono emerse 2 differenze:

• le entertainment story sono state il 14%, ma solo nel 4% dei casi sono state aggiunte alla Timeline
• le political story sono state circa il 10%, ma in meno del 2% dei casi sono state aggiunte alla Timeline

Fra le “Top 100”, quasi la metà (49%) sono news a sfondo tecnologico, mentre ben 1/5 sono quelle taggate come offbeat (bizzarre/strampalate); in coda al gruppo le news a tema scientifico e politico (qui l’infografica completa).

Ennesima conferma che Facebook è il luogo preferito per il ca..eggio?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

5 Comments

  • Digg social reader è una forzatura incredibile per la privacy e per l’utente in generale, un fastidio indicibile.
    E parlo da utente………….

  • Come sempre c’è una schiacciante maggioranza nerd 😀

  • uhm digg.. me l’ero completamente dimenticato, non credevo esistesse ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy