Tutti i colori del web

Già 7 anni fa Wired documentò la dominanza del blu nei loghi delle corporate americane.

E ancora oggi pare che il blu (insieme al rosso) sia rimasto il colore preferito, come puoi vedere dall’immagine qui sotto (estratta da questa bella infografica pubblicata qualche giorno fa su COLOURlover):

I colori dei loghi delle principali web company

Ma quali sono esattamente i significati dei singoli colori?

Chi si interessa di cromoterapia attribuisce ai colori diversi effetti e proprietà, che possono essere riassunti in questo elenco:

Bianco: purezza, semplicità, pulizia, pace, umiltà, precisione, innocenza, giovinezza, nascita, freddo.

Giallo: gioia, felicità, ottimismo, idealismo, fantasia, speranza, sole, estate, filosofia, disonestà, codardia, tradimento, gelosia, avidità, inganno, malattia, pericolo.

Arancione: energia, equilibrio, calore, entusiasmo, vivacità, espansività.

Verde: natura, ambiente, salute, fortuna, rinnovamento, giovinezza, vigore, generosità, fertilità, gelosia, inesperienza, invidia, sfortuna.

Marrone: terra, focolare, casa, affidabilità, comfort, resistenza, stabilità, semplicità.

Rosso: eccitazione, energia, passione, desiderio, velocità, forza, potenza, calore, amore, aggressività, pericolo, fuoco, sangue, guerra, violenza.

Blu: pace, tranquillità, calma, stabilità, armonia, unità, fiducia, verità, fiducia, sicurezza, pulizia, ordine, lealtà, cielo, acqua, freddo, tecnologia, depressione.

Viola: spiritualità, nobiltà, mistero, trasformazione, saggezza, illuminazione, crudeltà, arroganza, lutto.

Grigio: sicurezza, affidabilità, intelligenza, modestia, dignità, maturità, solidità, vecchiaia, tristezza, noia.

Nero: potere, sessualità, raffinatezza, formalità, eleganza, ricchezza, mistero, paura, anonimato, infelicità, profondità, stile, tristezza, rimorso, rabbia, lutto.

ATTENZIONE!

• Ci sono colori che hanno significati profondamente diversi a dipendenza delle culture: per esempio, il bianco in occidente è il simbolo del matrimonio, in oriente della morte.

• Un colore non trasmette sensazioni esclusivamente positive o negative, ma sempre un mix delle 2 cose: una sorta di “Yin e Yang” insomma.

• Per ottenere il miglior risultato possibile, i colori vanno sapientemente combinati fra loro. Online puoi trovare parecchi siti con decine di migliaia di palette già pronte, oppure puoi creare da solo i tuoi abbinamenti.

• Il mondo è pieno zeppo di daltonici. Pare che lo stesso Mark Zuckerberg, quando gli domandarono come mai avesse scelto il blu come colore del logo di Facebook, abbia dichiarato: “I’m color blind, it’s the only color I can see” (ovvero “sono daltonico, è l’unico colore che posso vedere”). E non hai davvero idea di come lo capisco

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

8 Comments

  • Eh, non so resistere all’infografica e questa è particolarmente bella. I colori sono una risorsa eccezionale per trasmettere le emozioni, come la musica e proprio come la musica non sono le singole note che evocano un stato emotivo, ma il loro accostamento. In genere il blu è associato alla tecnologia, ma ultimamente, viene accostato al giallo vivace per svegliare una risposta emotiva forte nell’osservatore. Si vede anche nelle serie televisive: per esempio, le inquadrature di CSI Maimi sono una ricerca spasmodica dell’accostamento dei due colori saturati al massimo. Il verde è onnipresente nei marchi biologici e naturalisti, perché calma e spesso ci fa abbassare la guardia. In ogni caso un giusto accostamento dei colori è solo un buon inizio.

  • Il problema di questa lista sono i significati opposti nello stesso colore, come fortuna e sfortuna associati al colore verde…
    In un altro articolo avevo trovato risposte più elaborate, in cui veniva detto anche da cosa derivava ciascuna associazione e, oltre a questo, ne veniva dato un contesto possibile, esempi di utilizzo.

  • @Dorion: è giustissimo guardare anche ai colori nel logo e nella grafica, ma ho trovato più interessante (forse perché anche io sono daltonico) l’uscita di Zuckerberg, che alla fine ha scelto il blu perché è l’unico colore che vede lui.

    Perché credi abbia scelto il verde e il blu per il logo del TagliaBlog? 😉

  • Tema interessante. Mi fai sovvenire una domanda che non m’ero mai posto: chissà se il mio blog è accessibile ai daltonici?

    Sai se esistono siti internet che permettono di fare questo test?

  • @Silas: trovi qualcosa cercando “colour blindness simulator” su Google…

  • Grazie. (Penso di avere superato il test, ma poco conta).

    Vedo che il tuo consiglio è subito balzato al quinto posto di google per chi cerca “colour blindness simulator”. Mi permetto di consigliare questo, che mi sembra il più completo, a chi verrà qui cercandone uno: http://www.colblindor.com/coblis-color-blindness-simulator/.

    Ciao (e scusa per avere abusato dello spazio dedicato ai tuoi commenti; ma giuro che non è spam a mio beneficio; non conoscevo proprio l’argomento, fino a qualche ora fa).

  • Non sapevo che i daltonici fossero così numerosi e sinceramente non avevo mai pensato a loro nella realizzazione dei siti! -_-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy