Blekko, il motore di ricerca con gli “slashtag”

Da qualche anno a questa parte, i tag fanno parte integrante del web: ad ogni testo, immagine, video, ad ogni contenuto inserito in rete viene oggi appiccicata una “etichetta identificativa”, un termine per categorizzarlo e classificarlo.

Blekko è un nuovo motore di ricerca che proprio sui tag (anzi, sugli slashtag) ha fondato tutta la sua idea. In questo post non voglio però parlare della qualità delle sue SERP, né voglio confrontarlo con Google o Bing: voglio invece mostrare il “lato SEO” di Blekko, perché son certo sia quello più interessante per i lettori di questo blog.

Vai su blekko.com e digita il tuo dominio (o il nome del tuo sito) seguito da /seo.

Blekko /seo

Comparirà una sorta di Google Webmaster Tools: una serie di opzioni (fra queste inbound links, crawl stats, site pages, compare, duplicate content) che ti permetteranno di ottenere un po’ di dati statistici sul tuo sito web; tali opzioni sono anche combinabili fra loro in query più complesse.

Esempio: blog.tagliaerbe.com /links restituisce una SERP con un elenco di link (e relativo abstract);

Blekko /links

se però aggiungo /rank (e quindi scrivo blog.tagliaerbe.com /links /rank) ottengo altri dati sui singoli link, che possono essere ulteriormente esplosi cliccando su “more details”, e quindi “Show Terms”.

Blekko /links /rank

Altri slashtag da provare sono /domain, /urlseo, /sitepages, /compare e /domainduptext

Provalo e fammi sapere nei commenti 🙂


UPDATE: il 27 Marzo 2015, sulla home page di Blekko è comparso questo annuncio:

Blekko IBM Watson

“Le tecnologie e il team di Blekko fanno ora parte di IBM Watson”.

Ennesima fine di un altro piccolo motore di ricerca?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

12 Comments

  • Non so se te l’ho già scritto – assolutamente uno dei blog che leggo più volentieri, scritto molto bene – ti leggo per mail, mi faccio arrivare direttamente il post a casa!

  • E’ una risorsa eccezionale. Assieme ai SEOmoz tools (fra cui la mitica SEOmoz toolbar), oggi è possibile avere una visibilità senza precedenti del contesto SEO di un sito. Magari avessimo avuto questi strumenti anche solo 5 o 6 anni fa.

  • Ok, lo provo. E se ci riesco e ci capisco io, è una vera potenza 🙂 .

  • grande davide… vedi te… avevo già appiccicato su Blekko l’etichetta della solita news sparata… e invece guarda che tool c’è sotto per dare un occhio veloce 😉 Grazie!

  • @Marco

    Condivido a pieno il tuo commento!!

    @Taglia

    Grazie per questa chicca del Venerdì 😉

  • Notevole, bellissimo. Solo i numeri, sono leggermente inventati, almeno quelli dei due grafici a torta (inbound links per stato).

    Magri con Tagliaerbe.com uno non se ne accorge, ma il mio sito che fa 3 visite dal mio paese, coma fa ad averne 300 dall’Arizona, 400 dall’Utah ecc…

  • Dò un parere da “quasi novellino”. Il sistema è indubbiamente carino… ma a meno che io non abbia frainteso le metriche usate ha dei valori che non mi tornano. Come diceva Gregorio, anche a me risultano links da Michigan, Texas, New Jersey e compagnia.

    Poi non è ben chiara l’unità di misura dei ranks: cosa significa che il mio sito ha hostrank 3.9? Boh! Inoltre le site pages non mi dicono niente, indicano soltanto le pagine index presenti nel dominio.

    Blekko visto così non mi entusiasma, non mi dice nulla. Preferisco piuttosto quest’altro sito http://www.linkvendor.com/ che offre servizi più puntuali e comprensibili.

    Ma ripeto, sono un “quasi novellino” e potrei anche avere un’idea distorta dalla poca esperienza… qualcuno trova qualcosa di utile in questo Blekko?!

  • adoro queste segnalazioni di nuovi tools che ovviamente, testo sul mio blog che riceve, al massimo, 25 visite al giorno. Puntualmente il risultato delle mie prove è uguale a zero…..ma si deve pur iniziare no ?!?

    Comunque molto interessante anche la “telecronaca” tramite Twitter

  • Grazie per il tool! Sono nella stessa situazione di Giuseppe (ventina di visite) e temo di aver fatto parecchi errori di gestione del blog… spero che Mr. BK mi dia una mano a sistemarli 😉

  • Davvero interessante come motore di ricerca, potrebbe tornare utile a tutti i web master che vogliono sapere la situazione del loro sito web.
    Grazie per la segnalazione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy