Arrestato per Googlebombing

Un giovane polacco, tale Marek W., rischia di farsi ben 3 anni di galera a causa di un Googlebombing.
Il 23enne di Cieszyn ha sviluppato un software, chiamato website positioning, con il quale è riuscito a posizionare il sito del presidente polacco Lech Kaczyński al primo posto in Google per la parola chiave kutas (pene).
Il ragazzo è stato facilmente individuato dalla polizia di Katowice, e ha confermato di essere lui l’autore del programma: “volevo solo testare la mia abilità e verificare se il software funzionava” avrebbe detto.

Alla faccia di chi affermava che il Googlebombing era finito… ora speriamo solo che renda disponibile il suo software per il download 😀

Fonti: Polish Man Allegedly Arrested for Googlebombing e You can get arrested for Googlebombing

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

One Comment

  • AHAHAHAHAHAHAHAH!! Bellissima! Comunque si sapeva… su italia.it il Googlebombing ha funzionato alla perfezione finchè non hanno rimosso personalmente la keyword…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Max Valle

Max Valle

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, 
aumentando i clienti, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Seguimi sui social

Iscriviti alla Newsletter

Main sponsor

Scroll to Top

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy & Cookie policy