Come vendere pubblicità sul tuo sito (con l’ADV Store di alVerde.net)

L’ADV Store di alVerde.net

L’ADV Store è un marketplace, nel quale puoi comprare campagne pubblicitarie su di un nutrito elenco di siti web italiani e vendere spazi pubblicitari sul tuo sito.

E’, in pratica, un luogo dove l’offerta e la domanda di pubblicità online si incontrano: qualche giorno fa ho provato ad inserirci dentro il TagliaBlog, e in questo articolo ti voglio presentare in dettaglio tutto il case study.

Per chi vende

Premessa doverosa: l’ADV Store è assolutamente gratuito, e sono accettati esclusivamente siti di buona qualità e con almeno 3.000 visite uniche mensili.
Se il tuo sito rispetta tali standard, ecco come devi procedere per mettere in vendita uno spazio pubblicitario:

1) Inserisci i dati relativi al tuo sito web (URL, titolo del sito, categoria, breve descrizione, visite uniche mensile e pagine visualizzate mensili).

Il modulo per l’inserimento del sito web

2) Successivamente, ti verrà richiesto di inserire i dati relativi alla campagna pubblicitaria (sito, formato pubblicitario, tipo di offerta (se a quantità o a tempo), prezzo, posizione del banner all’interno della pagina, scadenza dell’offerta ed eventuali note).

Il modulo per l’inserimento dei dati relativi alla campagna pubblicitaria

Molto interessante (dal mio punto di vista) il fatto di poter aprire automaticamente una discussione sul forum di alVerde.net contenente tutti i parametri dell’offerta.
3) Attendi l’approvazione del sito e delle campagne pubblicitarie (nel mio caso, è stata questione di poche ore).

Per chi compra

Ovviamente l’ADVStore è un servizio rivolto anche a chi vuole acquistare pubblicità: grazie ad un buon motore di ricerca, è possibile cercare per formato, per categoria e per prezzo, ordinando i risultati nel modo che si preferisce:

Il motore di ricerca dell’ADV Store

La mia esperienza

Ho inserito il TagliaBlog nell’ADV Store lunedì 12.01.2009: ho scelto questo giorno per attendere il ritorno di tutti i potenziali inserzionisti dalle festività natalizie, e raggiungere quindi il maggior numero di potenziali inserzionisti.

Ho creato una campagna settimanale per vendita di n.2 banner da 125×125 pixel (o, in alternativa, n.1 banner da 260×125), al prezzo di € 50,00 cad., per la durata di un mese: preciso di aver indicato volutamente un prezzo che ritengo basso, solo per poter testare il numero e la tipologia delle eventuali offerte.

Nelle prime 48 ore ho ricevuto un paio di offerte via PM, poi nella nottata fra il 13 e il 14 la mia offerta è stata inserita nella newsletter che alVerde.net invia settimanalmente a circa 7.000 utenti:

La newsletter settimanale dell’ADV Store

Ritengo questo un plus non indifferente: il fatto di poter diffondere la propria proposta, gratuitamente, ad un pubblico di 7.000 potenziali inserzionisti, può essere sicuramente considerato come un grosso valore aggiunto dell’ADV Store.

E infatti, pochi minuti poco l’invio della newsletter, sono stato contattato via Skype dal primo inserzionista, che ha acquistato immediatamente un banner. Nel pomeriggio del giorno seguente un altro advertiser mi ha chiesto informazioni, e quindi ho venduto il secondo e ultimo spazio disponibile.

Conclusione

Leggo spessissimo che molti blogger italiani si lamentano di non riuscire a trovare inserzionisti ai quali vendere spazi pubblicitari.

Se uno strumento come l’ADV Store si sviluppasse e si diffondesse un pò meglio, potrebbe probabilmente riuscire a mettere finalmente in contatto i due mondi (quello dei piccoli o piccolissimi publisher e quello degli advertiser di nicchia) che ancora oggi sono distanti anni luce: questo post vuole essere non solo una testimonianza, ma anche il mio modesto contribuito alla causa 🙂

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

23 Comments

  • proprio un bel servizio ha messo in piedi Paolo Moro, purtroppo non posso farci una recensione oggi perchè ho già in testa qualcos’altro per webmaster…domani ce ne saranno troppe 😉

  • Senza nulla togliere all’ottimo servizio di Alverde (che stimo!), penso che i tuoi risultati siano stati così brillanti per altri 2 motivi:

    – il prezzo era veramente moooolto basso
    – il tuo sito è comunque “famoso” nel settore

    Cosa ne pensi?

  • Ciao, grazie per questo interessante articolo. Sono iscritto al tuo feed grazie ad una recensione dell’ottimo Robin Good e ti ringrazio per aver segnalato questa iniziativa. Visto che gestisco un blog /portale specialistico (settore oculistica) voglio vedere se ci sono alternative valide all’onnipresente adsense.

    Ad maiora
    Paolo

  • @Taglia

    E’ sempre il solito problema. Non è questione di strumento di diffusione, ma canale di distribuzione. Mi sarei meravigliato del contrario, se tu, con il tuo blog non fossi stato capace di vendere.

  • Interessante, ci tornerò quando il mio blog raggiungerà le 3000 visite/mese 😉

  • Mi chiedo a cosa servano i dati sugli accessi al sito visto che non sono verificabili. Ho visto delle offerte del tipo “forzavivatriestina.it” (esempio inventato) che dichiarano mezzo milione di visite al mese. Non è un servizio a rischio spam? E il solo forum non è uno strumento un pò troppo 1.0 per valorizzare le opinioni degli utilizzatori?

    Se risolvono queste problematiche il servizio può sicuramente diventare interessante.

  • Interessantissimo articolo, che apre porte e finestre a coloro che desiderano racimolare qualche spicciolo, magari più di uno.
    Frequento il forum da qualche tempo e, oltre a trovarlo serio e di buone maniere, ho incontrato persone davvero gentili e disponibili.
    Sto seriamente pensando di inserire una mia offerta per la vendita di un piccolo spazio pubblicitario, aspetto solo consolidare le mie visite giornaliere.

    Buona giornata.
    Rino

  • Come sempre un articolo davvero interessante e completo! Anche se io penso che la forza della vendita sia stata la conoscibilità del blog e non il servizio offerto. Naturalmente quello è un modo davvero interessante di far incontrare domanda e offerta, ma penso anche che se un blog o sito ha una buona visibilita’ e gli utenti stimano l’autore, gli spazi si vendono comunque.

    p.s. all’interno del tuo articolo hai inserito come data 12.01.2008 ma penso sia 12.01.2009.

    un saluto,
    Vincenzo

  • In teoria se sostituissi un banner AdSense con uno venduto direttamente dovrei anche migliorare le performance del servizio di Google, diminuendo il numero di impressioni, cosa ne pensate?

  • Circa il prezzo troppo basso del banner (o la presunta “fama” del TagliaBlog 🙂 ): torno a precisare che si è trattato di un test, per capire le potenzialità dello strumento messo a punto da alVerde.net… ed il giudizio finale è sicuramente positivo.
    E per i piccoli/piccolissimi blog, potrebbe anche essere il modo per “diffondere” il brand a quelli che ancora non lo conoscono (e magari acquisire qualche nuovo utente 😉 ).

  • Interessante.. a livello internazionale, c’è qualcosa di analogo??

  • Il servizio è molto buono.
    Forse, nella schermata che manca le offerte, andrebbe aggiunta una colonna (topic?) che indica le argomentazioni trattate all’interno del sito così, anche ad occhio, si può fare una scrematura dei siti più interessanti (naturalmente per la specifica campagna).

  • Innanzitutto ringrazio Tagliaerbe per aver provato e recensito l’ADV Store! 😀

    @Massimo, Abruzzo SEO, Vincenzo

    Concordo, ma vorrei fare una precisazione: per vendere non basta avere una buona vetrina, ma è indispensabile anche un buon prodotto. Il Tagliablog è un buon prodotto. L’ADV Store è una buona vetrina. Con questo voglio dire che non tutti i siti sono adatti a vendere pubblicità, ogni webmaster/blogger dovrebbe chiedersi almeno “quale beneficio può ottenere un’inserzionista che si promuove tramite le mie pagine web? C’è qualcuno che può trarre beneficio dalla pubblicità che posso fargli?”. Sembrano domande banali, ma è evidente che più qualcuno non se le pone e tenta di vendere l’invendibile o quasi. Chi gestisce un sito “buono” deve rimboccarsi le maniche ed andare a cercare inserzionisti perchè ce ne sono in tutti i settori. Altrimenti può lasciare questo compito ad AdSense ed accontentarsi.

    @Giuliastro

    I dati sugli accessi sono indispensabili per poter valutare quali campagne pubblicitarie sono interessanti e quali no. Il fatto che possano essere falsi è un problema inevitabile, ma risolvibile in fase successiva. Ad esempio, dopo aver contattato il venditore poi chiedergli gli screenshot relativi agli accessi del sito e durante la campagna pubblicitaria puoi monitorare le statistiche (click, impression, ecc.) con un adserver (come Ad Manager di Google). Probabilmente la maggior parte dei dati pubblici relativi al traffico dei vari siti web sono “gonfiati”. 😉

    @Marco
    Hai ragione, dovremmo dare più evidenza alla categoria a cui appartiene ogni sito già dalla home page dell’ADV Store.

    Ciao a tutti!
    Paolo

  • Ahi ahi Davide a me sa tanto di pubblicità gratuita ma anche questo fa parte del webmarketing vero? Capiscii a me 😉
    Nella lista “almeno” un paio non arrivano a 3000 visite uniche al mese.
    Il giudizio su alverde non può essere che positivo dal momento che crea un ponte concreto ma bisogna ancora consolidare il meccanismo.
    Che metodi di pagamento accetta?

  • Utile servizio che sostituisce l’ormai solito Google AdSense…. Penso però che non sia adatto a siti nascenti e piccoli, nè a grandi siti molto visitati. E’ ottimo per siti intermedi, un po’ come questo caro blog!

  • Una domanda, forse stupida. Una volta venduto lo spazio sul blog il banner chi lo crea? il blogger o il compratore?

    Ps: dopo aver letto il post mi sono iscritto anche se credo proprio che non ne caverò un ragno dal buco 🙂

    ciao

  • @BECA

    Il banner dovrebbe crearlo il compratore.

    @paolo
    >Che metodi di pagamento accetta?

    Se ti riferisci all’ADV Store, si tratta di un servizio totalmente gratuito. I venditori prendono accordi privatamente con i compratori e si possono accordare come preferiscono sui metodi e le modalità di pagamento.

  • Interessante, quasi quasi lo provo anche io. Pensi che possano esserci problemi se nello stesso sito si trova anche Adsense?

  • @Paolo (nuovamusica)

    Non ci sono problemi, è lo stesso Google a fornire lo strumento (Ad Manager) per gestire i banner pubblicitari venduti da te all’interno del tuo sito. Negli spazi invenduti puoi visualizzare automaticamente AdSense oppure nulla.

    Ciao!

  • Complimenti per l’articolo. E’ molto interessante.
    Ho un sito su wordpress.com e quindi non posso pubblicare annunci con adsense perchè non posso aggiungere script su questa piattaforma.
    Per ora non voglio abbandonare l’attuale dominio per cui vi chiedo: per inserire una pubblicità di ADV Store è necessario del codice javascript?

  • Come si può controllare il numero di visite uniche e visite per pagina?

  • Interessantissimo tutto quello che è stato detto, mi preparo mentalmente a mettere in pratica ciò che ho letto!! Grazie!!!

  • Salve !! Complimenti per il blog e per i suoi contenuti, ho trovato molto interessante il tema, in effetti sono l’amministratore di un sito nato da poco, mi interessava trovare un servizio che mi permettesse di vendere spazio pubblicitario direttamente dal mio sito. Grazie a questo Blog ho scoperto il servizio di ADVSTORE e trovo che sia Utilissimo, purtroppo ancora non lo posso utilizzare in quanto le mie visite uniche mensili non arrivano ancora a 3000 come il servizio richiede, spero di poterlo utilizzare presto 🙂
    Cordiali Saluti a Tutti 🙂

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social
Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor

Sponsor

Scroll to Top