Home » Branding » Come misurare quanto si è influenti

Come misurare quanto si è influenti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Influenza, Brand, Esperienza, Fiducia: termini legati a doppio filo, e che stanno acquisendo una sempre maggior rilevanza in una strategia di web marketing, anche quando questa è focalizzata sulla propria persona (e quindi non solo sulla azienda per la quale si lavora).

Qui di seguito un estratto dei punti salienti:

3 passaggi per misurare la propria influenza online

1. Definire cos’è l’Influenza
L’Influenza è l’implicito o l’esplicito effetto di una cosa (o una persona) nei confronti di un’altra cosa o persona.

2. Identificare le componenti dell’influenza
Fiducia: è la creazione di una aspettativa che la persona A ha SEMPRE nei confronti della persona B.
Branding: il Personal Branding, a differenza del Corporate Branding, è progettato per creare aspettativa su di te e sulle tue azioni.
Esperienza: la Conoscenza è acquisire. L’Esperienza è dare.

3. Fornire una formula per l’influenza
Influenza = Brand*Esperienza*Fiducia

3 (+5) regole per chi blogga

1. Scrivi come se nessuno ti dovesse leggere.
2. Scrivi quando ti va di scrivere.
3. Nel momento in cui pensi “potrebbe essere un bel post per il mio blog”, sei diventato un blogger.

E’ realmente influente online colui che diventa un distributore e scopritore di contenuti filtrati, aiutando la community a crescere in modo positivo. Pertanto:

4. Sii coinvolto, partecipe.
5. Sii attivo online.
6. Scova e filtra i contenuti.
7. Aggrega la conoscenza.
8. Diventa una “connessione” (fra te e gli altri).

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Altri articoli correlati

Ciclo di vita di una startup

Una startup dalla nascita fino al consolidamento sul mercato o almeno fino alla perdita dei requisiti propri di una startup, attraversa diverse fasi, le quali

Perché molte startup falliscono?

Molti giovani aspiranti startupper troppo spesso rinunciano all’idea di costituire una startup innovativa spaventati dalla possibilità che l’idea possa non avere successo e comportare il

4 risposte

  1. I punti dal 4 in poi sono decisamente interessanti e danno risposta ad una domanda che mi sono sempre fatto: qual’è il valore aggiunto di un post che non fa altro che segnalare decine di link relativi ad un tema?

    La risposta è quella che sospettavo, ovvero: se si rispettano i punti 4-8 per nulla inferiore rispetto ad un argomento complesso come per esempio potrebbe essere tutorial di programmazione web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *