Bloggare con Sincerità

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Definizione di sincerità

SINCERITA’: Quando scrivi un post riesci ad esprimere pareri e pensieri onestamente? Sii sincero.
Con l’avvento di internet, abbiamo installato su noi stessi una seconda identità, una sorta di alterego che ci portiamo dietro come se fosse parte integrante di noi stessi, ma quanto è sincero questo alterego? Lavoro sul web già da anni e seguendo con passione l’argomento, posso dire con tranquillità che l’approccio sul web dei blogger è mirato all’auto-promozione e all’inseguimento del sogno di riuscire a guadagnare con il proprio sito internet o blog, tutto questo porta ad essere meno sinceri di quanto tu possa pensare.

Ho riassunto in 4 punti gli elementi che ti portano a non essere sincero.

1. La smania di inserire il tuo link nei commenti
Commentare un post inserendo il proprio sito all’interno del testo o proponendo collegamenti ai tuoi progetti, non ti farà apparire sincero! Scrivere un commento ben strutturato offrendo informazioni aggiuntive è un ottimo metodo per gratificare il blogger che segui e se riesci ad aggiungere valore al post in questione, pian piano troverai qualche abbonato in più nei tuoi feed.

2. Un blog va curato ogni giorno
Se blogghi per passione allora non puoi mancare al tuo appuntamento giornaliero con la stesura del post altrimenti quella vocina assillante che alberga in te ti farà diventare pazzo. Se ti manca il tempo per scrivere un post o per curare il tuo blog non ovviare copiando o dando informazioni mal gestite altrimenti i tuoi lettori scopriranno che non sei sincero.

3. Collaborare con altri blogger
Se la tua passione per il web ti porta a voler condividere il tuo progetto con altri siti di nicchia, non mandargli mail cliché cumulative che propongono lo scambio solo per aumentare la popularity. Chi riceve la tua proposta non sa né chi sei né cosa fai e non credo sia semplice per lui fare una ricerca approfondita sul tuo blog per capire di che pasta sei fatto; piuttosto se vuoi inserire un link su un progetto che ritieni valido cerca di collaborare attivamente magari con un guest post 🙂 o facendo capire al blogger che contatti che vuoi collaborare con lui perché il suo sito ti piace realmente e hai voglia di inserirlo nel tuo blogroll.

4. La progettazione del tuo blog è importante
Progettare un blog so che non è un’impresa facile, per via di moltissimi fattori che emergono durante la sua creazione. Pubblicare un blog avendo cura di inserire l’adv nei posti giusti ti farà guadagnare in termini di sincerità: se crei un blog con il solo scopo di confondere l’utente proponendo i banner dei tuoi affiliati, non ti farà apparire per nulla sincero. Piuttosto, se il tuo obiettivo è monetizzare il tuo lavoro allora puoi creare delle pagine ad hoc mirate al rendimento che posizionerai sul web con la tua bravura da seo.

Per concludere posso dire con certezza che la sincerità porta più utenti, più abbonati ai tuoi feed e aumenta lo spessore del tuo avatar e del tuo nickname in rete.
Provo io per primo ad essere sincero; per scrivere questo post ho preso ispirazione da qui: Blogging With Sincerity.

Autore: Marco “Devilio” (di MaSeiFuori.com) per il TagliaBlog.

2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
2dc13395536c431966c0b7bc5282437b
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

7 Comments

  • Non troveremo mai nessun gestore di una discoteca che dichiara: “La mia azienda ha comprato vino a 8 euro al litro. Lo venderà a 60 euro in una graziosa bottiglia e la pubblicità convincerà i ragazzi a berne tanto per fare bella figura in ogni tipo di appuntamento.” Troveremo soltanto chi parla di caratteristiche e punti di forza del suo prodotto: è una menzogna che serve a rafforzare il desiderio del cliente, a convincerlo. Troveremo sempre chi racconta una bugia ma, dopotutto, è il mercato a volerlo.

    Reply
  • Io non ho una nessuna pagina..condivido solo i link che mi piacciono e li commento!….però accade sempre che se dico il mio punto di vista con sincerità vengo attaccata..praticamente dovrei fare la lecchina con la pagina e con le persone che hanno condiviso insieme a me la pagina..ma ti pare giusto???….chi scrive da puntualmente ragione al fondatore della pagina e a chi ha fatto un buon commento e chi non la pensa così???…una pagina mi ha cancellata e mi ha scritto nella posta personale parole indescrivibili….per dire il proprio pensiero passi per una attacabriga e invece non è così..nella realtà ho tanti amici ho avuto molti scontri,potevano lasciarmi in disparte o non venire piu’ da me ..ma invece mi cercano….. e quindi cos’è che sbaglio?

    Reply
  • Io sono così sincero, da risultare antipatico come sono nella realtà. Questo è ciò che malignamente sostengono alcuni amici.

    Boh, scherzi a parte, non saprei. Ci provo, forse a volte non posso proprio dire tutto ciò che vorrei, ma ciò che scrivo, lo penso.

    Reply
  • Sinceramente non riuscirei mai a non essere sincero, o ad inserire quei link delle affiliazioni mascherandoli a tradimento, perchè così è, per avere due spiccioli, chi se ne frega dell’elemosina, sinceramente.
    Se leggo un post, anche interessante, che utilizza questo o metodi simili, sinceramente mi irrito e non credo di ritornare più su quel blog.
    I guadagni possono venire di conseguenza, ma se ci sono dei trucchetti di bassa lega, sia Google, sia la gente, non sono stupidi.
    Lo scopo in fondo non dovrebbe essere solo quello di scrivere contenuti di qualità per informare altri utenti riguardo fatti che non conoscono?

    Reply
  • Secondo me la sincerità è l’onesta sono i pilastri di chi blogga.
    Ho aperto da poco il mio blog, ma credo di aver capito che sul web bisogna pensarci due volte prima di scrivere o fare qualcosa dato che gli effetti (positivi e negativi) sono immediati.

    Recentemente in un mio post ho affermato che una cosa “non si può fare, ma probabilmente non ci sono riuscito io” in modo che il lettore sappia che forse c’è un altro metodo, e per essere sincero.

    Che senso ha spacciarsi per esperto quando non lo sei?
    Che aiuto speri di dare ai lettori?

    Reply
  • Verissimo… quando avevo il mio primo blog constatai che dopo un po’ le parole non erano più coerenti con quello che ero io veramente e lo chiusi.

    I blog che ho adesso – dei quali non metto il link – invece sono assolutamente “puri”… infatti scrivo solo ogni tanto quando mi viene dal cuore (chiaramente è molto differente, perchè non è come il tuo che da informazioni, io ho un blog comico 🙂 )

    Ho cambiato nick perchè mi sembrava poco appropriato scrivere con il nome della ditta… 😀

    A domani!

    Reply
  • Perchè quando mi sveglio di mattina presto con un’idea in testa da approfondire sul mio blog (del quale non inserisco il link ; ) ), quando poi, dopo aver preso qualche appunto sul mio quadernino, accendo il computer e avvio il Feedreader, trovo sempre un articolo cha parla esattamente di quello che avevo in mente?
    Mi fa impazzire… Non succede il giorno prima, a volte qualche giorno dopo, ma mai il giorno prima…

    Uno sfogo in sincerità

    Complimenti per il lavoro, vi seguo e vi apprezzo
    Monica

    Reply

Rispondi

Max Valle
Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziendee professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Iscriviti alla Newsletter
Main sponsor
logo kleecks

Sponsor

Bloggare con Sincerità
Scroll to Top

Vuoi capire perchè il tuo sito non traffica?

REPORT SEO a soli 47€

anzichè 197€+iva
Giorni
Ore
Minuti
Secondi