Criteo: intervista al CEO del widget Autoroll

Sono ormai alcuni mesi che sto notando la diffusione di un “widget blogroll” su parecchi blog italiani: si tratta di Criteo Autoroll, e nella Top 100 dei blog in lingua italiana che utilizzano tale widget, troverete di sicuro diversi illustri nomi di vostra conoscenza.

Cinque giorni fa, mi capita casualmente per la mani l’email di Tobia Omero, promotore del widget AutoRoll nella blogosfera italiana.
L’ho immediatamente contattato, cercando di ottenere qualche informazione in più su Criteo, la sua storia e il suo widget: tramite Tobia (che ringrazio di cuore per aver fatto da intermediario nonché da traduttore), sono riuscito a porre alcune domande direttamente a Jean-Baptiste Rudelle, CEO e fondatore di Criteo.
Ma partiamo prima con un pò di “cenni storici”.

La storia di Criteo

Nel 2005, dall’incontro tra Jean-Baptiste Rudelle (già fondatore di K-Mobile Kiwee nel 1999), Franck Le Ouay e Romain Niccoli (ingegneri ricercatori nei Laboratori di Microsoft a Redmond), nasce una collaborazione con l’intento di sviluppare un progetto comune legato al riconoscimento della fiducia e alla generalizzazione del passaparola attraverso la raccomandazione su internet.

La prima versione dell’algortitmo alla base del Reccomendation Engine è il frutto dello studio dei margini d’interesse risultanti dall’interazione tra una comunità d’internauti e il paniere di prodotti di un sito e-commerce: viene definita la prima tecnica di analisi comportamentale legata ai gusti delle persone che permette l’analisi della comunità nel suo insieme per poter così consigliare il singolo utente.

Nel 2006, grazie a un finanziamento di 3 milioni di euro, viene fondata Criteo, continua il perfezionamento dell’algoritmo e iniziano le prime collaborazioni con l’e-commerce che evidenziano l’eccellente attendibilità delle raccomandazioni.

La volontà di offrire un prodotto utile e gratuito che contenesse parte della tecnologia sviluppata da Criteo si concretizza nel febbraio 2007 col lancio di AutoRoll nella blogosfera francese, giunto recentemente alla 3° Beta. Il successo riscontrato dal widget ha portato allo sviluppo di 2 web-components B2B che racchiudono la semplicità d’utilizzo e di gestione dell’AutoRoll e la complessità dell’analisi di dati alla base di un sito e-commerce.

L’intervista a Jean-Baptiste Rudelle (CEO e fondatore di Criteo)

In pochissime parole, come definiresti il Criteo AutoRoll?
Criteo AutoRoll è il Blogroll dei vostri lettori.
È una fonte di nuove scoperte per voi e per chi vi segue.

Quali sono le principali differenze fra Criteo AutoRoll e gli altri “rivali”?
AutoRoll è un widget che crea relazioni tra blogs affini, basandosi sui gusti dei lettori; caratteristica distintiva di AutoRoll è quella di creare traffico qualificato, cioè un traffico alimentato da lettori potenzialmente interessati ai contenuti proposti dal blogger e quindi volto ad aumentare la base di lettori ‘affezionati’ del blog.

Il vostro widget mira a prendere il posto dei blogroll?
No, non è un obiettivo del widget, il Blogroll rappresenta le preferenze personali del blogger, AutoRoll rappresenta le preferenze dei propri lettori, che riflettono i gusti del blogger ma che non sempre coincidono.

Puoi spiegarci semplicemente cosa è e come funziona il “Criteo Recommendation Engine”?
Attraverso un cookie viene tracciato il numero di visite di ogni singolo lettore su ogni blog che ha installato AutoRoll. Le informazioni vengono inviate al Recommendation Engine che le elabora attraverso l’algoritmo dell’analisi comportamentale generando le affinità del blog in tempo reale.
L’algoritmo genera risultati attendibili proporzionalmente al grado di soggettività della scelta e al numero di blogs iscritti. Più blogs sceglieranno il widget più le raccomandazioni saranno efficaci.

Quanti blog italiani stanno ad oggi utilizzando il widget?
I blogs in lingua italiana si stanno consolidando come la terza comunità, dopo quella in lingua francese e inglese; le iscrizioni dei blogger italiani rappresentano il 9% circa del totale: 11.000 iscrizioni provenienti da più di 35 paesi, mentre il Reccomendation Engine dedicato a AutoRoll elabora 3.000.000 di raccomandazioni giornaliere.

Mediamente, qual’è il click-through rate che un blog può aspettarsi?
La media è poco indicativa, il click-through rate è un valore che dipende da troppe variabili : tempo di utilizzo, posizionamento del widget, titolo e avatar scelti. Con AutoRoll l’attenzione viene spostata sulla qualità del traffico piuttosto che sulla quantità assoluta.

Parlaci infine di Criteo Ads.
Criteo Ads è un widget creato per monetizzare il traffico di un blog, ma per il momento è disponibile solo per la blogosfera francese; caratteristica del widget è selezionare pubblicità affini ai gusti dei lettori e dei contenuti di un blog. A breve sarà implementato con una nuova funzione particolarmente interessante e sarà lanciato in Italia e in Europa agli inizi del 2008.

Che dire, alla fine mi han convinto: Criteo Autoroll è da oggi anche sul TagliaBlog 🙂

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

11 Comments

  • Io l’ho messo da un po’ e lo trovo bello: alcuni dei blog che appaiono sono già del mio blogroll, mentre altri no e spesso sono scoperte interessanti.
    Penso che come lo siano per me possano esserlo anche per i miei lettori.
    Per restare in tema con il tuo blog ho notato che da quel tool mi arrivano alcuni link in entrata di tecnorati: utile vero? 😉

  • Per ora le statistiche di Criteo non mi conteggiano nulla (son passate circa 15 ore…), ma spero a breve di vedere qualche accesso (e scoprire qualche perla della blogsfera).
    Son fiducioso 🙂

  • Ciao Davide,

    giusto per fare una precisazione, ci vuole almeno una settimana perchè il traffico sia analizzato e perchè le ‘raccomandazioni’ siano attendibili, quindi aspettati dei cambiamenti.

    Per quanto riguarda le statistiche invece, devono passare circa 24 ore, il blog deve essere digerito dal sistema…

    A presto

    tbz_from_Criteo

  • Sì interessante, lo conoscevo ma non l’avevo mai preso in considerazione, forse lo aggiungerò anch’io… Davide, questo articolo è un altro esempio di marketing vincente 😉

  • L’ho inserito da un po’ di tempo, la funzionalita’ e’ carina, ma non posso dire di esserne entusiasta. Per il momento mi fa piacere constatare che chi legge il mio blog legge blog che piacciono anche a me: buongustai.
    😀

  • Peccato che criteo non faccia nulla per rendere disponibile la propria widget ai blog ospitati su wordpress.com, escludendo una bella fetta di utenti su scala mondiale. Magari se ti capita di fare due chiacchiere col CEO puoi chiedergli come mai 🙂

  • Bonjour,

    se gli utenti continueranno ad aumentare non so se il servizio potrà un giorno entusiasmarvi, ma sarà sicuramente sempre più efficiente ed interessante.

    Riguardo a wordpress.com : semplicemente su questa piattaforma non è permesso usare java-scipt al di fuori di quelli forniti da wordpress.com; ma non è detto che in futuro AutoRoll non possa farne parte.

    A vostra disposizione

    tbz_from_Criteo

  • Be’, ci sono tanti servizî che collaborano con automattic ed offrono, come dici tu, javascript (o php) “incapsulati” sotto forma di widget per la sidebar. Essendo criteo una realtà europea dubito che automattic s’interesserà per prima a criteo: se io fossi CEO di criteo mi preoccuperei di contattarli ed offrire la collaborazione (come, per esempio, sonific ed altri). Tutto sommato wordpress.com ospita ad oggi 1.886.779 blog (fonte: WordPress.com). Mettiamo pure che la metà siano inattivi, è sempre una bella cifra ed aumenta ogni giorno (e poi quasi tutti quelli che lasciano wordpress.com mettono su un blog wordpress, quindi sarebbe una sorta di preacquisizione).

  • Ciao Isadora,

    ci dispiace non poter offrire AutoRoll agli utenti di wordpress.com e, anche se al momento le priorità interessano il raggiungimento di altri obiettivi, è concreta la volontà d’impegnarsi affinché in futuro i servizi di Criteo siano disponibili su tutte le piattaforme, senza distinzione.

    Sempre a vostra disposizione,

    tbz_from_Criteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy