Contenuti duplicati: ecco come vengono trattati dai motori

Torno anche oggi a parlare di contenuti duplicati, con questa bella immagine che illustra in 4 punti (Discovers, Discards, Dissects e Determines) il processo con cui il motore di ricerca discrimina un contenuto originale (rispetto a quello duplicato).

Come un motore di ricerca determina un contenuto duplicato

Eccovi (tradotte in italiano) le 4 operazioni che esegue il search engine:

  1. Scoprire
    Quando il bot del motore di ricerca scopre un nuovo contenuto, lo compara con gli altri materiali già in suo possesso, per determinare se è duplicato o meno.
  2. Scartare
    Inizialmente, elimina tutte le pagine provenienti da link farm, siti MFA (Made For AdSense) e indirizzi IP blacklistati.
  3. Separare
    Successivamente, divide fra “buone e cattive” le singole pagine in base agli inbound link, al link juice e alla qualità dei siti dai quali provengono i link.
  4. Determinare
    Infine, esaminando l’anzianità del documento e la tipologia dei link (=se sono attuali o meno), determina la pagina che può essere considerata come “generatore” del contenuto (ovvero l’originale).

Fonte: How A Search Engine Determines Duplicate Content

Condividi questo articolo:
Default image
Max Valle
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.