Blog: come partire col piede giusto

Ricevo questo quesito via email:
“Ciao Tagliaerbe,
sto per lanciare un nuovo blog, ma non vorrei fare qualche errore madornale proprio all’inizio … hai qualche suggerimento da darmi?”

Anche se credo sia un argomento trito e ritrito, che ho trattato (e non sono il solo) enne volte, provo comunque a darti 8 dritte veloci:

1. Evita le piattaforme free

Blogger/Blogspot, Splinder e altri servizi simili sono ottimi per un blog senza pretese.
Se il tuo obiettivo è invece quello di creare un blog con un brand riconoscibile e ricordabile, acquista da subito un bel nome a dominio e relativo spazio web: migrare un blog con centinaia di post, magari dopo qualche anno, da una piattaforma gratuita ad un proprio spazio, può non essere una passeggiata…

2. Utilizza WordPress

La scelta del CMS (il motore che muove il blog) è molto importante.
Ad oggi ritengo che il migliore sia WordPress, piattaforma con una folta community (anche italiana), e con parecchie guide e plugin che aiutano ad ottimizzarla al meglio.
E, cosa che non guasta, molti hosting mettono a disposizione un pannello che permette di installare WordPress in un click…

3. Non copiare dagli altri

Sto notando, ad esempio, che in Italia nascono come funghi blog sulla tecnologia e il web 2.0, che emulano sia nel nome a dominio che nei contenuti altri blog molto più famosi e quotati.
Nutro seri dubbi sull’avvenire di questi “imitatori”: se non ti muove la passione, il tuo blog non potrà avere un futuro.

4. Scegli un solo tema

… che conosci bene.
Un blog monotematico, eventualmente allargato ai soli argomenti limitrofi a quella nicchia, ha di sicuro maggiori possibilità di successo dell’ennesimo blog che parla “di tutto un pò”.

5. Sii costante

Non importa quale sia il numero di articoli che hai in mente di scrivere (nel mio caso, 5 alla settimana), ma mantielo.
Evita di postare “a fisarmonica”, in modo incostante: non riuscirai a fidelizzare i lettori, che sono l’unica e vera risorsa su cui devi puntare.

6. Poniti degli obiettivi

… e superali.
Fai in modo di avere una crescita costante di utenti unici, pagine visualizzate, commenti, iscritti al feed.
Se noti che c’è una contrazione, analizza il motivo e corri subito ai ripari.

7. Socializza

Frequenta (fisicamente o virtualmente) altri blogger con interessi simili ai tuoi: solo condividendo puoi crescere e migliorare.
Lavora sulle pubbliche relazioni, su ciò che sta “al di fuori” del tuo blog (e che ti servirà per portare gente “al di dentro”).

8. Non pensare subito a monetizzare

L’obiettivo non deve essere quello di far soldi, almeno non nell’immediato.
Un blog può portarti tanti altri benefici e le revenue, se lavori bene, verranno di conseguenza.

Condividi questo articolo:
Default image
Max Valle
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.