Home » Advertising » AdSense: una implementazione da ban?

AdSense: una implementazione da ban?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Google AdSense è ad oggi il più diffuso (e quasi l’unico, almeno in Italia) programma di annunci pubblicitari contestuali col quale è possibile monetizzare il proprio sito.
Ci sono però alcune cose che il regolamento AdSense non permette (pena il ban “a vita”), e fra queste inserire immagini fuorvianti accanto ai singoli annunci e attirare l’attenzione degli utenti sugli annunci tramite frecce o altri trucchi grafici.
Probabilmente, non leggendo quest’ultimo punto, quelli di Funcollector.com si sono inventati una implementazione (in questo momento non attiva) davvero “ai limiti”:

Tecnica borderline o ban assicurato? 🙂

Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.
×
Da oltre 20 anni, fornisco consulenze per aziende e professionisti, che vogliono sviluppare il loro business, aumentando i clienti, in modo serio e produttivo, utilizzando le ultime tecnologie e nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia.

Altri articoli correlati

Ciclo di vita di una startup

Una startup dalla nascita fino al consolidamento sul mercato o almeno fino alla perdita dei requisiti propri di una startup, attraversa diverse fasi, le quali

Perché molte startup falliscono?

Molti giovani aspiranti startupper troppo spesso rinunciano all’idea di costituire una startup innovativa spaventati dalla possibilità che l’idea possa non avere successo e comportare il

5 risposte

  1. @DjKami: in questo campo non esiste il “secondo me”. C’è un regolamento (questo: https://www.google.com/adsense/support/bin/answer.py?hl=it&answer=48182 ) che va rispettato in ogni sua parte, se non si vuole rischiare il ban.
    Quindi è meglio cercare di non “interpretare” a proprio favore il regolamento, e se si hanno dubbi in proposito, chiedere all’assistenza AdSense (via email o newsgroup: http://groups.google.com/group/adsense-help-it ).

  2. Praticamente da quanto ho letto sul blog, su questo post c’è scritto che io non posso assolutamente inserire immagini tipi freccette, maghetti, animazioni che invitano a cliccare sui banner pubblicitari Google AdSense. Io quoto DaniRevi, perchè sono d’accordo con lui, perchè anche per me, dovrebbe essere regolare. Insomma per quello che vi voglio fare capire è che come dice DaniRevi, se un visitatore o un utente clicca sui banner pubblicitari vuol dire che all’annuncio ne è interessato perchè se no avrebbe chiuso la pagina e avrebbe svolto un’altra qualsiasi operazione. Insomma la gente non clicca mica sui banner solo per divertimento, cioè solo un pazzo lo farebbe. Io clicco sui banner pubblicitari di ogni sito web che vedo sia interessante e che mi ha aiutato molto o perchè vedo che gli annunci mi interessano molto o perchè voglio vedere nuovi siti web e vedere che cio sta scritto sopra. Praticamente non reca alcun danno all’azienda che si è iscritta ad AdWorks perchè ha ricevuto sempre un visitatore in più e quindi ci ha guadagnato sopra, e quindi ha ottenuto quello che era il suo scopo iniziale. Insomma, vorrei proprio sapere perchè è illegale secondo le regole di Google …

  3. beh.. visto che l’hanno disattivato si sono risposti da soli….

    P.S. mi sorge il dubbio che l’abbiano messo (e tolto) proprio allo scopo di creare un pò di passaparola e backlink..

  4. Se hanno accettato lo sfondo diverso dal fondo del blog/sito dovrebbero accettare questo. Certo che comunque in Google sono un po’ paranoici con questa questione degli AdSense…

  5. Per me dovrebbe essere regolare. Se un utente clicca sul link vuol dire che è interessato. Se è interessato l’azienda che paga per quel click non viene danneggiata in quanto ha ricevuto un visitatore “in target” raggiungendo il proprio obbiettivo.

    Ciao mitico, prima o poi mi deciderò pure io a parlare della mia passione SEO/SEM sul mio blog 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *