Social Media Marketing Industry Report 2013

Social Media Marketing Industry Report 2013

A 13 mesi dall’edizione 2012, Social Media Examiner ha pubblicato il Social Media Marketing Industry Report 2013, studio di 43 pagine riassunte in quasi 70 chart, e nato da più di 3.000 interviste a marketer operanti sui social media.

Questi gli 8 punti più significativi:

1. I marketer credono sempre di più nei social media: l’86% di loro ha affermato che i social sono importanti per il business, contro l’83% del 2012.

2. Tattiche ed engagement sono le aree nelle quali c’è maggior attenzione: l’88% dei marketer ambisce a padroneggiare le tecniche più efficaci e i modi migliori per coinvolgere il pubblico sui social media.

3. YouTube è al primo posto nei progetti futuri: il 69% dei marketer ha intenzione di aumentare l’uso di YouTube, mettendo il servizio al primo posto fra gli investimenti del 2013. Seguono Facebook e i blog (entrambi al 66%), LinkedIn (65%) e Twitter (64%).

4. I marketer sono sempre più interessati al blogging: il 58% dei marketer blogga, il 62% vuole approfondire il tema e il 66% ha in programma di aumentare l’attività di blogging nel 2013.

5. Il podcasting è destinato ad esplodere: solo il 5% dei marketer si occupa di podcasting, ma il 24% ha pianificato di aumentare questa attività nel 2013 – con un aumento di 5 volte rispetto allo scorso anno – e il 32% vuole approfondire il tema.

6. Facebook è il social network più importante per i marketer: quando costretti a scegliere una sola piattaforma, il 49% ha scelto Facebook, il 16% LinkedIn, il 14% i blog e il 12% Twitter.

7. La maggior parte dei marketer non è certa dell’efficacia di Facebook: solo il 37% (poco più di 1 su 3) pensa che gli sforzi profusi su Facebook sono stati efficaci.

8. Uno dei più grandi vantaggi del social media marketing è l’aumento di visibilità (del business): l’89% dei marketer ha affermato che l’aumento di exposure è il maggiore beneficio dell’attività di social media marketing.

Altri 10 spunti interessanti emersi dal report:

• Solo il 28% dei marketer ha un blog ottimizzato per il mobile
• Il 79% dei marketer ha integrato i social media nelle tradizionali attività di marketing
• Il 62% dei marketer usa i social per 6 ore o più alla settimana, e il 36% per più di 11 ore
• Il 63% di chi fa social media marketing per più di 40 ore alla settimana, ha meno di 40 anni
• Più della metà dei marketer che hanno usato i social media per almeno 3 anni, così come quelli che passano sui social 11 o più ore alla settimana, affermano che i social media sono stati d’aiuto nell’aumentare le vendite
• Più della metà dei marketer che hanno investito nel social media marketing per almeno 1 anno, così come quelli che passano sui social almeno 6 ore la settimana, affermano che i social media hanno generato nuove partnership
• Il 64% dei marketer che spende più di 6 ore la settimana sui social, ha ottenuto benefici dal punto di vista della lead generation
• Il 62% dei marketer che usa i social da più di 2 anni, e il 60% di quelli che passano sui social un minimo di 6 ore la settimana, ha notato un miglioramento delle posizioni sui motori di ricerca
• Il social media marketing NON è una attività da gestire in outsourcing: solo il 26% lo fa (nel 2012 la percentuale era del 30%)
• Fra le altre forme di marketing, svetta indiscussa l’email (87%), seguita dalla SEO (61%)

E sul terzultimo punto ci sarebbe da parlare per ore… 😉

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

2 Comments

  1. francesco margherita 24 Maggio 2013
  2. davide IC 29 Maggio 2013

Leave a Reply