Come essere più produttivo

Probabilmente non lo si vuole ammettere, ma amiamo le distrazioni. Infatti, esattamente come le scimmie, otteniamo una botta di dopamina ogni volta che qualcosa sposta la nostra attenzione in un’altra direzione: perché pensi che controlliamo la posta elettronica così spesso?

Vuoi essere più produttivo e rimanare focalizzato? Non ci sono segreti… fai una cosa alla volta. Smettila col multitasking, è solo un’altra forma di distrazione.

E’ più facile a dirsi che a farsi, lo so.

Di recente ho avuto modo di parlare con Tony Wong, project manager esperto nel mantenere le persone focalizzate su un task, che ha lavorato per aziende come Toyota, Honda e Disney.

Ecco i suoi 7 consigli [premetto che non sono MAI riuscito ad organizzare così il mio tempo, e che sono afflitto da anni da “sindrome da multitasking”]:

1. Lavora risalendo dagli obiettivi globali ai singoli task. Scrivere “lanciare il sito web dell’azienda” in alto alla tua to-do list è il miglior modo per non farlo. Suddividi il lavoro in parti sempre più piccole fino ad arrivare a cose che puoi realizzare in poche ore: fare uno schizzo del layout, delineare una introduzione del video da mettere in home page, etc. Questo è il miglior modo per riuscire a spuntare gli obiettivi inseriti all’interno della tua lista.

2. Smettila col multitasking. Davvero, smettila. Passare da un task all’altro velocemente non funziona. In realtà, cambiare task più di 10 volte nell’arco di una giornata rischia di renderti più stupido di quando sei ubriaco. Quando sei ubriaco, il tuo QI scende di 5 punti. Quando fai multitasking, scende in media di 15 punti per gli uomini e 5 per le donne (si, gli uomini sono in grado di gestire il multitasking 3 volte peggio rispetto alle donne).

3. Sii fermo nell’eliminare le distrazioni. Chiudi la porta, metti fuori un cartello, spegni il telefono, chiudi l’email e l’instant messaging. Spegni la connessione ad Internet. Vai in una zona tranquilla, e porta a termine il compito.

4. Programma le tue email. Leggi e rispondi alle email 2 o 3 volte al giorno. Controllare costantemente l’email alza il livello di rumore e riduce la produttività.

5. Usa il telefono. L’email non è fatta per le conversazioni. Non rispondere più di 2 volte alla stessa email. Poi prendi il telefono.

6. Lavora sulla tua agenda. Non lasciare che gli eventi condizionino la tua giornata. La maggior parte delle persone, appena alzata dal letto si butta nella posta elettronica, ritrovandosi con l’email vuota ma senza aver fatto null’altro. Quando ti svegli, bevi dell’acqua per reidratarti, fai una buona colazione per ricostituire il livello di glucosio, e quindi imposta gli obiettivi prioritari della giornata.

7. Lavora per intervalli di 60-90 minuti. Il tuo cervello brucia più glucosio che qualsiasi altra attività fisica. Tipicamente ne avrai speso il massimo livello dopo 60-90 minuti (ecco perché le riunioni fiume sono così sfiancanti). Prenditi una pausa: alzati, fai una passeggiata, mangia uno snack, fai qualcosa di completamente diverso per ricaricarti. Ebbene si, ciò significa che hai bisogno di un’ora extra di pause durante il giorno (senza includere il pranzo), e pertanto la tua giornata lavorativa completa dovrebbe essere di almeno 9,5-10 ore.

Liberamente tradotto da 7 Things Highly Productive People Do, di Ilya Pozin.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

11 Comments

  • Mi iniziai ad interessare all’argomento alcuni anni fa, mi colpi molto un articolo che raggiunse la prima pagina di Digg nel 2008
    http://zenhabits.net/top-30-tips-for-staying-productive-and-sane-while-working-from-home/

    Anche quello proposto è interessante e utile, ma è anche interessante notare come i consigli siano piu o meno sempre gli stessi.

    Leggete anche questo di Odesk
    http://www.odesk.com/blog/2011/06/5-major-freelancing-distractions-and-how-to-effectively-manage-them/

    Insomma che i Social Media e nel complesso, il mezzo internet, pur semplificando spesso le attività, se non gestiti opportunamente, possono essere fonte (inesauribile) di distrazione e quindi causare gravi perdite di tempo?
    Quindi di denaro, cosi tanto da minare l’economia occidentale?

    Sarebbe interessante approfondire…..

  • Ehilà! Un’altra delle sporadiche – e sempre più frequenti – incursioni del Taglia nell’area “sviluppo personale”.

    Eccellente articolo: essenziale ed esauriente. Non manca nulla!

    E concordo – ahimé per esperienza personale – internet è una delle cause più potenti di distrazione, perdita di lucidità e di energia. Sicuramente anche di denaro.

  • Adoro questo genere di informazioni.
    Si parla tanto di marketing, di pubblicità, di differenziazione del prodotto … ma senza consigli come questi e con tutte le distrazioni che ci sono in giro fare un buon lavoro è praticamente impossibile.

  • sono perfettamente d’accordo e so per certo che la modalita’ multi task e’ deleteria e fa perdere un sacco di tempo… riusciro’ mai ad impararlo e metterlo in pratica?

  • io uso regolarmente una to do list, e passo più tempo ad aggiornarla che a fare cose, però ‘sta cosa dei 15 punti di QI perso 🙂

  • 8. Trasforma la tua postazione di lavoro in un paradiso terrestre

    Per fare un esempio la mia poltrona di lavoro mi è costata migliaia euro, ma siccome è il posto più confortevole che conosco nell’arco di vari chilometri, è un motivo in più per lavorare spesso e volentieri.
    Altro ottimo investimento: il multimonitor.

  • ma queste sono cose vecchie, non pensavo che gli internauti ci arrivassero solo ora, questo tonywong Chiè? queste cose le insegna la pnl e torni robbins io le applico dall’eta di 15 anni, comunque si, è tutto vero e funziona….funziona ancora di piu se ne fai una questione di vita o di morte e se sai usare le immagini mentali nel modo giusto.

  • Mi rendo conto che è involontario ma… TRONI Robbins è grandioso…

  • Riguardo al punto 6 mi permetto di consigliare che il metodo migliore per idratarsi e nutrirsi è, appena svegli, un bicchiere di lambrusco con una rosetta alla mortadella. Si perdono i 5 punti di QI del punto 2, ma si guadagnano 10 punti in relax e buon umore.
    Ah, si guadagnano anche 5 punti in cirrosi, ma questo è un dettaglio.
    Buon Natale 🙂

  • tutta bella teoria, poi quando il capo chiama che vuole una relazione entro mezzogiorno oppure tutti a correre :)) buon natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy