Il Tuo Sito Non Rende? E’ Tutta Questione di Karma!

Siti Web & Karma

Questa volta partiamo subito con una domanda!

Che cosa è il Karma? Il Karma viene definito come una Legge Universale che ha una correlazione diretta con tutte le altre leggi – fisiche e metafisiche – che controllano tutto il Creato. Karma in sé significa “Azione” ed ecco perché chi sposa questa teoria attribuisce alle Azioni un cosiddetto “Potere Karmico”.

In sostanza, ogni tua azione – buona e cattiva – ti viene restituita prima o poi nel corso della tua vita.

E’ vero, può far paura, ma solo se hai la coscienza un po’ sporca! Fidati, che se hai qualcosa da pagare, sicuramente lo stai già facendo in qualche modo o, lo hai già fatto, o lo farai. Quindi, per oggi, tanto vale concentrarci su come migliorare la tua vita e nello specifico le tue attività online attraverso il “Potere Karmico”.

Ah! Una cosa…

In questo articolo parlo per esperienza personale: non sono un santone, né un fanatico spirituale. Ho 25 anni, lavoro su internet e credo di aver trovato delle piccole, ma potenti verità che mi stanno aiutando e che potrebbero aiutare anche te.

Eccole scritte di seguito…

Cosa centra il Web Marketing con il Karma?!

Troppo spesso noi markettari sembriamo più delle calcolatrici che degli esseri umani. Passiamo le ore a studiare numeri su Analytics, sul Keyword Tool, sui Social e cosi via. Cerchiamo dei patterns, delle ripetizioni di comportamenti che indichino un qualcosa, una qualche verità sulla nostra target audience.

Troppo spesso ci facciamo mille domande, tranne quelle giuste: “Chi sto aiutando?”, “Che problemi hanno i miei utenti?”, “Come posso aiutarli meglio?

Una delle piccole verità che ho scoperto è che dietro a tutti i numeri ci sono delle persone vere. Si, sembrerà una sciocchezza… ma, un conto è sapere di qualcosa e un altro è esserne consapevole.

Se il “Potere Karmico” associato alle mie azioni mi ritornerà ogni volta che faccio qualcosa, allora, tratterò i miei utenti come persone vere piuttosto che come “Visitatori Unici”. Stenderò per loro dei tappeti rossi e li inviterò al mio banchetto e sarò li per loro quando avranno bisogno di aiuto. Ecco che cosa centra il Web Marketing con il Karma.

Un approccio più umano al marketing en masse che ognuno di noi compie ogni giorno online, migliorando l’esperienza di tutti noi che ne usufriamo.

Da quando ho deciso che ogni mia attività digitale doveva partire dai VERI visitatori ho attivato un servizio gratuito di assistenza su Twitter, Facebook, sul mio sito web e persino via telefono. Sono diventato quasi la Croce Rossa nella mia nicchia. E questo mi sta dando molto!

Ho modificato i labels dei miei obiettivi ed ho aumentato le metriche di successo che monitoro settimanalmente. Non ho ottenuto guadagni miracolosi, ma sto raggiungendo l’eccellenza in tantissime aree chiave che sorreggono il mio marketing plan.

In breve: Offri aiuto a chi ne ha bisogno, anche se a gratis. La riconoscenza di queste persone farà la differenza per la tua attività, per il tuo brand e per le emozioni che provi a riguardo.

Cosa fare per trasformare il tuo business?

Einstein una volta disse che il mondo é fatto da chi vende un qualcosa e chi ripara un qualcosa.

Albert Einstein

Tu dove sei messo in questo rapporto? Tu sai chi stai aiutando? Sai quali problemi hanno i tuoi utenti e potenziali clienti? Se hai detto “Sì” sei già avanti; se hai detto “No” prenditi un po’ di tempo e riflettici.

A qualunque punto tu sia ti consiglio di seguire questi passi:

Comincia ad ascoltare le persone intorno a te:

• Usa Twitter, i Forum, i commenti nei post dei blog di nicchia. Tutte queste sono aree di discussione dove scovare i problemi della tua audience;
• Vai su Google AdWords e usa lo strumento per le parole chiave per individuare cosa stanno cercando le persone.

Apri un canale di comunicazione con queste persone:

• Puoi crearti un account su Twitter e cominciare ad offrire assistenza gratuitamente da lì. Con TweetDeck puoi monitorare le conversazioni e ricevere una notifica ogni volta che un utente twitta in richiesta di aiuto.
• Crea un account su qualunque sito stanno avvenendo richieste di aiuto nella tua nicchia.
• Se hai un blog, fa si che sia facile lasciare un commento o scriverti.
• Crea dei veri centri di assistenza online, anche se sei da solo. Altri come te si uniranno per aiutarti lungo il cammino!

Offri aiuto ogni volta che puoi e fallo gratuitamente finché è sostenibile:

• Ripulirai cosi il tuo karma negativo (se ne hai) e comincierai ad accumulare Karma positivo;
• Le persone ti guarderanno e ti penseranno in maniera diversa, e questo aiuterà il tuo brand;
• Ti sentirai più felice, forse, e sicuramente renderai felici gli altri.

In breve: Se hai difficoltà ad interagire con i tuoi potenziali clienti, offri loro assistenza gratuita. Rispondi alle loro piccole curiosità. Indicagli la strada verso una soluzione. E chiedi loro come sta andando. Te ne saranno grati e questo ti darà una carica tutta nuova!

Come monitorare il ROI del tuo Web Karma

Se c’è una cosa che non faccio mai… è niente per niente. Che sia creare e markettare un nuovo infoprodotto in cui credo, o aiutare la vecchietta a portare la spesa. Tutto ciò che faccio mi dà sempre qualcosa indietro: un’emozione positiva, un guadagno o un riconoscimento.

Questo vale anche per Web Karma (chiamiamolo cosi). Per cui ho individuato un set di metriche del successo che ho integrato alle mie metriche di business. Queste metriche sono:

Twitter: Quante persone mi dicono grazie dopo che le ho aiutate. Quanti retweet in più sto ricevendo. Quanti nuovi followers abbiamo?
Facebook: Quanti mi piace riceviamo? Quante condivisioni? Quanti click sui nuovi aggiornamenti?
Sito web: Quanti commenti in più stiamo ricevendo sui post? Quante persone mi chiedono di collaborare con i loro siti? Quanti nuovi affiliati mi hanno contattato per i miei corsi?

Tutto questo chiaramente si traduce in:

• aumento del traffico sul sito,
• aumento del time on site medio,
• riduzione della bounce rate,
• aumento dei sign up sui FREEMIUM o alla newsletter
• aumento delle vendite

C’è anche da dire una cosa. Da quando mi sono messo al servizio di chiunque abbia bisogno, la mattina mi sento più felice. Provo una sensazione di utilità molto più forte. Quando mi collego a TweetDeck ci entro col sorriso mentre cerco persone a cui dare una soluzione senza chiedere un euro in cambio. Questa la considero una forma di ricchezza diversa dal denaro, ma comunque una forma di ricchezza.

Conclusione

Questa crisi economica, cosi come le crisi degli update di Google, sono botte di vento che fanno tremare le finestre e basta. Io e la mia squadra non abbiamo timori riguardo il cambiamento. Non temiamo di perdere traffico utile. I nostri visitatori ce li guadagniamo con il sudore e con il sorriso, cosi come una vecchia bottega di strada si guadagna la nomea con gli anni e con la qualità dei suoi servizi.

Il Web come un Paesello?

Pensiamo al web come ad un paesello, molto grande, fatto di persone in carne ed ossa, piuttosto che di numeri su un grafico, e siamo felici quando un vicino ci viene a trovare per commentare di gusto su quanto un nostro articolo gli sia stato d’aiuto.

E voi? Cosa ne pensate? Siete fra quelli che si fanno i fatti loro? Oppure siete fra quelli che aiutano la community? Pensate che il Karma sia una cavolata New Age, oppure credete che le buone azioni rendono buoni i business?

Autore: Andrea Di Rocco, fondatore di SOS-Wordpress.it (sito web ideato per aiutare privati e piccole imprese ad usare WordPress), per il TagliaBlog. Puoi trovare Andrea anche su Twitter, @SOS_Wordpress.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

13 Comments

  1. delizard 29 Agosto 2012
  2. stefano 29 Agosto 2012
  3. Ferruccio 29 Agosto 2012
  4. Andrea Di Rocco 29 Agosto 2012
  5. Lorenzo 29 Agosto 2012
  6. Massimiliano Aiello 29 Agosto 2012
  7. Rudy Bandiera 29 Agosto 2012
  8. Pierpaolo 30 Agosto 2012
  9. Ilaria Cardani 30 Agosto 2012
  10. @flokant 30 Agosto 2012
  11. Andrea Di Rocco 30 Agosto 2012
  12. Jonathan 31 Agosto 2012
  13. francesca 28 Giugno 2013

Leave a Reply