Contenuti duplicati: ecco come vengono trattati dai motori

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Torno anche oggi a parlare di contenuti duplicati, con questa bella immagine che illustra in 4 punti (Discovers, Discards, Dissects e Determines) il processo con cui il motore di ricerca discrimina un contenuto originale (rispetto a quello duplicato).

Eccovi (tradotte in italiano) le 4 operazioni che esegue il search engine:

  1. Scoprire
    Quando il bot del motore di ricerca scopre un nuovo contenuto, lo compara con gli altri materiali già in suo possesso, per determinare se è duplicato o meno.
  2. Scartare
    Inizialmente, elimina tutte le pagine provenienti da link farm, siti MFA (Made For AdSense) e indirizzi IP blacklistati.
  3. Separare
    Successivamente, divide fra “buone e cattive” le singole pagine in base agli inbound link, al link juice e alla qualità dei siti dai quali provengono i link.
  4. Determinare
    Infine, esaminando l’anzianità del documento e la tipologia dei link (=se sono attuali o meno), determina la pagina che può essere considerata come “generatore” del contenuto (ovvero l’originale).

Fonte: How A Search Engine Determines Duplicate Content

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Altri articoli correlati

Startup innovative: Work for Equity

Tra gli strumenti volti a favorire la crescita delle startup innovative vi è il work for equity una possibilità ancora poco utilizzata dalle società e

10 risposte

  1. Ciao Vorrei capire una cosa, ma se io ripubblico un’articolo o un post di un’altro blog citandone la fonte, questo viene visto lo stesso come contenuto duplicato ?
    Saluti

  2. ultimamente ho perso la fiducia che google capisca quando il contenuto è duplicato e quando è originale. ho segnalato il mio caso molto interessante, post originale e indicizzato subito si trova in basso nei risultati mentre il post che ha copiato da me e d p stato addirittura indicizzato GIORNI dopo da google ora è in prima posizione. Se questo il funzionamento mi sa che conviene copiare invece di scervellarsi a scrivere cose originali.
    Non solo, il testo del mio post è stato copiato da decine di altri siti (torrent e compagnia) e google mica li ha bannati
    la segnalazione che ho fatto a google è qui
    http://www.google.com/support/forum/p/webmasters/thread?tid=1abaadcd0eeb7de9&hl=it

  3. Fantastico notare come un post sui contenuti duplicati… mi sia stato duplicato integralmente (ovviamente senza citare la fonte): h**p://www.pubblicita-online.net/2008/05/contenuti-duplicati-come-si-comportano-i-motori
    Finirà fra i Discards? 😀

  4. Spesso si vedono pagine copiate da altri siti superare quelle originali in Google :(…cosa bisogna fare per rimediare? 😛

  5. Illuminante, come sempre.
    Il quesito e’, ma ci pigliano? Ovvero, con questo metodo, i motori di ricerca riescono davvero ad identificare (e premiare) il contenuto originale?
    Sperem.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *