Contenuti duplicati e posizionamento

4 mesi fa, Adam Lasnik è intervenuto sull’Official Google Webmaster Central Blog per fare il punto sui contenuti duplicati; il pezzo è stato ottimamente tradotto in italiano da Marco Ziero.
Riassumendolo in 2 punti:

  • Un contenuto duplicato è un blocco di contenuto che combacia esattamente con un altro (o è molto simile a questo… almeno per il 90%, secondo Jacopo di Marketing Routes);
  • Un contenuto duplicato non è lo stesso articolo scritto in 2 lingue diverse, e non dovete preoccuparvi se utilizzate occasionalmente degli “snippet” (piccole citazioni o porzioni virgolettate prese da altri testi).

L’argomento è già stato ampiamente sviscerato da Stuart Delta mesi fa e, per allargare il discorso all’infallibilità di Google nella discriminazione fra contenuto originale e duplicato, mi sento di consigliarvi la lettura di questo scambio di battute fra LowLevel e Tiziano Fogliata: risale all’ottobre 2005, ma contiene alcuni spunti ancora attualissimi.
Questa lunga premessa, è per introdurre un approccio molto più pratico alla cosa, riassumibile nella domanda:
E se volessi conoscere chi copia i contenuti del mio sito?
Ecco 3 siti che ci vengono in aiuto 🙂
Il sito antiplagio più famoso è sicuramente Copyscape:inserendo un URL e cliccando su Go, è possibile verificare in quali altre pagine web compare il testo contenuto nell’indirizzo indicato.
Un altro simpatico tool anti-duplicazione, lo si trova su DuplicateContent:in questo caso, è necessario inserire gli indirizzi delle 2 pagine web da confrontare, e cliccando su Controlla verrà restituita una dettagliata comparativa dei 2 URL, che verifica sia la similarità dell’HTML, che quella del testo.
Segnalo per ultimo Blogwerx,che con il suo servizio denominato Sentinel monitora, traccia e localizza gli eventuali furti di contenuti che il vostro blog potrebbe subire.
E ricordate sempre: “content is king” (ma non quello degli altri :-))

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

3 Comments

  • Una citazione nuda e cruda (con link all’articolo dove la frase è stata scritta) come la consideri?
    Io, ad esempio, sono rimasto colpito dalla tua ultima frase di questo articolo è l’ho inserita come citazione sul mio miniblog di appunti su tumblr.
    Più copiato di così si muore ma lo scopo è proprio quello di evidenziare e segnalare una frase…

  • Credo rientri nel concetto “non dovete preoccuparvi se utilizzate occasionalmente degli “snippet” (piccole citazioni o porzioni virgolettate prese da altri testi).” 😉

  • domanda: se il mio contenuto duplicato è interno al sito che ho in gestione e non posso toglierlo (due pagine, stesso contenuto), che faccio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy